Autodichiarazione Aiuti di Stato Covid: non cambia la scadenza per restituire gli importi oltre i massimali

Rosy D’Elia - Dichiarazioni e adempimenti

Autodichiarazione Aiuti di Stato Covid: la nuova scadenza del 30 novembre 2022 coincide con il termine per la restituzione degli importi in caso di superamento dei massimali. La proroga disposta dall'Agenzia delle Entrate, infatti, non interviene su questo fronte e resta valido quanto previsto dal provvedimento del 27 aprile 2022.

Autodichiarazione Aiuti di Stato Covid: non cambia la scadenza per restituire gli importi oltre i massimali

Autodichiarazione Aiuti di Stato Covid: con la proroga disposta ieri, 22 giugno, dall’Agenzia delle Entrate, la scadenza per la trasmissione è fissata al 30 novembre 2022. E coincide con il termine da rispettare per la restituzione degli importi in caso di superamento dei massimali previsti dal Quadro Temporaneo.

Il provvedimento del 27 aprile 2022, infatti, non viene modificato nel punto in cui detta i tempi per mettersi in regola nel caso in cui siano stati ricevuti bonus, agevolazioni e contributi oltre i limiti stabiliti.

Autodichiarazione Aiuti di Stato Covid: la nuova scadenza coincide con la restituzione degli importi oltre i massimali

Le novità introdotte dal Decreto Semplificazioni sui tempi a disposizione dell’Amministrazione finanziaria per procedere con l’iscrizione degli Aiuti di Stato Covid nel Registro Nazionale (RNA) hanno creato i presupposti per disporre la proroga della scadenza per la trasmissione dell’autodichiarazione prevista dal primo DL Sostegni, rimasta a lungo nell’ombra e tanto discussa.

E infatti, a poche ore dall’entrata in vigore del DL n. 73/2022, l’Agenzia delle Entrate ha riscritto i tempi indicati nel provvedimento del 27 aprile 2022 con cui ha dettato regole e istruzioni da seguire per rispettare l’adempimento comunicativo.

Agenzia delle Entrate - Provvedimento del 22 giugno 2022
Proroga del termine di presentazione dell’autodichiarazione per gli aiuti della Sezione 3.1 e della Sezione 3.12 della Comunicazione della Commissione europea del 19 marzo 2020 C(2020) 1863 final. Modifiche al provvedimento del Direttore dell’Agenzia delle entrate prot. n. 143438 del 27 aprile 2022

Il nuovo documento ha sostituito nel testo originario due date di scadenza:

  • il 30 giugno 2022 come ultimo giorno utile per la trasmissione degli Aiuti di Stato Covid è diventato il 30 novembre 2022;
  • allo stesso modo anche per la definizione agevolata degli avvisi bonari i contribuenti possono inviare la dichiarazione entro il 30 novembre oppure, se successivo, entro il termine di 60 giorni dal pagamento delle somme dovute o della prima rata.

Tutti gli altri contenuti restano uguali, ma questi due termini non sono gli unici da considerare.

Il provvedimento del 27 aprile, così come richiesto dal Ministero dell’Economia e delle Finanze, stabilisce anche modalità da seguire e tempi da rispettare per la restituzione degli importi eccedenti in caso di superamento dei massimali stabiliti dal Quadro Temporaneo degli Aiuti di Stato Covid.

I contribuenti sono chiamati a procedere entro il termine di presentazione della dichiarazione dei redditi relativa al periodo di imposta in corso al 31 dicembre 2021, ovvero entro la scadenza del 30 novembre 2022.

Agenzia delle Entrate - Provvedimento numero 143438 del 27 aprile 2022
Definizione delle modalità, dei termini di presentazione e del contenuto dell’autodichiarazione per gli aiuti della Sezione 3.1 e della Sezione 3.12 della Comunicazione della Commissione europea del 19 marzo 2020 C(2020) 1863 final, recante “Quadro temporaneo per le misure di aiuto di Stato a sostegno dell’economia nell’attuale emergenza da Covid-19”, come modificate con la Comunicazione C(2021) 564 del 28 gennaio 2021, nonché definizione delle modalità di restituzione ai sensi dell’articolo 4 del decreto del Ministro dell’economia e delle finanze 11 dicembre 2021 e modalità tecniche con cui l’Agenzia delle entrate rende disponibili ai Comuni le autodichiarazioni presentate dagli operatori economici

Autodichiarazione Aiuti di Stato Covid: scadenza 30 novembre per la restituzione degli importi oltre i massimali

Con la proroga disposta dall’Agenzia delle Entrate, quindi, la data di scadenza diventa unica: entro il 30 novembre 2022 è necessario procedere con la trasmissione dell’Autodichairazione degli Aiuti di Stato Covid ed, eventualmente, anche con la restituzione degli importi oltre i massimali.

Sono due le modalità per mettersi in regola nel caso in cui bonus, contributi e agevolazioni superino i limiti stabiliti:

  • sottrarre le cifre da nuovi aiuti ricevuti;
  • restituire le somme volontariamente.

Le somme da restituire devono essere versate tramite modello F24 ma è esclusa la compensazione.

Per le istruzioni di dettaglio e i codici tributo da utilizzare per il riversamento volontario effettivo di quanto dovuto si attende ancora un’apposita risoluzione dell’Agenzia delle Entrate annunciata con il provvedimento del 27 aprile scorso.

Di seguito un riepilogo dei massimali stabiliti dal Quadro temporaneo deli Aiuti di Stato Covid.

Aiuti di importo limitato - Sezione 3.1 del Quadro temporaneo per le misure di aiuto di Stato a sostegno dell’economia nell’attuale emergenza da Covid-19
Tipologia di impresaImportoPeriodo
Impresa unica 800.000 euro Dal 19 marzo 2020 al 27 gennaio 2021
1.800.000 euro Dal 28 gennaio 2021 alla data del 31 dicembre 2021
Imprese operanti nel settore della pesca e dell’acquacoltura 120.000 euro Dal 19 marzo 2020 al 27 gennaio 2021
270.000 euro Dal 28 gennaio 2021 alla data del 31 dicembre 2021
Imprese operanti nel settore della produzione primaria di prodotti agricoli 100.000 euro Dal 19 marzo 2020 al 27 gennaio 2021
225.000 euro Dal 28 gennaio 2021 alla data del 31 dicembre 2021
Aiuti sotto forma di sostegni a costi fissi non coperti - Sezione 3.12 del Quadro temporaneo per le misure di aiuto di Stato a sostegno dell’economia nell’attuale emergenza da Covid-19
Tipologia di impresaImportoPeriodo
Impresa unica 3.000.000 di euro Dal 13 ottobre 2020 al 27 gennaio 2021
10.000.000 di euro Dal 28 gennaio 2021 al 31 dicembre 2021

Con la proroga del Quadro temporaneo degli Aiuti di Stato al 30 giugno 2022, le soglie sono state ulteriormente innalzate.

Aiuti di importo limitato - Sezione 3.1 del Quadro temporaneo per le misure di aiuto di Stato a sostegno dell’economia nell’attuale emergenza da Covid-19
Tipologia di impresaImporto dal 31 dicembre al 30 giugno 2022
Impresa unica 2.300.000 euro
Imprese operanti nel settore della pesca e dell’acquacoltura 345.000 euro
Imprese operanti nel settore della produzione primaria di prodotti agricoli 290.000 euro
Aiuti sotto forma di sostegni a costi fissi non coperti - Sezione 3.12 del Quadro temporaneo per le misure di aiuto di Stato a sostegno dell’economia nell’attuale emergenza da Covid-19
Tipologia di impresaImporto dal 31 dicembre al 30 giugno 2022
Impresa unica 12.000.000 euro

Informazione Fiscale S.r.l. - P.I. / C.F.: 13886391005
Testata giornalistica iscritta presso il Tribunale di Velletri al n° 14/2018
Iscrizione ROC n. 31534/2018

Redazione e contatti | Informativa sulla Privacy

Preferenze privacy
Logo registrato

Questo sito contribuisce all'audience di Logo Evolution adv Network