Ecobonus: modulo e istruzioni per lo sconto in fattura

Anna Maria D’Andrea - Moduli fiscali

Per lo sconto in fattura in luogo della detrazione ecobonus e sismabonus il contribuente dovrà inviare una comunicazione all'Agenzia delle Entrate. Di seguito il modulo e le istruzioni di compilazione.

Ecobonus: modulo e istruzioni per lo sconto in fattura

I contribuenti beneficiari di ecobonus e sismabonus come sconto immediato in fattura dovranno inviare un’apposita comunicazione all’Agenzia delle Entrate.

L’opzione per il riconoscimento delle detrazioni fiscali direttamente sul totale del corrispettivo dovuto dal contribuente dovrà essere comunicata obbligatoriamente entro il 28 febbraio dell’anno successivo a quello in cui sono stati effettuati i lavori e sostenute le spese, in due diverse modalità.

La comunicazione all’Agenzia delle Entrate per gli interventi effettuati sulle singole unità immobiliari potrà essere inviata online, tramite i servizi disponibili sull’area riservata del sito internet oppure utilizzando il modulo allegato al provvedimento del 31 luglio 2019, che dovrà essere consegnato presso gli uffici delle entrate o inviato a mezzo PEC.

Si ricorda che è stato il Decreto Crescita ad introdurre la nuova modalità di erogazione delle detrazioni previste per lavori di riqualificazione energetica e riduzione del rischio sismico.

Se normalmente l’agevolazione è riconosciuta in 10 anni e nella forma di detrazione o rimborso Irpef, sarà ora possibile per i contribuenti richiedere all’impresa l’applicazione di uno sconto pari al totale della detrazione fruibile direttamente sul corrispettivo per i lavori effettuati.

L’impresa, dal canto suo, potrà recuperare l’importo in compensazione in 5 anni ovvero cedere a sua volta il credito d’imposta riconosciuto ai propri fornitori anche indiretti di beni e servizi.

Di seguito sarà possibile scaricare il modulo in pdf per la comunicazione della fruizione di ecobonus e sismabonus come sconto in fattura, nonché le istruzioni in materia di compilazione e trasmissione allegate al provvedimento dell’Agenzia delle Entrate.

Per quel che riguarda i condomini, sarà invece l’amministratore a trasmettere la comunicazione all’Agenzia delle Entrate con lo stesso flusso informativo relativo ai dati da inviare per la predisposizione della dichiarazione precompilata.

Ecobonus e sismabonus, modulo e istruzioni per comunicare lo sconto in fattura

Il modulo per la comunicazione dell’opzione per l’applicazione immediata e come sconto sul corrispettivo dell’importo della detrazione spettante per i lavori rientranti nell’ambito dell’ecobonus e del sismabonus è stato pubblicato dall’Agenzia delle Entrate in allegato al provvedimento del 31 luglio 2019.

PDF - 163 Kb
Modulo comunicazione sconto in fattura ecobonus e sismabonus
Comunicazione dell’opzione relativa agli interventi di efficienza energetica e rischio sismico effettuati su singole unità immobiliari
PDF - 135.7 Kb
Istruzioni modulo ecobonus e sismabonus
Istruzioni compilazione comunicazione dell’opzione relativa agli interventi di efficienza energetica e rischio sismico effettuati su singole unità immobiliari

Così come stabilito dal provvedimento, la comunicazione è obbligatoria, pena l’inefficacia dell’opzione esercitata, e dovrà essere effettuata entro il 28 febbraio dell’anno successivo a quello di sostenimento delle spese che danno diritto alle detrazioni. L’invio potrà essere effettuato a partire dal 16 ottobre 2019.

Modalità di invio della comunicazione per lo sconto in alternativa alle detrazioni fiscali

In merito alle modalità di invio, le opzioni sono le seguenti:

  • online, all’interno della propria area riservata del sito dell’Agenzia delle Entrate;
  • compilando e consegnando il modulo di comunicazione presso gli Uffici delle Entrate;
  • inviando il modulo compilato e sottoscritto con firma digitale oppure con firma autografa a mezzo PEC.

Istruzioni comunicazione sconto ecobonus e sismabonus in fattura: i dati da inserire

La comunicazione dovrà essere inviata dal soggetto avente diritto alla detrazione e dovrà contenere obbligatoriamente i seguenti dati:

  • la denominazione e il codice fiscale del soggetto avente diritto alla detrazione;
  • la tipologia di intervento effettuato;
  • l’importo complessivo della spesa sostenuta;
  • l’anno di sostenimento della spesa;
  • l’importo complessivo del contributo richiesto (pari alla detrazione spettante);
  • i dati catastali dell’immobile oggetto dell’intervento;
  • la denominazione e il codice fiscale del fornitore che applica lo sconto;
  • la data in cui è stata esercitata l’opzione;
  • l’assenso del fornitore all’esercizio dell’opzione e la conferma del riconoscimento del contributo, sotto forma di sconto di pari importo sul corrispettivo dovuto per l’intervento effettuato.

All’interno del modulo, bisognerà barrare la casella “Contributo sotto forma di sconto” all’interno della sezione relativa alla “Tipologia di opzione”.

Nella sezione “Tipologia di intervento” bisognerà invece barrare la casella corrispondente all’intervento di efficienza energetica o rischio sismico effettuato dal soggetto richiedente. In questa sezione può essere barrata una sola casella.

Se il contribuente ha effettuato nello stesso anno tipologie diverse di interventi tra quelli indicati nel modello e ha effettuato l’opzione per ciascun intervento deve compilare un modello per ogni intervento effettuato.

Questo sito contribuisce all'audience di Logo money.it