Schermature solari, detrazione al 50% nel 2018: requisiti e documenti necessari

Le spese di acquisto e installazione di schermature solari possono essere portate in detrazione del 50% fino al 31 dicembre 2018: ecco requisiti e documenti necessari per richiedere il bonus tende da sole.

Schermature solari, detrazione al 50% nel 2018: requisiti e documenti necessari

Detrazione al 50% per le schermature solari fino al 31 dicembre 2018: con l’arrivo della bella stagione cresce l’interesse sul bonus sulle spese per l’acquisto o la sostituzione delle tende da sole.

Le schermature solari rientrano tra i lavori per i quali è possibile richiedere l’Ecobonus ma che, per effetto delle novità introdotte dalla Legge di Bilancio 2018, consente di beneficiare di una detrazione Irpef pari al 50% e non più al 65%.

Nonostante ciò si tratta comunque di un’importante opportunità di risparmio: chi acquista tende da sole nel 2018 potrà beneficiare dello sgravio Irpef a partire dal 2019, presentando la dichiarazione dei redditi, con un rimborso in 10 rate di pari importo.

Per beneficiare del bonus per l’installazione di tende da sole è necessario che l’acquisto rispetti specifici requisiti ed, inoltre, sarà necessario inviare entro 90 giorni dalla fine dei lavori la documentazione all’ENEA.

Vediamo come funziona la detrazione per le schermature solari e come richiedere il bonus del 50% per le spese sostenute nel 2018.

Schermature solari, detrazione al 50% nel 2018

La detrazione per chi sceglie di installare schermature solari, comunemente note come “tende da sole”, è pari al 50% per le spese sostenute dal 1° gennaio al 31 dicembre 2018.

Come anticipato, la Legge di Bilancio 2018 ha modificato gli importi del bonus previsto per alcune dei lavori volti al risparmio energetico e la percentuale di sgravio Irpef è scesa dal 65% al 50%, fino ad un massimo di 60.000 euro.

Per il resto non sono state introdotte altre novità: l’agevolazione fiscale per l’acquisto di tende da sole dovrà essere richiesta in sede di compilazione della dichiarazione dei redditi (per l’installazione nel 2018 bisognerà compilare il 730/2019), non è necessario presentare alcuna domanda ma, al termine dei lavori, è necessario inviare alcuni documenti all’ENEA.

Requisiti bonus tende da sole 2018

Tutti i contribuenti che sostengono le spese di riqualificazione enrgetica e che posseggono un diritto reale sulle unità immobiliari che costituiscono l’edificio possono richiedere il bonus per l’installazione di tende e schermature solari 2018.

Gli incapienti possono optare per la cessione del credito, di modo da non perdere il diritto alla detrazione Irpef.

La detrazione del 50% spetta per l’acquisto e l’installazione di schermature solari su edifici che, alla data in cui viene richiesta la detrazione, risultino accatastati o con richiesta di accatastamento in corso e che siano in regola con il pagamento dei tributi.

Si ricorda che per i condomini la percentuale di detrazione è maggiore e lo sconto che è possibile richiedere è pari fino al 75%.

Quali sono le schermature solari detraibli

Nella voce schermature solare rientrano una vasta tipologia di tende da sole per le quali è riconosciuta la detrazione del 50%.

Si potrà richiedere il bonus per le spese sostenute nel 2018 per le schermature solari indicate nell’allegato M del decreto legislativo n. 311/2006 ovvero le chiusure oscuranti UNI EN 13659 e le tende esterne UNI EN 1356.

Ad esempio, l’agevolazione fiscale è riconosciuta per tende da sole, tende per serre, tende per facciate (anche a rullo), tende a veranda, veneziane esterne, persiane, scuri, tapparelle o tende interne.

Sul sito dell’ENEA sono indicati tutti i requisiti tecnici specifici richiesti per l’intervento, ovvero:

  • è agevolabile l’installazione di sistemi di schermatura di cui all’Allegato M(*) al D.Lgs 311 del 29/12/2006;
  • devono essere applicate in modo solidale con l’involucro edilizio e non liberamente montabili e smontabili dall’utente;
  • devono essere a protezione di una superficie vetrata;
  • possono essere installate all’interno, all’esterno o integrate alla superficie vetrata;
  • devono essere mobili;
  • devono essere schermature “tecniche”;
  • le chiusure oscuranti possono essere in combinazioni con vetrate o autonome (aggettanti);
  • per le chiusure oscuranti sono ammessi tutti gli orientamenti;
  • per le schermature solari vengono escluse quelle con orientamento NORD;
  • devono possedere una marcatura CE, se prevista;
  • devono rispettare le leggi e normative nazionali e locali in tema di sicurezza e di efficienza energetica.

Come richiedere la detrazione

Come anticipato, per richiedere il bonus per le schermature solari installate nel 2018 bisognerà attendere al prossimo anno: la detrazione fiscale del 50% si richiede compilando la dichiarazione dei redditi ed è riconosciuta in 10 rate di pari importo.

Tuttavia, per i lavori ammessi all’Ecobonus è necessario l’invio all’ENEA, entro 90 giorni dal termine dei lavori e in modalità telematica tramite il sito https://finanziaria2018.enea.it, della scheda descrittiva dell’intervento.

Per una guida su come fare si consiglia la lettura dell’approfondimento dedicato.

Sarà inoltre conservare i seguenti documenti:

  • certificazione del fornitore (o produttore o assemblatore) che attesti il rispetto dei requisiti tecnici di cui sopra;
  • originale della documentazione inviata all’ENEA, debitamente firmata;
  • schede tecniche dei componenti e/o certificazione del fornitore.

Ai fini della richiesta di detrazione all’Agenzia delle Entrate bisognerà inoltre conservare i seguenti documenti relativi all’acquisto effettuato:

  • fatture relative alle spese sostenute;
  • ricevuta del bonifico bancario o postale, che rechi chiaramente come causale il riferimento alla legge finanziaria 2007, il numero e la data della fattura, i dati del richiedente la detrazione e i dati del beneficiario del bonifico;
  • ricevuta dell’invio effettuato all’ENEA (codice CPID), che costituisce garanzia che la documentazione è stata trasmessa.