Reddito di inclusione 2018: dal 1° giugno nuovi requisiti

Francesco Oliva - Leggi e prassi

Reddito di inclusione: nuovi requisiti dal 1° giugno 2018. L'ultima Legge di Bilancio ha abrogato i requisiti familiari. Ecco cos'è, come funziona e a chi spetta il reddito di inclusione (e la carta REI).

Reddito di inclusione 2018: dal 1° giugno nuovi requisiti

Con il messaggio numero 1972 dell’11 maggio 2018 l’INPS ha comunicato i nuovi requisiti validi ai fini del Reddito di Inclusione 2018.

A partire dal prossimo mese di giugno, infatti, il Reddito di Inclusione 2018 avrà requisiti meno stringenti. Ne beneficeranno i soggetti che faranno domanda da giugno al fine di ottenere il reddito di inclusione a luglio. Il messaggio INPS numero 1972 dell’11 maggio 2018 recepisce le regole previste dalla nota 4292 del 10 aprile 2018 del Ministero del Lavoro, che a sua volta aveva attuato quanto previsto dalla Legge di Bilancio 2018.

Altra importante (e lieta) novità è che le domande per l’ottenimento del Reddito di inclusione già presentate dal 1° gennaio e fino al 31 maggio 2018 in possesso di DSU 2018, non accoglibili per la sola mancanza dei requisiti familiari saranno sottoposte a riesame di ufficio dal 1° giugno 2018. Lo ha annunciato sempre l’INPS nel messaggio in oggetto.

Reddito di inclusione 2018: la novità nel messaggio INPS numero 1972/2018

Reddito di inclusione 2018: nuovi requisiti a partire dal prossimo 1° giugno. Ad annunciare la novità è il messaggio INPS numero 1972 dell’11 maggio 2018.

PDF - 85.2 Kb
Reddito di inclusione 2018: nuovi requisiti a partire dal 1° giugno
Messaggio INPS numero 1972 dell’11 maggio 2018: nuovi requisiti per il reddito di inclusione a partire dal prossimo 1° giugno

Ecco il testo ufficiale della comunicazione INPS in oggetto:

L’articolo 1, comma 192, della legge n. 205/2017 abroga, con decorrenza 1° luglio 2018, tutti i requisiti familiari di cui all’articolo 3, comma 2, del decreto legislativo n. 147 del 2017.

Il Ministero del Lavoro e delle Politiche Sociali, con nota prot. n. 4292 del 10 aprile 2018, ha chiarito che il beneficio economico connesso al ReI potrà essere percepito, sin dal mese di luglio 2018, da parte dei richiedenti il ReI in possesso di tutti i requisiti tranne quelli relativi alla composizione del nucleo familiare, di cui all’articolo 3, comma 2, del decreto legislativo n. 147 del 2017.

Pertanto, atteso che, ai sensi dell’articolo 9, comma 6, del medesimo decreto legislativo, il beneficio decorre dal mese successivo a quello della richiesta, l’abrogazione dei requisiti relativi alla composizione del nucleo familiare opererà a partire dalle domande presentate dal 1° giugno 2018.

In tal senso, deve intendersi modificato il paragrafo 2.2 della circolare n. 57 del 28 marzo 2018.

Si precisa che tutte le domande di ReI presentate nel corso del 2018 e fino al 31 maggio dello stesso anno, in possesso di DSU 2018, non accoglibili per la sola mancanza dei requisiti familiari saranno sottoposte a riesame di ufficio (dopo l’entrata in vigore della modifica normativa in oggetto), con verifica dei requisiti alla data del 1° giugno 2018”.

Due i punti fondamentali da evidenziare:

  • il beneficio economico connesso al Reddito di Inclusione potrà essere percepito, sin dal mese di luglio 2018, da parte dei richiedenti il Reddito di Inclusione medesimo in possesso di tutti i requisiti tranne quelli relativi alla composizione del nucleo familiare, abrogati con l’ultima Legge di Bilancio;
  • tutte le domande finalizzate all’ottenimento del Reddito di Inclusione presentate nel corso del 2018 e fino al 31 maggio dello stesso anno, in possesso di DSU 2018, non accoglibili per la sola mancanza dei requisiti familiari saranno sottoposte a riesame di ufficio (dopo l’entrata in vigore della modifica normativa in oggetto), con verifica dei requisiti alla data del 1° giugno 2018.

Reddito di Inclusione 2018 (REI), importi rispetto ai componenti del nucleo familiare:

Componenti nucleo familiare Importo mensile
1 187,50 euro
2 294,50 euro
3 382,50 euro
4 461,25 euro
5 534,37 euro
6 539,82 euro

Gli importi spettanti alle famiglie a titolo di REI o reddito di Inclusione che verranno accreditati nella carta REI sono correlati a due fattori:

  • il numero dei componenti del nucleo familiare;
  • il reddito complessivo percepito.

Il richiedente deve poi essere titolare di tutti i requisiti previsti dalla normativa vigente, che elenchiamo di seguito.

Reddito di inclusione 2018: i requisiti previsti

Per fare domanda di ottenimento del reddito di inclusione 2018 è necessario possedere quattro tipologie di requisiti:

  • di residenza e anagrafici;
  • economici;
  • di compatibilità;
  • di composizione del nucleo familiare (abrogati come già detto dallo scorso 1° giugno 2018).

Requisiti anagrafici e di residenza necessari per l’ottenimento della Carta REI
Per fare domanda di ottenimento del Reddito di Inclusione è necessario innanzitutto possedere i seguenti requisiti anagrafici e di residenza:

  • cittadino dell’Unione o suo familiare che sia titolare del diritto di soggiorno o del diritto di soggiorno permanente, ovvero cittadino di paesi terzi in possesso del permesso di soggiorno UE per soggiornanti di lungo periodo o apolide in possesso di analogo permesso o titolare di protezione internazionale (asilo politico, protezione sussidiaria);
  • residente in Italia, in via continuativa, da almeno due anni al momento di presentazione della domanda.

Carta REI 2018: i requisiti economici da possedere per poter fare domanda
Al fine di ottenere il Reddito di Inclusione 2018 la normativa vigente prevede che il richiedente debba essere titolare - durante tutto il periodo di beneficio del Reddito di Inclusione - dei seguenti requisiti economici:

  • ISEE non superiore ad euro 6.000;
  • valore dell’ISRE ai fini ReI non superiore ad euro 3.000;
  • un valore del patrimonio immobiliare, diverso dalla casa di abitazione, non superiore ad euro 20.000;
  • patrimonio mobiliare, non superiore a euro 6.000, accresciuta di euro 2.000 per ogni componente il nucleo familiare successivo al primo, fino ad un massimo di euro 10.000;
  • un valore non superiore alle soglie indicate per ISEE e all’ISRE riferiti ad una situazione economica aggiornata qualora si sia verificata una variazione dell’indicatore della situazione reddituale (ISR) ovvero della situazione lavorativa.

I requisiti di compatibilità previsti per il Reddito di Inclusione 2018
Il reddito di Inclusione 2018 richiede, inoltre, il possesso dei cd requisiti di compatibilità nel senso che la carta ReI è compatibile con lo svolgimento di attività lavorativa da parte di uno o più componenti il nucleo familiare, purché:

  • si proceda a comunicare entro 30 giorni tale nuova occupazione;
  • si rispettino i requisiti economici indicati sopra.

Reddito di Inclusione 2018: come fare domanda

Come fare domanda per il Reddito di Inclusione 2018? La domanda per la carta REI deve essere presentata dallo scorso mese di gennaio 2018 utilizzando il modulo aggiornato dal Ministero del Lavoro.

Il modulo di domanda per richiedere il reddito di inclusione 2018 dovrà essere consegnato presso il proprio Comune di residenza o presso altri punti di accesso che saranno resi noti dai comuni.

Tali punti di accesso sono comunicati all’Istituto e al Ministero del Lavoro e delle Politiche sociali (oltre che alla Regione territorialmente competente) entro novanta giorni a decorrere dal 14 ottobre 2017, data di entrata in vigore del citato D.Lgs. n. 147/2017.

In base a quanto previsto dal decreto, il Comune trasmetterà le domande ricevute all’Inps entro 15 giorni dalla ricezione.

L’Inps, entro i successivi 5 giorni, verifica il possesso dei requisiti e, in caso di esito positivo, riconosce il beneficio e invia a Poste Italiane la disposizione di accredito.

Poste emette la Carta REI e tramite lettera invita il beneficiario a recarsi presso qualunque ufficio postale abilitato al servizio per il ritiro. Prima di poter utilizzare la Carta, il titolare dovrà attendere il PIN, che gli verrà inviato in busta chiusa presso l’indirizzo indicato nella domanda.

PDF - 700.9 Kb
Reddito di inclusione 2018: modulo di domanda
Modulo di domanda per il reddito di inclusione

Per ulteriori informazioni i lettori interessati possono fare riferimento alla nostra guida su come fare domanda per ottenere il Reddito di Inclusione.