Superbonus 110% e accesso autonomo: l’Agenzia delle Entrate allenta i vincoli

Superbonus 110%, accesso autonomo anche se da strada che non è di proprietà privata ed esclusiva: l'Agenzia delle Entrate, adeguandosi alle novità previste dalla legge di conversione del decreto Agosto, allenta i vincoli per l'accesso al maxi-sconto. I chiarimenti per le unità immobiliari indipendenti sono contenuti nella risposta all'interpello n. 524 del 4 novembre 2020.

Superbonus 110% e accesso autonomo: l'Agenzia delle Entrate allenta i vincoli

Superbonus 110% e accesso autonomo: sì al maxi-sconto per i lavori effettuati sull’unità immobiliare indipendente alla quale si accede da un percorso che non è di proprietà esclusiva.

L’Agenzia delle Entrate torna sul tema dell’accesso autonomo per i lavori su unità immobiliari indipendenti e, con la risposta all’interpello n. 524 del 4 novembre 2020, si adegua alle novità previste dalla legge di conversione del decreto Agosto.

Non è necessario che l’accesso autonomo, requisito fondamentale ai fini del superbonus del 110% sulle unità immobiliari funzionalmente indipendenti, sia di proprietà esclusiva.

Superbonus 110% e accesso autonomo: l’Agenzia delle Entrate allenta i vincoli

Il superbonus del 110% sulle unità immobiliari residenziali funzionalmente indipendenti diventa più accessibile, grazie alle novità introdotte in sede di conversione del decreto Agosto.

La risposta all’interpello n. 524 pubblicata il 4 novembre 2020 aiuta a fare il quadro delle novità introdotte, partendo dalle regole previste in origine dal decreto Rilancio e riportate nella circolare n. 24/E/2020.

La circolare dell’Agenzia delle Entrate sull’eco-sismabonus del 110% aveva fornito i primi chiarimenti in merito all’accesso autonomo, tematica che ha fatto a lungo discutere tecnici e contribuenti.

Il documento specificava che ai fini dell’applicazione del superbonus, le unità funzionalmente indipendenti e con uno o più accessi autonomi dall’esterno, site all’interno di edifici plurifamiliari, dovessero essere individuate verificando la sussistenza:

  • del requisito dell’indipendenza funzionale: ad esempio, la presenza di installazioni o manufatti di qualunque genere, come impianti per l’acqua, il gas, l’energia elettrica o il riscaldamento di proprietà esclusiva;
  • del requisito dell’accesso autonomo: un accesso indipendente non comune ad altre unità immobiliari chiuso da cancello o portone d’ingresso che consenta l’accesso dalla strada o da cortile o giardino di proprietà esclusiva.

La definizione di accesso autonomo, ripresa dall’Agenzia delle Entrate sulla base dei regolamenti vigenti, limitava in maniera evidente l’accesso al superbonus per le unità immobiliari indipendenti situate in edifici plurifamiliari.

Un problema al quale ha posto rimedio il legislatore che, con la legge di conversione del decreto Agosto, la legge n. 126 del 13 ottobre 2020, ha disposto che, ai fini dell’accesso al superbonus del 110%:

“per accesso autonomo dall’esterno si intende un accesso indipendente, non comune ad altre unità immobiliari, chiuso da cancello o portone d’ingresso che consenta l’accesso dalla strada o da cortile o da giardino anche di proprietà non esclusiva.”

Agenzia delle Entrate - risposta all’interpello n. 524 del 4 novembre 2020
Accesso al Superbonus previsto dall’articolo 119 del decreto legge n. 34 del 2020 per una unità immobiliare con accesso autonomo inclusa in un condominio

Superbonus 110%, l’accesso è autonomo anche se di proprietà non esclusiva

Il superbonus del 110% si applica quindi anche all’unità immobiliare il cui accesso autonomo dall’esterno è una strada privata o in multiproprietà, un terreno di utilizzo comune, ma non esclusivo.

Non rileva più, specifica l’Agenzia delle Entrate, la proprietà pubblica o privata e/o esclusiva del possessore dell’unità immobiliare all’accesso autonomo. Tale requisito risulta rispettato anche quando si è in presenza di accesso anche da cortile/passaggio comune che affaccia su strada.

Si amplia e semplifica la possibilità di beneficiare del superbonus del 110%, anche se a fronte delle continue modifiche, emerge sempre più chiaramente la necessità di una proroga. Il termine ultimo per fruire della maxi-detrazione è attualmente ancorato alla data del 31 dicembre 2021.

Informazione Fiscale S.r.l. - P.I. / C.F.: 13886391005
Testata giornalistica iscritta presso il Tribunale di Velletri al n° 14/2018
Iscrizione ROC n. 31534/2018

Redazione e contatti | Informativa sulla Privacy

Preferenze privacy
Logo registrato

Questo sito contribuisce all'audience di Logo Evolution adv Network