Visura catastale, come si richiede e quando è gratuita o a pagamento

Anna Maria D’Andrea - Dichiarazioni e adempimenti

Visura catastale: come si richiede, quando è gratuita e quali i casi in cui viene rilasciata a pagamento? Nel vademecum dell'Agenzia delle Entrate disponibile online tutte le informazioni utili per ottenere il documento e capire a cosa serve.

Visura catastale, come si richiede e quando è gratuita o a pagamento

Visura catastale, richiesta online tramite il sito dell’Agenzia delle Entrate gratuita o a pagamento.

A spiegare come richiedere il documento e quali sono le condizioni per ottenerlo è l’Agenzia delle Entrate, nella guida dedicata al nuovo modello di visura catastale.

Si ricorda in primo luogo che la visura catastale è un documento utilizzato in molteplici occasioni: serve per il calcolo della rendita dell’immobile e quindi ai fini del versamento delle imposte, è un documento fondamentale nelle attività di vendita o affitto ed è inoltre utile in caso di successione.

Sul sito dell’Agenzia delle Entrate sono disponibili due servizi per ottenere la visura catastale, rilasciata gratis per gli immobili dei quali il richiedente è titolare di diritti reali e a pagamento negli altri casi.

Vediamo quindi di seguito come si richiede.

Visura catastale, come si richiede e quando è gratuita o a pagamento

Richiedere la visura catastale è fondamentale quando si ha necessità di conoscere informazioni relative ad un immobile o un terreno. Consente infatti di entrare a disposizione dei dati identificativi e di classamento, degli intestatari e tra le altre cose anche degli atti di aggiornamento catastale.

Tutte le informazioni contenute nella banca dati del catasto sono a pubbliche e accessibili a chiunque ne avesse bisogno, ma non sempre sono gratuite.

I dettagli sono contenuti nella guida dell’Agenzia delle Entrate, che specifica come solo il titolare dei diritti reali sul terreno o sul fabbricato può ottenere gratuitamente la visura catastale online, tramite il servizio “Consultazione Personale Online”.

Il servizio online, accessibile mediante credenziali SPID, CIE o CNS, consente di richiedere:

  • la visura catastale attuale (con gli intestatari catastali) o storica (senza intestatari) per immobile contenente i dati identificativi, di classamento, le causali di aggiornamento e annotazione, la superficie catastale e l’indirizzo (solo per i fabbricati);
  • la visura della mappa con la rappresentazione della particella del catasto terreni;
  • la planimetria dell’unità immobiliare urbana;
  • l’ispezione ipotecaria, con l’elenco delle formalità riguardanti l’immobile selezionato, le singole note e, se disponibile, il relativo titolo, presenti nella banca dati informatizzata dei registri immobiliari.

Mediante l’accesso alla banca dati catastale e ipotecaria, il soggetto richiedente titolare del diritto di proprietà o altri diritti reali di godimento sull’immobile potrà quindi ottenere gratuitamente, in formato pdf, la visura catastale attuale o storica, della mappa, della planimetria o l’ispezione ipotecaria.

La nuova visura catastale
Guida dell’Agenzia delle Entrate

Visura catastale online a pagamento: come si richiede e quanto si paga

Tutti possono accedere alle informazioni catastali, versando i tributi speciali catastali previsti nei casi di immobili diversi da quelli di proprietà o per i quali si è titolari di altri diritti di godimento.

In tal caso sarà necessario accedere al servizio online “Visura Catastale Telematica”, mediante il quale è possibile ottenere i seguenti documenti:

  • le visure attuali per soggetto, ossia limitate agli immobili su cui il soggetto cercato risulti all’attualità titolare di diritti reali (non è al momento previsto il rilascio della visura per soggetto storica);
  • le visure, attuali o storiche, per immobile (censito al catasto terreni o al catasto fabbricati), impostando la ricerca attraverso gli identificativi catastali;
  • la visura della mappa di una particella censita al catasto terreni, impostando la ricerca attraverso gli identificativi catastali.

Come sopra detto, il servizio di consultazione dei dati catastali è a pagamento, e chi intende ottenere la visura online dovrà quindi eseguire il versamento dei tributi speciali catastali attraverso il sistema pagoPA.

L’importo dovuto per ogni visura è pari a:

  • 1,35 euro per ogni 10 unità immobiliari, o frazione di 10, in caso di visura per soggetto;
  • 1,35 euro, nel caso di visura, attuale o storica, per immobile;
  • 1,35 euro, in caso di visura della mappa.

Visura catastale presso gli uffici dell’Agenzia delle Entrate

Alla richiesta online dei documenti di proprio interesse si affianca la possibilità di rivolgersi presso gli uffici dell’Agenzia delle Entrate.

Nello specifico, la consultazione dei dati catastali relativi agli immobili presenti su tutto il territorio nazionale può essere richiesta presso:

  • qualsiasi Ufficio provinciale – Territorio dell’Agenzia delle entrate (escluse le sedi di Trento e Bolzano, ove il servizio è gestito dalle Province autonome);
  • lo sportello catastale decentrato presso le sedi dei Comuni, delle Comunità montane, le Unioni dei Comuni e le Associazioni di Comuni.

La visura verrà consegnata al richiedente in formato cartaceo e, inoltre, rivolgendosi all’Ufficio provinciale sarà inoltre possibile consultare gli atti storici del catasto, quali ad esempio mappe e registri di partita.

Informazione Fiscale S.r.l. - P.I. / C.F.: 13886391005
Testata giornalistica iscritta presso il Tribunale di Velletri al n° 14/2018
Iscrizione ROC n. 31534/2018

Redazione e contatti | Informativa sulla Privacy

Preferenze privacy
Logo registrato

Questo sito contribuisce all'audience di Logo Evolution adv Network