FORMATEMP, al via la domanda di rimborso per i trattamenti di luglio e agosto 2021

Eleonora Capizzi - Leggi e prassi

FORMATEMP: al via la domanda di rimborso per il Trattamento di Integrazione Salariale (TIS) semplificato per i mesi di luglio e agosto 2021. Le istruzioni e le scadenze per le Agenzie di somministrazione nella circolare del 20 settembre 2021 numero 72767.

FORMATEMP, al via la domanda di rimborso per i trattamenti di luglio e agosto 2021

FORMATEMP: al via le domanda per richiedere il rimborso del Trattamento di Integrazione Salariale (TIS) semplificato per le sospensioni o le riduzioni dell’orario di lavoro dei mesi di luglio e agosto 2021.

La circolare del 20 settembre numero 72767 pubblicata dal Fondo contiene le istruzioni e il calendario delle scadenze per l’invio delle istanze che, a seconda delle mensilità a cui si riferiscono, devono essere trasmesse nelle seguenti finestre temporali:

  • per il mese di luglio dalle 12.00 del 4 ottobre alle 12.00 dell’8 ottobre 2021;
  • per il mese di agosto dalle ore 12:00 dell’11 ottobre alle ore 12:00 del 15 ottobre 2021.

Il rimborso richiesto, tra l’altro, può essere riconosciuto con esclusivo riferimento ai lavoratori in somministrazione in forza alla data del 23 marzo 2021, così come disposto dal Decreto Sostegni.

All’interno della domanda da inviare a FORMATEMP dovranno essere indicati nel dettaglio gli importi erogati a titolo di TIS che dovranno riguardare solo i giorni di riduzione o sospensione dell’orario di lavoro causati dal Covid 19 e non l’intera retribuzione dei mesi di luglio e agosto 2021.

FORMATEMP, al via la domanda di rimborso per il TIS di luglio e agosto 2021

Il modello per richiedere il rimborso TIS a FORMATEMP per luglio e agosto dovrà essere compilato, come per le mensilità precedenti, accessibile dalla piattaforma del Fondo dedicata.

Questa è l’unica modalità consentita, ma in caso di comprovate difficoltà nell’utilizzo dell’applicativo si può, previa autorizzazione da parte del Fondo, inviare la dichiarazione tramite posta certificata all’indirizzo:

[email protected]”.

Attenzione però, non verranno prese in considerazione le autocertificazioni trasmesse via PEC senza che sia intervenuta una preventiva autorizzazione scritta da parte della Direzione del Fondo.

Inoltre, si specifica che gli importi delle prestazioni per cui si richiede il rimborso devono essere uguali alla somma corrisposta a ciascun lavoratore ed essere ripartiti tra quota retributiva e contributiva.

Per le modalità esatte del calcolo si rimanda alla nota della FORMATEMP del 24 febbraio 2021 qui di seguito allegata.

FORMATEMP - nota del 24 febbraio 2021 n. 17898
MODALITA’ DI CALCOLO DEGLI IMPORTI FINANZIATI DAL FONDO DI SOLIDARIETA’ PER I TRATTAMENTI DI INTEGRAZIONE SALARIALE.

Il TIS, infatti, ammonta all’80 per cento della retribuzione globale percepita dal lavoratore, ossia quella che risulta dell’ultimo cedolino rilasciato dall’Agenzia prima della data di riduzione o sospensione dell’attività lavorativa.

All’interno della base imponibile deve essere anche ricompresa la contribuzione previdenziale correlata riferita al 100 per cento dell’ultima retribuzione utile corrisposta.

Trattamento di Integrazione Salariale: il requisito dell’anzianità lavorativa

Il Trattamento di Integrazione Salariale è l’assegno riconosciuto ai lavoratori attivi assunti in somministrazione a tempo determinato e indeterminato, compresi quelli in apprendistato professionalizzante, che sono in servizio presso imprese utilizzatrici in situazioni di riduzione o sospensione dell’orario di lavoro.

Requisito indispensabile è aver maturato almeno 90 giornate lavorative in somministrazione e concorrono al raggiungimento di questa condizione, oltre agli stessi periodi di TIS, anche:

Le uniche eccezioni per vedersi riconoscere la prestazione anche in caso di mancato raggiungimento del requisito dell’anzianità lavorativa sono l’impossibilità di svolgere l’attività lavorativa dovuta ad eventi oggettivamente non evitabili (EONE) quali, per esempio, l’interruzione dell’energia elettrica, il guasto del macchinario utilizzato o i sisma.

Informazione Fiscale S.r.l. - P.I. / C.F.: 13886391005
Testata giornalistica iscritta presso il Tribunale di Velletri al n° 14/2018
Iscrizione ROC n. 31534/2018

Redazione e contatti | Informativa sulla Privacy

Preferenze privacy
Logo registrato

Questo sito contribuisce all'audience di Logo Evolution adv Network