Reddito di cittadinanza, INPS: pagamento di aprile 2022 con conguaglio dell’importo

Anna Maria D’Andrea - Leggi e prassi

Reddito di cittadinanza, conguaglio in vista sul pagamento di aprile 2022: a comunicarlo è l'INPS, che sta concludendo le operazioni di ricalcolo degli assegni. Resta inoltre sospeso il pagamento per i beneficiari che non hanno presentato il modello ISEE per l'anno in corso.

Reddito di cittadinanza, INPS: pagamento di aprile 2022 con conguaglio dell'importo

Reddito di cittadinanza, operazioni di conguaglio in fase di conclusione.

Sulla rata in pagamento ad aprile 2022 l’INPS effettuerà il conguaglio tenuto conto del ricalcolo dell’importo dovuto alla presenza di altre prestazioni assistenziali, operazione partita a febbraio e che è ora alle battute finali.

A renderlo noto è il comunicato stampa pubblicato dall’Istituto il 6 aprile 2022.

Con la stessa notizia viene inoltre evidenziato che sono ancora sospese le rate del reddito di cittadinanza, così come della pensione della cittadinanza, in caso di mancanza del modello ISEE 2022. Solo con la presentazione della DSU riprenderà il pagamento.

Reddito di cittadinanza, INPS: conguaglio sulla rata di aprile 2022

Annunciato con il messaggio n. 548 dello scorso 3 febbraio 2022 ed effettuato solo in parte a causa di problemi tecnici, arriva ora alle battute finali il ricalcolo del reddito di cittadinanza.

L’importo riconosciuto nel 2022 sarà rideterminato sulla base dei trattamenti assistenziali percepiti nel 2020 che rientrano nei dati che concorrono alla formazione del reddito familiare nella DSU ai fini ISEE, quali ad esempio gli assegni al nucleo familiare, la pensione sociale o ancora la carta acquisti.

Il peso dei trattamenti assistenziali nell’ISEE potrà quindi comportare una riduzione dell’importo spettante, ma anche il venir meno del beneficio. L’operazione di ricalcolo è in fase di conclusione, e come annunciato dall’INPS con il comunicato stampa pubblicato il 6 aprile 2022 il conguaglio verrà effettuato sulla rata del mese di marzo, in pagamento ad aprile.

I beneficiari percettori di altre prestazioni assistenziali potranno quindi trovarsi a fare i conti con il conguaglio a compensazione dell’importo ricevuto in più a febbraio, a causa dei ritardi per l’applicazione del ricalcolo dell’assegno dovuto a problemi tecnici.

Il debito sarà in ogni caso spalmato su più rate del reddito di cittadinanza, garantendo l’applicazione di un importo minimo in caso di conguagli a debito superiori all’importo della rata stessa.

INPS - comunicato stampa 6 aprile 2022
Reddito di cittadinanza: presentazione DSU 2022 e conguagli su importi

Reddito di cittadinanza, pagamento sospeso senza modello ISEE 2022: sblocco con la presentazione della DSU

Con lo stesso comunicato stampa del 6 aprile 2022 l’INPS ricorda inoltre che sono ancora sospese le rate del reddito di cittadinanza e della pensione di cittadinanza per chi non è in possesso di un modello ISEE aggiornato.

Si ricorda infatti che i beneficiari del reddito di cittadinanza sono tenuti ad aggiornare l’ISEE a cadenza annuale, pena la sospensione dei pagamenti da parte dell’INPS.

Il pagamento del beneficio riprenderà solo a seguito della presentazione
della nuova DSU, la dichiarazione che consente all’Istituto di determinare il valore dell’indicatore della situazione reddituale e patrimoniale del nucleo familiare.

Informazione Fiscale S.r.l. - P.I. / C.F.: 13886391005
Testata giornalistica iscritta presso il Tribunale di Velletri al n° 14/2018
Iscrizione ROC n. 31534/2018

Redazione e contatti | Informativa sulla Privacy

Preferenze privacy
Logo registrato

Questo sito contribuisce all'audience di Logo Evolution adv Network