Indebita compensazione crediti IVA: versamenti con F24 Elide

Redazione - IVA

Crediti IVA: con la risoluzione n. 20/E del 9 marzo 2018 l'Agenzia delle Entrate illustra le modalità di versamento dei crediti indebitamente compensati con modello F24 Elide.

Indebita compensazione crediti IVA: versamenti con F24 Elide

Il versamento dei crediti IVA indebitamente compensati dovrà esser effettuato a partire dal 19 marzo 2018 esclusivamente con modello F24 Elide.

Le istruzioni sulle modalità di versamento delle somme richieste con gli atti di recupero dei crediti IVA utilizzati in compensazione sono state fornite dall’Agenzia delle Entrate con la risoluzione n. 20/E pubblicata il 9 marzo 2018.

I codici tributo 7497, 7498 e 7499 già istituiti con risoluzione del 12 gennaio 2016 dovranno esser utilizzati esclusivamente nel modello di versamento F24 Elide. Di seguito novità e modalità di compilazione.

Crediti IVA: modalità di versamento somme da indebita compensazione

A partire dal 19 marzo 2018 il versamento delle somme da recupero dei crediti IVA indebitamente compensati dovrà esser effettuato utilizzando il modello F24 Elide.

Le novità disposte dall’Agenzia delle Entrate con la risoluzione del 9 marzo 2018 arrivano a seguito delle modifiche introdotte dall’art. 3, comma 4 del decreto legge n. 50/2017, con il quale è stato previsto che per il pagamento delle somme richieste con gli atti di recupero non è possibile avvalersi dell’istituto della compensazione.

Non cambiano i codici tributo già istituiti con la risoluzione n. 3/E del 12 gennaio 2016, sia per quanto riguarda il recupero delle somme indebitamente compensate che le relative sanzioni e gli interessi.

I codici tributo da indicare nel modello F24 Elide sono i seguenti:

  • “7497” denominato “Credito IVA utilizzato in compensazione in violazione dell’art. 10 del D.L. 78/2009 - Imposta”;
  • “7498” denominato “Credito IVA utilizzato in compensazione in violazione dell’art. 10 del D.L. 78/2009 - Interessi”;
  • “7499” denominato “Credito IVA utilizzato in compensazione in violazione dell’art. 10 del D.L. 78/2009 - Sanzione”.

Modalità compilazione modello F24 Elide

In merito alle modalità di utilizzo dei codici tributo 7497, 7498 e 7499, la risoluzione delle Entrate fornisce le seguenti regole di compilazione del modello F24 Elide:

  • Nella sezione “CONTRIBUENTE”, sono indicati:
    nei campi “codice fiscale” e “dati anagrafici”, il codice fiscale e i dati anagrafici del soggetto che effettua il versamento.
  • Nella sezione “ERARIO ED ALTRO”, sono indicati:
    nel campo “tipo”, la lettera “R”;
    nel campo “elementi identificativi”, nessun valore;
    nel campo “codice”, il codice tributo.

I campi “codice ufficio”, “codice atto” e “anno di riferimento” (nella forma “AAAA”) sono valorizzati con i dati reperibili nell’atto notificato al contribuente.

La risoluzione, di seguito allegata, decorre dal 19 marzo 2018.

PDF - 445.3 Kb
Agenzia delle Entrate - risoluzione n. 20/E del 9 marzo 2018
Utilizzo dei codici tributo 7497, 7498 e 7499 nel modello di versamento “F24 Versamenti con elementi identificativi” (F24 ELIDE)