SRL senza notaio, costituzione online e a costi ridotti: le novità nella direttiva UE

Anna Maria D’Andrea - Diritto societario

SRL senza notaio, costituzione online e con costi ridotti per le imprese: la novità è contenuta nella direttiva UE 2017/1132 che dovrà essere recepita dall'Italia e dagli Stati Membri entro il 2021.

SRL senza notaio, costituzione online e a costi ridotti: le novità nella direttiva UE

SRL senza notaio e con costituzione online, con l’obiettivo ultimo di ridurre i costi per le imprese. È con la direttiva UE 2017/1132 che vengono introdotte importanti novità.

L’Italia e tutti gli Stati Membri dell’Unione Europea avranno tempo fino al 2021 per recepire la direttiva pubblicata nella Gazzetta Ufficiale dell’UE dell’11 luglio 2019. Tempi lunghi, ma intanto vale la pena approfondire sulle novità previste.

La costituzione delle SRL senza notaio e con procedura completamente online è ritenuta come una necessità per ridurre costi, tempi e oneri amministrativi, in particolare per le piccole e medie imprese.

Tra i costi relativi alla costituzione di società, la direttiva dell’UE parla anche del costo in termini di tempo, come nei casi in cui si rende necessaria la presenza fisica del richiedente per il completamento di una pratica.

La direttiva UE fissa dei termini ben precisi: la procedura di costituzione online dovrà svolgersi al massimo in 5 giorni per le società costituite da persone fisiche, giorni che diventano massimo 10 negli altri casi.

PDF - 637.4 Kb
SRL senza notaio e con costituzione online - il testo della direttiva UE
Direttiva (UE) 2019/1151 del Parlamento europeo e del Consiglio, del 20 giugno 2019, recante modifica della direttiva (UE) 2017/1132 per quanto concerne l’uso di strumenti e processi digitali nel diritto societario (Testo rilevante ai fini del SEE)

SRL senza notaio, costituzione online e a costi ridotti: le novità nella direttiva UE

La direttiva UE apre la strada alla possibilità di costituire società senza passare necessariamente dal notaio, così come previsto ad oggi esclusivamente per le startup innovative.

Sarà necessario che l’Italia si adegui alla novità seguendo un iter ben preciso.

Per il recepimento delle novità introdotte nell’ottica della creazione di impresa in modalità completamente digitale, sarà necessario predisporre i modelli di costituzione online e ancor prima lo sportello digitale unico che diventerà il punto di riferimento per la creazione di società nella forma di SRL ordinarie o semplificate.

Qualora i richiedenti utilizzino i modelli messi a disposizione online, si riterrà soddisfatto anche l’obbligo di disporre degli atti costitutivi della società redatti e certificati in forma di atti pubblici, qualora non sia previsto un controllo preventivo amministrativo o giudiziario.

In ogni caso è chiaro il punto di arrivo: tutti gli Stati dovranno assicurare la possibilità di costituzione online presentando documenti o informazioni in formato elettronico, comprese le copie elettroniche dei documenti.

Anche qualora la costituzione della società preveda il versamento di un capitale sociale, sarà necessario assicurare che il pagamento possa essere effettuato online, su un conto bancario della banca che opera nell’Unione.

Costituzione online e senza notaio delle SRL: risparmio costi e tempo

Il tempo è denaro, soprattutto per chi decide di fare impresa. Sembra esserne consapevole l’Unione Europea che, nel testo della direttiva UE 2017/1132, detta regole precise:

“Gli Stati membri assicurano che la costituzione online sia completata entro cinque giorni lavorativi, laddove la società sia costituita esclusivamente da persone fisiche che utilizzino i modelli di cui all’articolo 13 nonies, oppure dieci giorni lavorativi negli altri casi”

Qualora non sia possibile completare la procedura di costituzione online nei tempi dettati dalla direttiva, l’Amministrazione competente dovrà giustificare il ritardo al richiedente.

Inoltre, in tutti i casi in cui non dovesse ravvisarsi un motivo di sospetto di inosservanza delle norme, bisognerà consentire di svolgere l’intera procedura online senza la necessità della presenza fisica dei contribuenti.

Evitare di far precipitare chi vuole fare impresa nel groviglio della burocrazia. L’obiettivo della direttiva UE è chiaro, ora vedremo quando e come la novità sarà recepita dall’Italia. La dead line è fissata al 1° agosto 2021.

Questo sito contribuisce all'audience di Logo money.it