ZFU Sisma Centro Italia: domande per l’agevolazione dal 20 maggio al 16 giugno

Tommaso Gavi - Incentivi alle imprese

ZFU Sisma Centro Italia, la circolare del 29 marzo del MISE definisce requisiti, termini e modalità delle agevolazioni per imprese e lavoratori autonomi con sede nei comuni colpiti dai terremoti susseguiti dal 24 agosto 2016 nelle Regioni Lazio, Umbria, Marche, Abruzzo. Presentazione delle domande dal 20 maggio ed entro la scadenza del 16 giugno 2021.

ZFU Sisma Centro Italia: domande per l'agevolazione dal 20 maggio al 16 giugno

ZFU Sisma Centro Italia, il MISE rende nota la finestra per la presentazione delle domande per l’agevolazione.

I soggetti che ne hanno diritto possono inoltrare le istanze a partire dal prossimo 20 maggio ed entro la scadenza del 16 giugno 2021.

L’agevolazione può essere richiesta da imprese e i lavoratori autonomi con sede nella Zona Franca Urbana, istituita nei Comuni, colpiti dagli eventi sismici susseguiti dal 24 agosto 2016, delle Regioni Lazio, Umbria, Marche e Abruzzo.

Alla luce delle novità introdotte dal decreto Agosto, sono stati definiti i requisiti, le modalità e i termini di accesso alle agevolazioni.

ZFU Sisma Centro Italia: domande per l’agevolazione dal 20 maggio al 16 giugno

Circolare direttoriale del 29 marzo 2021, n. 100050 il Ministero dello Sviluppo economico ha definito i termini di apertura per il bando 2021, relativo all’agevolazione per la Zona Franca Urbana Sisma Centro Italia.

MISE - Circolare direttoriale del 20 marzo 2021
Agevolazioni in favore delle imprese e dei titolari di reddito di lavoro autonomo localizzati nella zona franca urbana istituita ai sensi dell’articolo 46 del decreto-legge 24 aprile 2017, n. 50 nei comuni delle Regioni del Lazio, dell’Umbria, delle Marche e dell’Abruzzo colpiti dagli eventi sismici che si sono susseguiti a far data dal 24 agosto 2016. Chiarimenti in merito alle modalità e ai termini di presentazione delle istanze di accesso alle agevolazioni, alla luce delle novità introdotte dall’articolo 57, comma 6, del decreto-legge 14 agosto 2020, n. 104.

Alla luce di quanto previsto dall’articolo 57, comma 6, del decreto-legge 14 agosto 2020, n. 104, ovvero il decreto Agosto, il MISE ha stabilito la finestra di apertura delle domande.

Le imprese e i lavoratori autonomi con sede nella Zona Franca Urbana, istituita nei Comuni, colpiti dagli eventi sismici susseguiti dal 24 agosto 2016, delle Regioni Lazio, Umbria, Marche e Abruzzo potranno inoltrare le richieste a partire dalle ore 12.00 del 20 maggio 2021.

La scadenza è invece fissata alle ore 12.00 del 16 giugno prossimo.

Nella circolare direttoriale sono stati definiti i requisiti, le modalità e i termini di accesso alle agevolazioni.

Le risorse a disposizione per le esenzioni fiscali e contributive ammontano a circa 90 milioni di euro.

Il bando 2021 è rivolto alle seguenti categorie di soggetti:

  • le imprese e i titolari di reddito di lavoro autonomo, già beneficiari delle agevolazioni di cui all’articolo 46, comma 2, del decreto-legge 50/2017 nell’ambito dei precedenti bandi emanati dal Ministero;
  • le imprese e i professionisti, di qualsiasi dimensione che, all’interno della zona franca urbana, hanno avviato una nuova iniziativa economica in data successiva al 31 dicembre 2019 e fino al 31 dicembre 2020.

Sono invece esclusi coloro che rientrano tra le seguenti situazioni:

  • svolgono, alla data di presentazione dell’istanza, un’attività appartenente alla categoria “F” della codifica ATECO 2007 e che non avevano la sede legale e/o la sede operativa all’interno della zona franca urbana alla data del 24 agosto 2016;
  • hanno già ottenuto le medesime agevolazioni di cui all’articolo 46, comma 2, del decreto-legge 50/2017 e che, alla data di pubblicazione della nuova circolare attuativa, abbiano fruito delle predette agevolazioni in misura inferiore al 20% dell’aiuto complessivamente ottenuto;
  • alla data di presentazione dell’istanza, non hanno restituito le somme dovute a seguito di provvedimenti di revoca di agevolazioni concesse dal Ministero, ivi incluse quelle di cui all’articolo 46, comma 2, del decreto-legge 50/2017.

ZFU Sisma Centro Italia: modalità di domanda e scadenze

L’inoltro delle istanze deve avvenire esclusivamente seguendo le procedure indicate sul sito di Invitalia.

Per l’accreditamento alla procedura informatica i proponenti devono inviare l’apposito modulo, compilato e firmato digitalmente, a partire dalle ore 10.00 del 13 maggio 2021 ed entro le ore 10.00 dell’8 giugno 2021.

I soggetti indicati devono inviare la documentazione all’indirizzo di posta elettronica certificata [email protected]

Nella PEC deve essere indicato il seguente oggetto: “ZFU Sisma Centro Italia - Richiesta di accreditamento alla procedura informatica”.

Tale oggetto deve essere seguito dal codice fiscale del soggetto istante e dalla sua denominazione.

Il modulo da compilare varia a seconda della categoria del soggetto proponente.

Di seguito è scaricabile quello per i soggetti proponenti amministrati da una o più persone giuridiche o enti diversi dalle persone fisiche.

MISE - Modulo di richiesta per l’accreditamento alla procedura informatica
Modello per soggetto proponente amministrato da persona giuridica o ente diverso da persone fisiche.

Quello invece che dovranno utilizzare gli studi professionali e le associazioni tra professionisti è il seguente.

MISE - Modulo di richiesta per l’accreditamento alla procedura informatica
Per studi professionali e associazioni tra professionisti.

Informazione Fiscale S.r.l. - P.I. / C.F.: 13886391005
Testata giornalistica iscritta presso il Tribunale di Velletri al n° 14/2018
Iscrizione ROC n. 31534/2018

Redazione e contatti | Informativa sulla Privacy

Preferenze privacy
Logo registrato

Questo sito contribuisce all'audience di Logo Evolution adv Network