Scadenza Lipe il 17 settembre, nessuna proroga nel comunicato Ade

Redazione - Comunicazioni IVA e spesometro

La scadenza delle Lipe, la comunicazione trimestrale delle liquidazioni IVA è il 17 settembre 2018. Nessuna proroga nel comunicato appena pubblicato dall'Agenzia delle Entrate

Scadenza Lipe il 17 settembre, nessuna proroga nel comunicato Ade

Siamo ormai agli sgoccioli: lunedì 17 settembre è prevista la scadenza delle Lipe del secondo trimestre 2018.

L’attenzione di molti professionisti e imprese era tutta concentrata su un possibile comunicato da parte dell’Agenzia delle Entrate che disponesse l’ormai consueta proroga della scadenza che ha caratterizzato i nuovi adempimenti IVA introdotti a partire dal 2017.

A dispetto delle aspettative, tuttavia, si segnala che è stato appena pubblicato un comunicato stampa che conferma come la scadenza per l’invio delle Lipe del secondo trimestre sia il 17 settembre 2018.

Sul termine per l’invio della comunicazione delle liquidazioni IVA trimestrali sono stati spesi fiumi di parole a seguito del caos causato dalla pubblicazione dello scadenzario dell’Agenzia delle Entrate.

Dall’inizio dell’anno ci si chiedeva se la scadenza delle Lipe del secondo trimestre 2018 fosse il 17 settembre o il 1° ottobre e se la proroga prevista per lo spesometro riguardasse anche la comunicazione delle liquidazioni IVA periodiche.

Su Informazione Fiscale abbiamo trattato l’argomento in maniera approfondita, sostenendo che l’interpretazione fornita dall’Agenzia delle Entrate sia contraria a quanto previsto dalla Legge di Bilancio 2018.

La posizione dell’Agenzia delle Entrate è chiara e al momento irremovibile, nonostante le proteste arrivate anche dalle associazioni di categoria dei commercialisti: l’invio della comunicazione delle liquidazioni IVA del secondo trimestre scade il 17 settembre 2018.

Tuttavia oggi accanto a chi invoca una proroga al 1° ottobre (stesso termine per l’invio dello spesometro) dovuta al rispetto delle disposizioni previste dalla Legge di Bilancio 2018, si aggiunge chi lamenta l’ennesimo disservizio causato dal malfunzionamento del sito dell’Agenzia delle Entrate.

Scadenza Lipe il 17 settembre, nessuna proroga al 1° ottobre

A poche ore dalla scadenza che ha reso più frenetico il ritorno alla normalità dopo le ferie estive, erano in tanti a pensare che vi sarebbe stata una proroga delle Lipe.

Al contrario, l’Agenzia delle Entrate ha confermato la scadenza del 17 settembre 2018, nonostante siano stati in tanti a sostenere che si tratta di un’interpretazione errata della legge.

Le stesse posizioni degli intermediari in merito divergono e sono in tanti a sostenere che la scadenza del 17 settembre indicata sul calendario degli adempimenti fiscali pubblicato dall’Agenzia delle Entrate sia quella giusta.

In sostanza, molti sostengono che con il comma 932 dell’articolo 1 della Legge 205/2017 ad essere rinviata al 30 settembre (che essendo domenica slitta al 1° ottobre) sia soltanto la scadenza dello spesometro, proprio perché l’obiettivo della norma inserita in Legge di Bilancio 2018 è quello di evitare la sovrapposizione dei due adempimenti.

Chi invece parla di un’interpretazione illegittima ricorda che le scadenze di Lipe e spesometro sono “collegate” (si veda articolo 21-bis del DL 78/2010 che rimanda all’articolo 21) e che la proroga della comunicazione dei dati delle fatture trascinerebbe con sé anche quella delle liquidazioni periodiche IVA, non essendo stato previsto diversamente dalla legge.

Per le Lipe richiesta rimessione in termini, sito delle Entrate in tilt

Accanto all’ipotesi proroga al 1° ottobre 2018, sono stati segnalati inoltre numerosi disagi dovuti al malfunzionamento del portale online.

Nella giornata di ieri molte comunicazioni inviate sono state scartate con la notifica di errori nella firma elettronica. A chiarire che si trattava di un problema tecnico del sito delle Entrate sono state le diverse software house.

In parole povere, il sito dell’Agenzia delle Entrate è andato completamente in tilt e la motivazione va sicuramente individuata nell’ingorgo di file trasmessi a ridosso della scadenza per l’invio delle Lipe del secondo trimestre del 17 settembre 2018.

Nonostante il problema paia attualmente risolto (ma si segnalano ancora rallentamenti nell’invio telematico) si pensava ad un termine di tolleranza della scadenza. Non una proroga, insomma, ma una rimessione in termini in caso di ritardo nell’invio dovuto a problemi di natura tecnica e informatica.

Richieste che tuttavia al momento non sono state soddisfatte: la scadenza delle Lipe è e resta il 17 settembre 2018 e l’Agenzia delle Entrate sembra non voler concedere deroghe di alcun tipo.