Dichiarazione IVA 2022, quadro VP per le LIPE del quarto trimestre 2021: scadenza il 28 febbraio

Francesco Oliva / Rosy D’Elia - Comunicazioni IVA e spesometro

Dichiarazione IVA 2022, invio dei dati delle LIPE del quarto trimestre 2021 con la compilazione del quadro VP. La scelta sulla modalità di invio deve avvenire entro la scadenza del 28 febbraio, termine ultimo per la trasmissione dei dati della comunicazione delle liquidazioni periodiche di chiusura d'anno. Le istruzioni da seguire.

Dichiarazione IVA 2022, quadro VP per le LIPE del quarto trimestre 2021: scadenza il 28 febbraio

LIPE del quarto trimestre: è possibile procedere con l’invio anche tramite la compilazione del quadro VP della Dichiarazione IVA 2022.

Questa possibilità, introdotta dal Decreto Crescita, è confermata anche nelle istruzioni relative al modello IVA pubblicate dall’Agenzia delle Entrate in versione definitiva il 14 gennaio 2022: via libera alla trasmissione della comunicazione delle liquidazioni periodiche di chiusura d’anno con la dichiarazione annuale.

Il vincolo previsto al fine di “snellire” gli obblighi dichiarativi è che l’invio venga effettuato entro la scadenza del 28 febbraio, mentre è fissato al 2 maggio il termine ultimo per l’invio del modello IVA. Come di consueto, il canale per la trasmissione telematica si aprirà dal 1° febbraio.

LIPE quarto trimestre 2021, invio con il quadro VP della dichiarazione IVA: la scelta entro la scadenza del 28 febbraio

La dichiarazione IVA è lo strumento che i soggetti passivi IVA usano per comunicare all’Agenzia delle Entrate le operazioni effettuate, attive e passive, all’interno di un intero periodo di imposta e che hanno un impatto ai fini dell’imposta sul valore aggiunto. La presentazione del modello deve essere effettuata, esclusivamente per via telematica, nel periodo compreso tra il 1° febbraio e il 30 aprile che, per il 2022, viene automaticamente spostata al 2 maggio.

Allo stesso modo i soggetti passivi IVA utilizzano le LIPE per comunicare i dati contabili riepilogativi delle liquidazioni periodiche dell’imposta sul valore aggiunto. E lo fanno con cadenza trimestrale.

Nei due strumenti confluiscono, in parte, gli stessi dati: entrambi, infatti, sono obblighi comunicativi che spettano a chi gestisce operazioni IVA.

Decidere di anticipare l’invio dei dati annuali offre ai contribuenti la possibilità di concentrare in un’unica trasmissione le due comunicazioni.

In ogni caso è necessario specificare che si tratta di una scelta: per i contribuenti è possibile continuare a tenere separate le trasmissioni e inviare i dati due volte ed entro le diverse scadenze previste fino ad ora, 28 febbraio per le LIPE del quarto trimestre, e 30 aprile per la dichiarazione IVA.

Bisogna, poi, sottolineare che c’è anche un’altra data da considerare tra il 28 febbraio e il 30 aprile per scegliere la via da seguire: la data del 16 marzo segna il termine per procedere con il versamento dell’imposta emersa dalla dichiarazione IVA in un’unica soluzione.

Dichiarazione IVA 2022, quadro VP per le LIPE del quarto trimestre 2021: scadenza il 28 febbraio

Dal 1° febbraio al 2 maggio 2022 è possibile inviare la dichiarazione IVA, utilizzando il modello approvato dall’Agenzia delle Entrate in versione definitiva con il provvedimento del 14 gennaio.

Nella stessa data sono stati approvati anche i moduli relativi alla dichiarazione dei redditi 730, alla CU e al modello 770, ma è con la trasmissione del modello annuale in materia di IVA che si aprirà la stagione dichiarativa relativa all’anno d’imposta 2021.

I contribuenti che intendono avvalersi della facoltà di comunicazione con la dichiarazione annuale dei dati delle LIPE del quarto trimestre 2021 dovranno rispettare l’imminente scadenza del 28 febbraio 2022.

A prevedere la possibilità di inviare i dati delle liquidazioni periodiche di chiusura d’anno con la dichiarazione annuale è l’articolo 21-bis del decreto legge n. 78/2010, così come modificato dall’articolo 12-quater del decreto legge n. 34/2019.

Una semplificazione che consente di “snellire” gli obblighi dichiarativi ai fini IVA, e che è stata prevista al fine di evitare quello che di fatto appariva come un “doppio adempimento”.

A livello operativo, è nel quadro VP del modello IVA 2022 che sarà possibile indicare i dati della comunicazione delle liquidazioni IVA periodiche relative ai mesi di ottobre, novembre e dicembre 2021.

Resta in ogni caso possibile inviare separatamente le LIPE del quarto trimestre entro il 28 febbraio 2022, e procedere alla trasmissione della dichiarazione IVA entro la scadenza ordinaria del 2 maggio.

Dichiarazione IVA 2022, quadro VP per le LIPE 2021 entro la scadenza del 28 febbraio

La compilazione del quadro VP della dichiarazione IVA 2022 sarà possibile solo nel rispetto della scadenza del 28 febbraio 2022. Sarà invece bloccato l’inserimento dei dati qualora la trasmissione dovesse essere successiva a tale termine.

Ad evidenziarlo sono le istruzioni dell’Agenzia delle Entrate allegate al provvedimento del 14 gennaio 2022, che specificano inoltre la possibilità, sempre nel caso di trasmissione entro febbraio, di utilizzare il quadro VP della dichiarazione IVA per l’invio o l’integrazione di dati omessi, incompleti o errati.

Le istruzioni in tal caso sono quindi articolate su due binari. La correzione o la trasmissione dei dati potrà avvenire compilando:

  • il quadro VP, se la dichiarazione è presentata entro febbraio (in tal caso, non va compilato il quadro VH o il quadro VV in assenza di dati da inviare, integrare o correggere relativamente ai trimestri precedenti al quarto);
  • il quadro VH (o VV), se la dichiarazione è presentata oltre febbraio.

Viene inoltre precisato che nel campo VP1 la casella del campo 4 dovrà essere barrata in caso di liquidazione IVA di gruppo.

Il campo 5 è invece dedicato alle operazioni straordinarie e alle trasformazioni sostanziali soggettive avvenute nel 2021, indicando la partita IVA del soggetto trasformato (società incorporata, scissa, soggetto conferente o cedente l’azienda, ecc.) nel modulo (o nei moduli) utilizzato per indicare i dati relativi all’attività da quest’ultimo svolta.

Informazione Fiscale S.r.l. - P.I. / C.F.: 13886391005
Testata giornalistica iscritta presso il Tribunale di Velletri al n° 14/2018
Iscrizione ROC n. 31534/2018

Redazione e contatti | Informativa sulla Privacy

Preferenze privacy
Logo registrato

Questo sito contribuisce all'audience di Logo Evolution adv Network