Finanza aziendale, informativa periodica FNC e CNDCEC: focus sulle agevolazioni

Tommaso Gavi - Commercialisti ed esperti contabili

Finanza aziendale, il comunicato stampa del 24 febbraio 2020 rende nota la pubblicazione di un nuovo numero dell'informativa periodica FNC e CNDCEC. Tra i temi trattati ci sono le agevolazioni per le imprese innovative e le misure a sostegno di marchi e brevetti.

Finanza aziendale, informativa periodica FNC e CNDCEC: focus sulle agevolazioni

Finanza aziendale, la nuova pubblicazione dell’informativa periodica FNC e CNDCEC prende in esame diverse misure e agevolazioni.

Tra queste, le modifiche al bando Smart&Start Italia, che supporta lo sviluppo di imprese innovative, e i bandi MISE Disegni+ e Marchi+ che finanziano lo sfruttamento di marchi e brevetti.

Non manca un approfondimento sugli incentivi per gli investimenti in beni strumentali e per il piano Industria 4.0, oltre alle novità dei finanziamenti di Resto al Sud.

In conclusione è presente un focus sul nuovo fondo Cresci al Sud.

Finanza aziendale, nuovo numero dell’informativa periodica FNC e CNDCEC: il comunicato stampa

Il lavoro dell’area finanzia aziendale viene concretizzato nel nuovo numero dell’informativa periodica del Consiglio e della fondazione nazionale dei Commercialisti.

Come rende noto il comunicato stampa del 24 febbraio 2020, il focus della pubblicazione sono le nuove agevolazioni a favore delle imprese innovative e a sostegno dello sfruttamento di marchi e brevetti.

PDF - 387.6 Kb
FNC e CNDCEC - L’informativa periodica dell’area Finanza aziendale del 24 febbraio 2020
Informativa periodica Finzanza Aziendale del 24 febbraio 2020.

Nella prima parte della nuova pubblicazione viene dato conto dei lavori del Consiglio nazionale dei Dottori Commercialisti e degli Esperti Contabili.

Nello specifico gli aggiornamenti dei gruppi di lavoro sono i seguenti:

  • “Wealth management e family office”, con lo scopo di elaborare procedure, format e check-list che possano assistere il commercialista nel suo ruolo di supporto al cliente. Il tema in discussione è la consulenza finanziaria indipendente;
  • “Pianificazione finanziaria e rating”, gruppo di lavoro che ha prodotto una pubblicazione disponibile a breve;
  • “Brexit”, il gruppo di lavoro sta per finalizzare un documento che definisce le principali conseguenze per le imprese.

Nella sezione Novità, invece, c’è spazio per le nuove agevolazioni e per quelle modificate: da Smart&Start Italia agi incentivi per gli investimenti in beni strumentali e per il piano Industria 4.0, passando per i bandi MISE Disegni+ e Marchi+.

Finanza aziendale, nuovo numero dell’informativa periodica FNC e CNDCEC: le agevolazioni per le imprese

Finanza aziendale è il gruppo di lavoro i cui frutti sono raccolti nella pubblicazione della nuova informativa periodica.

Il numero del 24 febbraio 2020 della pubblicazione FNC e CNDCEC si concentra su diversi incentivi ed agevolazioni per le imprese.

Le misure analizzate sono diverse e sono sintetizzate nel comunicato stampa del 24 febbraio 2020.

La prima riguarda il bando Smart&Start Italia:

“con la Legge di Bilancio per il 2020, è stata modificata la disciplina relativa a uno dei principali strumenti a sostegno della creazione e dello sviluppo di imprese innovative la cui dotazione finanziaria è pari a 90 milioni. Le agevolazioni sono costituite, generalmente, da un finanziamento agevolato a copertura dell’80% dei costi ammissibili, il cui periodo di ammortamento è salito a 10 anni. In seguito alle ultime modifiche, tale percentuale può essere elevata al 90% nei casi in cui la società richiedente sia interamente costituita da donne e/o da giovani di età non superiore a 35 anni, o preveda la presenza di almeno un esperto con titolo di dottore di ricerca (o equivalente) conseguito da non più di 6 anni e impegnato stabilmente all’estero in attività di ricerca o didattica da almeno un triennio. Per le startup ubicate nelle Regioni del Sud, l’importo del finanziamento da rimborsare è pari al 70%, mentre il restante 30% non dovrà essere restituito e costituirà, di fatto un contributo a fondo perduto.”

Un focus particolare riguarda anche le misure del MISE, Ministero dello Sviluppo economico.

Nello specifico si prendono in esame i bandi Disegni+ e Marchi+. Il primo stanzia 13 milioni dii euro per la valorizzazione sui mercati nazionali e internazionali di disegni e modelli registrati dal 1° gennaio 2018 per PMI.

Il secondo, invece, prevede una dotazione di 3,5 milioni di euro per la registrazione di marchi europei ed internazionali. Le spese finanziabili sono quelle per la registrazione presso OMPI, Organizzazione Mondiale per la Proprietà Intellettuale, e EUIPO, Ufficio dell’Unione Europea per la Proprietà Intellettuale.

Tra gli altri temi dell’informativa periodica c’è, come spiega il comunicato:

“la modifica degli incentivi per gli investimenti in beni strumentali e per il piano Industria 4.0, e le novità dei finanziamenti di “Resto al Sud”, l’incentivo che sostiene la nascita di nuove attività imprenditoriali nelle regioni del Mezzogiorno e nelle aree del Centro Italia colpite dai terremoti del 2016 e 2017 – ai comuni del cratere sismico nelle regioni Lazio, Marche e Umbria, nonché agli under 46 e ai professionisti.”

A chiudere il quadro c’è un focus sul nuovo fondo Cresci al Sud, che ha l’obiettivo di rafforzare e ampliare il tessuto economico del Mezzogiorno.

Vengono inoltre analizzati i nuovi finanziamenti garantiti dal Fondo Europeo per gli Investimenti.

Questo sito contribuisce all'audience di Logo money.it