Bando ISI INAIL 2021: verso una nuova tornata di incentivi per la sicurezza sul lavoro

Alessio Mauro - Incentivi alle imprese

Bando ISI INAIL 2021: si va verso una nuova tornata di incentivi per la sicurezza sul lavoro con 5 assi di intervento. Oltre 273 milioni di euro le risorse messe a disposizione delle imprese. Nel frattempo l'Istituto ha anche definito i tempi da rispettare per l'inoltro delle domande dell'annualità 2020.

Bando ISI INAIL 2021: verso una nuova tornata di incentivi per la sicurezza sul lavoro

Bando ISI INAIL 2021: mentre per le imprese sta per concludersi l’iter di accesso agli incentivi per i progetti di sicurezza sul lavoro relativi all’annualità 2020, l’Istituto si prepara a definire i dettagli del nuovo avviso pubblico.

Come previsto, oggi 30 settembre è stata definita tabella di marcia che devono rispettare tutti i soggetti che intendono beneficiare dei contributi e che hanno compilato la loro domanda entro la scadenza del 15 luglio.

Nel frattempo il Consiglio di indirizzo e vigilanza INAIL ha aggiornato le “Linee di Indirizzo per la concessione di incentivi economici alle imprese per la realizzazione di interventi in materia di salute e sicurezza sul lavoro – Bandi ISI 2021” che anticipano assi di finanziamento e risorse a disposizione per la nuova tornata di contributi.

Bando ISI INAIL: in preparazione gli incentivi per il 2021, in dirittura d’arrivo le domande del 2020

Il bando ISI INAIL per le imprese è un appuntamento fisso con gli incentivi a sostegno di progetti per il miglioramento delle condizioni di salute e di sicurezza dei lavoratori rispetto alle condizioni preesistenti.

Si va verso la pubblicazione del nuovo avviso pubblico relativo al 2021, ma nel frattempo sta per chiudersi il lungo iter di richiesta di accesso ai fondi previsto per l’annualità 2020.

Anche per quest’anno, infatti, le imprese interessate a beneficiare dei finanziamenti, da un minimo di 2.000 a un massimo di 130.000 euro in base all’asse di riferimento, hanno dovuto seguire un percorso in più step.

Con la notizia pubblicata il 30 settembre 2021, l’Istituto ha fissato le scadenze che devono rispettare tutti coloro che hanno raggiunto o superato la soglia minima di ammissibilità prevista, che hanno salvato definitivamente la propria domanda e acquisito il codice identificativo a partire dallo scorso 20 luglio.

Dal 14 ottobre si entra in una nuova fase del percorso che porterà le aziende a ottenere gli incentivi: fino al 9 novembre sarà possibile accedere allo sportello informatico e iniziare la procedura di registrazione.

L’inoltro della domanda è previsto per il giorno 11 novembre 2021.

Fase Descrizione della “Fase” e funzioni abilitate GiornoOra
Momento 1 Disponibilità dell’indirizzo del portale del partecipante e del
portale dell’amministratore.
14 ottobre 2021 10:00
Momento 2 Inizio della possibilità di registrazione sul portale del
partecipante e dell’amministratore.
21 ottobre 2021 10:00
Momento 3 Disponibilità dell’indirizzo dello sportello informatico nella funzione online ISI domanda. 09 novembre 2021 10:00
Momento 4 Inizio autenticazione e pagina di attesa 11 novembre 2021 10:00
Momento 5 Inizio della fase di invio della domanda 11 novembre 2021 11:00
Momento 6 Fine della fase di invio della domanda 11 novembre 2021 11:20

Bando ISI INAIL 2021: verso una nuova tornata di incentivi per la sicurezza sul lavoro

Il bando ISI relativo all’annualità 2020, quindi, non è stato ancora chiuso definitivamente, ma l’INAIL sta già lavorando a quello del 2021.

Come si legge nel parere della Commissione politiche per la prevenzione e per la ricerca del 14 settembre 2021 che accompagna l’aggiornamento delle “Linee di Indirizzo per la concessione di incentivi economici alle imprese per la realizzazione di interventi in materia di salute e sicurezza sul lavoro – Bandi ISI 2021” le risorse a disposizione per la nuova tornata di incentivi sono pari a oltre 273 milioni di euro.

Dal prossimo avviso pubblico i finanziamenti previsti per il settore agricolo tornano a viaggiare insieme agli altri settori. L’ultima volta, infatti, le imprese agricole avevano seguito un binario a parte per l’accesso ai fondi.

Le risorse saranno ripartite tra 5 diversi assi di finanziamento: i progetti delle aziende che richiederanno gli incentivi dovranno essere finalizzati al miglioramento delle condizioni di salute e di sicurezza dei lavoratori ed essere relativi agli ambiti descritti in tabella.

ASSE D FINANZIAMENTOSTANZIAMENTO
Asse 1 Investimento 112.200.00
1.1 Progetti di investimento 106.200.000
1.2 adozione di modelli organizzativi e di responsabilità sociale 5.000.000
Asse 2 Riduzione del rischio da movimentazione manuale di carichi 40.000.000
Asse 3 Bonifica da materiali contententi amianto 74.000.000
Asse 4 Micro e piccole imprese operanti in specifici settori di attività 10.000.000
Asse 5 Micro e piccole imprese operanti nel settore della produzione agricola primaria dei prodotti agricoli 37.500.000
5.1. generalità imprese agricole 27.500.000
5.2 giovani agricoltori 10.000.000
STANZIAMENTO COMPLESSIVO BANDO ISI 2021 273.700.000

Informazione Fiscale S.r.l. - P.I. / C.F.: 13886391005
Testata giornalistica iscritta presso il Tribunale di Velletri al n° 14/2018
Iscrizione ROC n. 31534/2018

Redazione e contatti | Informativa sulla Privacy

Preferenze privacy
Logo registrato

Questo sito contribuisce all'audience di Logo Evolution adv Network