Dichiarazione dei redditi ed ISA 2019: pronte le specifiche tecniche per l’invio dei modelli

Anna Maria D’Andrea - Dichiarazione dei redditi

Dichiarazione dei redditi ed ISA: pronte le specifiche tecniche per l'invio dei modelli. A darne notizia è l'Agenzia delle Entrate, con i nove provvedimenti pubblicati il 15 febbraio 2019.

Dichiarazione dei redditi ed ISA 2019: pronte le specifiche tecniche per l'invio dei modelli

Dichiarazione dei redditi 2019 ed ISA: specifiche tecniche pubblicate online con nove distinti provvedimenti dell’Agenzia delle Entrate datati 15 febbraio.

Le regole tecniche per la trasmissione del modello Redditi, del 730, così come della dichiarazione 770 ed IRAP si affiancano a quelle della principale novità prevista per il 2019, ovvero il debutto degli ISA (Indici sintetici di affidabilità fiscale).

Titolari di partita IVA così come lavoratori dipendenti e pensionati avranno tuttavia ancora qualche mese di tempo a disposizione: la scadenza per la trasmissione della dichiarazione dei redditi 2019 è fissata al 23 luglio per il 730 e al 30 settembre per il modello Redditi.

Dichiarazione dei redditi ed ISA: pronte le specifiche tecniche per l’invio dei modelli

Nel dettaglio, con i provvedimenti del 15 febbraio 2019 l’Agenzia delle Entrate ha approvato e messo a disposizione le specifiche tecniche per la trasmissione telematica dei seguenti moduli:

Novità che rendono possibile la trasmissione della modulistica necessaria per la stagione 2019 della dichiarazione dei redditi, per la quale si avrà ancora qualche mese di tempo a disposizione.

Scadenza dichiarazione dei redditi 2019

A questo punto è bene riepilogare le scadenze previste per la trasmissione della dichiarazione dei redditi 2019.

Quella più vicina riguarderà i lavoratori dipendenti e pensionati che utilizzano il modello 730/2019: l’invio dovrà essere effettuato entro il 23 luglio, ma già dal mese di aprile verrà messo a disposizione come di consueto la dichiarazione precompilata dall’Agenzia delle Entrate.

Chi presenta il modello Redditi, l’ex Unico, tipicamente modulo utilizzato per la dichiarazione dei redditi dei titolari di partita IVA, dovrà invece ricordare la scadenza del 30 settembre (non più 31 ottobre come previsto lo scorso anno per evitare l’accavallarsi del termine con quello dello spesometro).

Scadenza il 30 settembre anche per l’invio della dichiarazione Irap e del modello CNM, termine fissato invece al 31 ottobre per il modello 770.

Il modello ISA invece costituisce parte integrante del modello Redditi 2019, e dovrà essere presentato quindi entro la medesima scadenza.

Il primo appuntamento importante è tuttavia quello del 7 marzo, scadenza per l’invio telematico della certificazione unica 2019.

Questo sito contribuisce all'audience di Logo money.it