Marchi+ 2021, domanda dal 19 ottobre: incentivi fino a un massimo di 20.000 euro

Rosy D’Elia - Incentivi alle imprese

Marchi+ 2021, domanda dal 19 ottobre per ottenere gli incentivi: le micro, piccole e medie imprese possono richiedere i contributi per l'acquisizione di servizi specialistici finalizzati alla registrazione dei marchi internazionali o dell'UE. Le istruzioni per accedere alle agevolazioni.

Marchi+ 2021, domanda dal 19 ottobre: incentivi fino a un massimo di 20.000 euro

Marchi+ 2021, le micro, piccole e medie imprese possono presentare domanda per accedere agli incentivi per l’acquisto di servizi specialistici utili alla registrazione dei marchi internazionali o dell’UE.

Sono due i filoni del bando promosso dalla Direzione Generale per la Tutela della Proprietà Industriale - UIBM del Ministero dello Sviluppo Economico e gestito da Unioncamere. 3 milioni di euro le risorse a disposizione.

Come per il bando Disegni+ 2021, anche per il bando Marchi+ ci sono delle novità che caratterizzano la nuova tornata di incentivi:

  • cambia la modalità di presentazione della domanda che avviene tramite la piattaforma dedicata;
  • deposito del marchio a partire dal 1° giugno 2018;
  • avvenuta registrazione del marchio per la Misura A;
  • riduzione al 50 per cento dell’agevolazione per le tasse di deposito per la Misura A;
  • modifica di alcuni servizi specialistici e dei relativi massimali.

Marchi+ 2021, domanda dal 19 ottobre: incentivi fino a un massimo di 20.000 euro

Per l’accesso alle agevolazioni del bando Marchi+ 2021, le micro, piccole e medie imprese devono rispettare le condizioni che seguono:

  • Misura A - incentivi per la registrazione di marchi dell’Unione europea:
    • deposito della domanda di registrazione presso EUIPO del marchio oggetto dell’agevolazione e pagamento delle tasse di deposito dal 1° giugno 2018;
    • registrazione, presso EUIPO, del marchio dell’Unione europea oggetto della domanda di partecipazione in data antecedente la presentazione della domanda di partecipazione;
  • Misura B - incentivi per favorire la registrazione di marchi internazionali:
    • aver effettuato dal 1° giugno 2018 almeno una delle attività che seguono:
      • deposito della domanda di registrazione presso OMPI di un marchio registrato a livello nazionale presso UIBM o di un marchio dell’Unione europea registrato presso EUIPO e aver ottemperato al pagamento delle relative tasse di registrazione;
      • deposito della domanda di registrazione presso OMPI di un marchio per il quale è già stata depositata domanda di registrazione presso UIBM o presso EUIPO e aver ottemperato al pagamento delle relative tasse di registrazione;
      • deposito della domanda di designazione successiva di un marchio registrato presso OMPI e aver ottemperato al pagamento delle relative tasse di registrazione;
    • aver ottenuto la pubblicazione della domanda di registrazione sul registro internazionale dell’OMPI (Madrid Monitor) del marchio oggetto della domanda di partecipazione prima della presentazione della domanda di partecipazione.

Le micro, piccole e medie imprese possono richiedere la copertura dell’80 per cento delle spese sostenute per l’acquisizione dei servizi specialistici entro l’importo massimo complessivo per marchio di 6.000,00 euro per la misura A e di 8.000 euro per la misura B.

Nel primo caso nelle agevolazioni può rientrare anche il 50 per cento delle spese per le tasse di deposito e nel secondo caso la percentuale cresce al 90 per cento per la registrazione internazionale USA o Cina.

Sul portale dedicato all’iniziativa si legge:

“Per uno stesso marchio è possibile cumulare le agevolazioni previste per le misure A e B. Per lo stesso marchio è possibile presentare in un’unica domanda la richiesta di agevolazione sia per la Misura A sia per la Misura B”.

Se un’impresa può richiedere l’agevolazione per più marchi, è necessario presentare una domanda per ciascuno. Ogni impresa può presentare più di una richiesta di agevolazione, sia per la Misura A sia per la Misura B, ma fino a un massimo di 20.000,00 euro.

Marchi+ 2021, domanda dal 19 ottobre: i costi ammissibili e i limiti da rispettare

Gli incentivi sono finalizzati principalmente all’acquisto di servizi specialistici per favorire la tutela dei marchi all’estero.

Ma ci sono precisi limiti che le imprese di micro, piccola e media dimensione devono rispettare.

Le soglie cambiano in base alla tipologia di agevolazione richiesta.

SERVIZI MISURA A Bando Marchi+2021 IMPORTO MASSIMO DELL’AGEVOLAZIONE
PROGETTAZIONE DELLA RAPPRESENTAZIONE € 1.500,00
ASSISTENZA PER IL DEPOSITO € 300,00
RICERCHE DI ANTERIORITÀ
Ricerca di anteriorità tra i marchi italiani, dell’Unione europea e internazionali estesi all’Italia € 550,00
Ricerca di anteriorità tra i marchi italiani, dell’Unione europea e internazionali estesi a tutti i paesi della UE € 1.500,00
ASSISTENZA LEGALE PER AZIONI DI TUTELA DEL MARCHIO IN RISPOSTA A OPPOSIZIONI SEGUENTI AL DEPOSITO DELLA DOMANDA DI REGISTRAZIONE € 1.500,00
TASSE DI DEPOSITO 50% DEL COSTO SOSTENUTO

Diverse sono le soglie da rispettare per la misura B del bando Marchi+ 2021 che, inoltre, ha limiti specifici per USA e Cina.

SERVIZI IMPORTO MASSIMO DELL’AGEVOLAZIONE IMPORTO MASSIMO AGEVOLAZIONE SE DESIGNATI USA O CINA
PROGETTAZIONE DELLA RAPPRESENTAZIONE € 1.500,00 € 1.650,00
ASSISTENZA PER IL DEPOSITO € 300,00 € 350,00
RICERCHE DI ANTERIORITÀ
Ricerca di anteriorità tra i marchi italiani, dell’Unione europea e internazionali estesi all’Italia € 550,00 € 630,00
Ricerca di anteriorità tra i marchi italiani, dell’Unione europea e internazionali estesi a tutti i paesi della UE* € 1.500,00
Ricerca di anteriorità per ciascun Paese non UE € 600,00 € 700,00
ASSISTENZA LEGALE PER AZIONI DI TUTELA DEL MARCHIO IN RISPOSTA A OPPOSIZIONI/RILIEVI SEGUENTI AL DEPOSITO DELLA DOMANDA DI REGISTRAZIONE
Assistenza legale per azioni di tutela del marchio in risposta a opposizioni seguenti al deposito della domanda di registrazione € 1.500,00 € 1.800,00
TASSE DI REGISTRAZIONE 80 per cento 90 per cento

Marchi+ 2021, come presentare domanda dal 19 ottobre

A partire dal 19 ottobre 2021 alle ore 9,30 le micro, piccole e medie imprese potranno presentare domanda per l’accesso agli incentivi del bando Marchi+ 2021 tramite la piattaforma dedicata.

Non c’è una scadenza, ma sarà possibile presentare le richieste, valutate in base all’ordine cronologico, fino ad esaurimento delle risorse disponibili.

I soggetti interessati potranno accedere al modulo online tramite SPID, ma se a procedere è una figura diversa dal rappresentante legale è necessario allegare anche la procura speciale firmata digitalmente, pena la non ammissibilità della domanda, sia dal legale rappresentante dell’impresa richiedente l’agevolazione sia dal suo procuratore speciale.

Per richiedere i finanziamenti è necessario, poi, avere a disposizione una firma digitale e un indirizzo di posta elettronica certificata (PEC) della società per le comunicazioni tra Unioncamere e impresa.

Una volta all’interno della procedura attiva sul portale, sarà possibile seguire le indicazioni sulla compilazione e provvedere all’invio telematico.

Tutte le istruzioni da seguire per l’accesso al bando Marchi+ 2021 sono contenuti nel Decreto Direttoriale MISE del 27 luglio 2021.

Ministero dello Sviluppo Economico - Decreto Direttoriale del 27 luglio 2021 - Bando Marchi+ 2021
Scarica il bando Marchi+ 2021

Informazione Fiscale S.r.l. - P.I. / C.F.: 13886391005
Testata giornalistica iscritta presso il Tribunale di Velletri al n° 14/2018
Iscrizione ROC n. 31534/2018

Redazione e contatti | Informativa sulla Privacy

Preferenze privacy
Logo registrato

Questo sito contribuisce all'audience di Logo Evolution adv Network