Pagamento pensioni, da aprile 2022 niente più accredito INPS in anticipo: il ritorno al calendario ordinario

Rosy D’Elia - Leggi e prassi

Pagamento pensioni, da aprile 2022 ritorna il calendario ordinario: con la fine dello stato di emergenza, l'accredito INPS per coloro che ricevono le somme a cui hanno diritto tramite Poste Italiane non arriverà più in anticipo. Accesso agli uffici postali dal 1° al 6 aprile.

Pagamento pensioni, da aprile 2022 niente più accredito INPS in anticipo: il ritorno al calendario ordinario

Pagamento pensioni, da aprile 2022 l’accredito INPS non sarà più in anticipo: si torna al calendario ordinario per il ritiro di trattamenti pensionistici, assegni, pensioni e indennità di accompagnamento erogate agli invalidi civili. Accesso agli uffici postali scaglionato in ordine alfabetico dal 1° al 6 aprile.

Come annunciato da Poste Italiane, terminato lo stato di emergenza, viene meno la tabella di marcia anticipata.

Il ritorno alle regole canoniche riguarda solo le pensionate e i pensionati che ricevono le somme a cui hanno diritto tramite Poste Italiane.

Coloro che si sono affidati alle banche, infatti, anche in questi due anni di emergenza, hanno potuto accedere agli importi solo dal primo giorno bancabile del mese, senza beneficiare di alcun anticipo.

Pagamento pensioni, da aprile 2022 niente più accredito INPS in anticipo: il ritiro dal 1° aprile

Con una notizia pubblicata il 22 marzo, Poste Italiane ha annunciato il ripristino del calendario ordinario per il pagamento delle pensioni a partire dalla mensilità di aprile 2022.

Lo stop all’accredito in anticipo delle somme arriva con la fine dello stato di emergenza il 31 marzo: pur essendoci una risalita dei contagi, non ci saranno ulteriori proroghe.

L’ultima Ordinanza della Protezione Civile che disponeva la necessità di una tabella di marcia anticipata si fermava proprio a marzo.

Si conferma, in ogni caso, l’accesso agli uffici postali in maniera scaglionata: dal 1° al 6 aprile sarà possibile recarsi presso una delle 12.800 sedi presenti sul territorio in base all’ordine alfabetico indicato.

Trattamenti pensionistici, assegni, pensioni e indennità di accompagnamento erogate agli invalidi civili vengono accreditate ai titolari di un Libretto di Risparmio, di un Conto BancoPosta o di una Postepay Evolution regolarmente dal primo giorno del mese.

“Sempre da venerdì 1° aprile, inoltre, i titolari di carta Postamat, Carta Libretto o di Postepay Evolution potranno prelevare i contanti dagli 8.000 ATM Postamat in Italia, senza bisogno di recarsi allo sportello”.

Annuncia Poste Italiane.

Pagamento pensioni, da aprile 2022 niente più accredito INPS in anticipo: il ritorno al calendario ordinario

L’accredito INPS in anticipo per questi due anni di seguito così come il ritorno alla normalità con la fine dello stato di emergenza riguardano solo coloro che ricevono le pensioni tramite Poste Italiane.

Dal pagamento di aprile 2022 per tutti i pensionati le somme saranno accreditate in base al calendario di date indicato dall’INPS con la circolare numero 197 del 23 dicembre 2022.

MeseGiorno disponibilità valuta
Poste Banche
aprile 1 1
maggio 2 2
giugno 1 1
luglio 1 1
agosto 1 1
settembre 1 1
ottobre 1 3
novembre 2 2
dicembre e tredicesima 1 1

Saranno questi i giorni dei pagamenti delle pensioni da segnare in calendario per i prossimi mesi, a patto che non ci siano ulteriori novità o peggioramenti dal punto di vista sanitario.

Lo stato di emergenza si è concluso il 31 marzo, ma con la crescita dei contagi molti ipotizzano già la necessità di un possibile ritorno a restrizioni e regole eccezionali.

Informazione Fiscale S.r.l. - P.I. / C.F.: 13886391005
Testata giornalistica iscritta presso il Tribunale di Velletri al n° 14/2018
Iscrizione ROC n. 31534/2018

Redazione e contatti | Informativa sulla Privacy

Preferenze privacy
Logo registrato

Questo sito contribuisce all'audience di Logo Evolution adv Network