Assegno invalidità INPS: requisiti e come fare domanda

Francesco Oliva - Moduli del lavoro

Assegno invalidità INPS: come fare domanda, soggetti beneficiari e requisiti.

Assegno invalidità INPS: requisiti e come fare domanda

L’assegno di invalidità INPS è una prestazione economica, erogata a domanda, in favore di coloro la cui capacità lavorativa è ridotta a meno di un terzo a causa di infermità fisica o mentale.

L’assegno ordinario di invalidità decorre dal 1° giorno del mese successivo a quello di presentazione della domanda se risultano soddisfatti tutti i requisiti richiesti sia sanitari sia amministrativi e ha validità triennale.

Analizziamo insieme la normativa vigente in materia di assegno di invalidità INPS: soggetti beneficiari, requisiti e istruzioni per fare domanda.

Assegno di invalidità INPS: soggetti beneficiari

Chi sono i soggetti beneficiari che possono fare domanda di ottenimento dell’assegno di invalidità?

In linea generale, l’INPS concede l’assegno ordinario di invalidità ai seguenti lavoratori:

  • dipendenti;
  • autonomi (artigiani, commercianti, coltivatori diretti, coloni e mezzadri);
  • iscritti alla gestione separata.

Assegno di invalidità INPS: istruzioni su come fare domanda

Come fare domanda per ottenere l’assegno di invalidità?

La domanda per l’ottenimento dell’assegno deve essere presentata online all’INPS attraverso tre diverse modalità:

  • servizio online tramite il sito www.inps.it;
  • contact center al numero 803 164 (gratuito da rete fissa) oppure 06 164 164 da rete mobile;
  • enti di patronato e intermediari dell’Istituto, attraverso i servizi telematici offerti dagli stessi.

Alla domanda deve essere allegata la certificazione medica modello SS3:

PDF - 84.4 Kb
Modulo SS3 INPS
Certificato medico SS3 utile da compilare online o tramite un patronato per fare domanda di ottenimento dell’assegno di invalidità

Assegno invalidità INPS: come funziona? Calcolo, decorrenza e cause di decadenza

L’assegno ordinario di invalidità INPS decorre dal 1° giorno del mese successivo a quello di presentazione della domanda se risultano soddisfatti tutti i requisiti richiesti sia sanitari sia amministrativi e ha validità triennale.

Il soggetto beneficiario può chiedere il rinnovo prima della data di scadenza.

Dopo tre riconoscimenti consecutivi, l’assegno di invalidità è confermato automaticamente, salvo le facoltà di revisione.

L’erogazione dell’assegno è compatibile con lo svolgimento dell’attività lavorativa.

Al compimento dell’età pensionabile e in presenza di tutti i requisiti, l’assegno ordinario di invalidità viene trasformato d’ufficio in pensione di vecchiaia.

Calcolo dell’assegno di invalidità INPS
Come viene effettuato il calcolo dell’assegno di invalidità INPS?

L’importo dell’assegno di invalidità viene determinato con il sistema di calcolo misto che prevede che:

  • una quota sia calcolata con il sistema retributivo;
  • e una quota con il sistema contributivo;
  • oppure, se il lavoratore ha iniziato l’attività lavorativa dopo il 31 dicembre 1995, solo con il sistema contributivo.

L’assegno ha validità triennale, ma può essere rinnovato su richiesta dell’interessato.