Segnalazione crisi d’impresa anche per i debiti INAIL superiori a 5.000 euro: novità dal 15 luglio 2022

Anna Maria D’Andrea - Leggi e prassi

Segnalazione alle imprese anche in caso di debiti INAIL di importo superiore a 5.000 euro. Questa una delle novità previste dal Codice della crisi d'impresa in vigore dal 15 luglio 2022, e dalla stessa data cambiano le regole per l'accesso al servizio online Certificazione dei debiti messo a disposizione dall'Istituto. I dettagli nell'istruzione operativa del 13 luglio.

Segnalazione crisi d'impresa anche per i debiti INAIL superiori a 5.000 euro: novità dal 15 luglio 2022

Segnalazione alle imprese anche in caso di debiti INAIL di importo superiore a 5.000 euro.

È questa una delle novità previste dal Codice della crisi d’impresa in vigore dal 15 luglio 2022, stessa data a partire dalla quale cambiano le istruzioni per la fruizione del servizio online per la certificazione dei debiti per i premi assicurativi.

Le indicazioni arrivano dall’INAIL con l’istruzione operativa del 13 luglio 2022.

Il certificato unico dei debiti relativi ai premi INAIL potrà essere richiesto non solo dal legale rappresentante della ditta ma anche dal Presidente del Tribunale competente, nell’ambito delle procedure previste dal Codice della crisi d’impresa.

Segnalazione crisi d’impresa anche per i debiti INAIL superiori a 5.000 euro: novità dal 15 luglio 2022

Entra in vigore il 15 luglio 2022 il Codice della crisi d’impresa e dell’insolvenza, approvato con il decreto legislativo n. 14/2019 e oggetto di numerosi rinvii.

L’INAIL è uno degli enti coinvolti nelle nuove procedure di segnalazione e, in particolare, per quel che riguarda la riscossione dei premi assicurativi rientra tra i creditori pubblici qualificati che attivano una procedura di allerta segnalando alle imprese la presenza di debiti superiori a 5.000 euro scaduti da oltre 90 giorni.

Questa la soglia fissata per la possibilità di accesso alla composizione negoziata della crisi d’impresa, che coinvolge inoltre l’INPS e l’Agenzia delle Entrate.

Ai creditori pubblici qualificati viene richiesto sostanzialmente di attivarsi per “prevenire” la crisi d’impresa.

All’imprenditore sono quindi segnalati i debiti sopra la soglia prevista dall’articolo 25 novies del Codice, per invitarlo a valutare la possibilità di attivare la procedura di composizione negoziata per la soluzione della crisi d’impresa con il supporto di un esperto indipendente.

A questi l’INAIL è tenuto a trasmettere le informazioni necessarie, tramite una piattaforma telematica gestita dalle Camere di Commercio e collegata alle banche dati dell’Istituto.

Una novità sulla quale l’INAIL, con la nota del 13 luglio 2022, si riserva di fornire ulteriori comunicazioni.

Cambia intanto il servizio online Certificazione dei debiti, mediante il quale potranno ottenere il certificato unico dei debiti per premi assicurativi anche il Presidente del Tribunale competente nell’ambito delle procedure previste dal Codice per la crisi d’impresa.

Debiti INAIL superiori a 5.000 euro: dal 15 luglio cambia il servizio online Certificazione dei debiti

L’entrata in vigore del Codice della crisi d’impresa corrisponde quindi all’avvio di novità operative volte ad ampliare la fruizione dei servizi INAIL collegati.

Così come indicato nell’istruzione operativa del 13 luglio, il certificato unico debiti per premi assicurativi potrà essere richiesto, oltre che dal legale rappresentante della ditta, anche dal Presidente del Tribunale competente nell’ambito delle procedure disciplinate dallo stesso Codice.

Uno specifico profilo è stato quindi creato sul servizio online Certificazione dei debiti per i Presidenti di Tribunale, soggetti che in parallelo al debitore potranno ottenere il documento con i debiti INAIL.

La procedura predisposta prevede l’invio di un’apposita richiesta di abilitazione alla sede INAIL competente per territorio, al pari di successive richieste di variazione. L’invio dovrà avvenire tramite PEC, mediante la modulistica messa a disposizione dall’Istituto.

Il Presidente del Tribunale profilato potrà quindi accedere al servizio direttamente, utilizzando le credenziali SPID, CNS o CIE, ovvero attraverso la sezione “Gestione utente - Gestione utenti/profili” delegare uno o più funzionari o altro soggetto incaricato dell’acquisizione della certificazione.

Non cambiano invece le istruzioni per le aziende, fornite dall’INAIL lo scorso 12 novembre.

INAIL - istruzione operativa del 13 luglio 2022
Certificato dei debiti contributivi e per premi assicurativi. Modifica del servizio online Certificazione dei debiti e attivazione nuovo profilo Presidente del Tribunale.

Informazione Fiscale S.r.l. - P.I. / C.F.: 13886391005
Testata giornalistica iscritta presso il Tribunale di Velletri al n° 14/2018
Iscrizione ROC n. 31534/2018

Redazione e contatti | Informativa sulla Privacy

Preferenze privacy
Logo registrato

Questo sito contribuisce all'audience di Logo Evolution adv Network