Disabili, l’INPS apre il tavolo di confronto per migliorare servizi e prestazioni

Eleonora Capizzi - Leggi e prassi

Disabili, l'INPS avvia un tavolo tecnico di confronto per migliorare servizi e prestazioni. Nel comunicato stampa del 7 settembre 2021 l'Istituto annuncia di voler rendere sistematico il dialogo con le associazioni rappresentative delle persone con invalidità e indica gli obiettivi prefissati.

Disabili, l'INPS apre il tavolo di confronto per migliorare servizi e prestazioni

Disabili, avviato il tavolo di confronto tecnico tra l’INPS e le associazioni di categoria rappresentative delle persone con invalidità.

L’Istituto, secondo quanto riportato nel comunicato stampa del 7 settembre 2021, ha voluto rendere sistematico il dialogo diretto con i destinatari delle misure per i disabili, con un calendario di incontri a cadenza bimestrale. L’obiettivo è quello di migliorare i servizi e le prestazioni che l’INPS rende alle persone colpite da invalidità.

Alla prima riunione erano presenti il Presidente dell’INPS Pasquale Tridico, il Direttore Generale Gabriella di Michele e i rappresentanti dell’Associazione Nazionale Mutilati e Invalidi Civili (ANMIC), dell’Ente Nazionale Sordi ONLUS APS (ENS), dell’Unione Italiana dei Ciechi e degli Ipovedenti – ONLUS APS (UICI) e l’Associazione Nazionale Famiglie di persone con disabilità intellettiva e/o relazionale – Anffas Onlus (ANFFAS).

Disabili, l’INPS apre il tavolo di confronto per migliorare servizi e prestazioni

Un filo diretto tra l’INPS e le associazioni dei disabili, quello che si è venuto a creare grazie alla nuova iniziativa: un tavolo di incontro e di dialogo che sia di supporto ai cittadini più bisognosi.

Questa collaborazione conferma il proficuo dialogo già esistente con il mondo delle associazioni della disabilità e ribadisce il ruolo di servizio pubblico dell’Istituto, in particolare a supporto dei cittadini più fragili. La semplificazione, l’adozione di procedure, strumenti e mezzi che permettano un migliore accesso alle prestazioni sono l’obiettivo che perseguiamo e che sarà reso più efficace attraverso il costante confronto con le associazioni”.

Queste le parole del Presidente Tridico riportate nel comunicato stampa del 7 settembre, che ha annunciato l’inizio del ciclo di appuntamenti e la firma del documento di collaborazione strutturata tra le parti.

Le riunioni sono convocate dalla Direzione inclusione sociale e invalidità civile dell’INPS, si terranno ogni due mesi e avranno come argomenti del giorno temi definiti volta per volta per cui si terrà comunque conto delle richieste di tutti i partecipanti.

Disabili, gli obiettivi del tavolo tecnico tra INPS e associazioni di categoria

Il tavolo tecnico servirà a ottimizzare tutte le misure previste per i disabili, accogliendo le istanze dei diretti interessati.

In particolare, gli obiettivi prefissati e richiamati nel comunicato sono i seguenti:

  • l’approfondimento della disciplina in materia di disabilità, con l’eventuale per la definizione di circolari o messaggi che applicano le stesse norme;
  • l’analisi, condivisa con i diretti interessati, delle principali problematiche per individuare soluzioni, predisponendo altresì proposte di protocolli operativi;
  • lo studio della disciplina del procedimento accertativo per la formulazione di regole uniformi e Linee Guida nazionali su tutti i territori di competenza, in base ai principi di trasparenza e semplificazione;
  • lo studio e il monitoraggio dei dati su invalidità civile, sordità, sordocecità, cecità civile, handicap e disabilità ai fini scolastici e lavorativi;
  • lo studio delle prassi sul territorio, per uniformare i comportamenti e la formazione costante sulle Linee Guida;
  • la raccolta di osservazioni e dei punti di vista delle persone con disabilità per permettere all’INPS di partecipare ai tavoli tecnici istituzionali per le politiche sulla disabilità, come quelli ministeriali o interregionali, con maggior cognizione di causa.

È chiaro che lo scopo ultimo di questi incontri sarà proprio quello di creare un’efficace sinergia tra l’INPS, in qualità di prestatore di un servizio pubblico, e i destinatari di questo servizio, con un dialogo costante in materia di invalidità civile, sordità, sordocecità e cecità civile, handicap, disabilità in età evolutiva ai fini scolastici e disabilità ai fini lavorativi, nonché assistenza e previdenza in favore delle persone con disabilità.

INPS - comunicato stampa del 7 settembre 2021
AL VIA IL TAVOLO DI CONFRONTO SULLA DISABILITA’ TRA INPS E LE ASSOCIAZIONI ANMIC, ENS, UICI E ANFASS

Informazione Fiscale S.r.l. - P.I. / C.F.: 13886391005
Testata giornalistica iscritta presso il Tribunale di Velletri al n° 14/2018
Iscrizione ROC n. 31534/2018

Redazione e contatti | Informativa sulla Privacy

Preferenze privacy
Logo registrato

Questo sito contribuisce all'audience di Logo Evolution adv Network