Dichiarazione dei redditi 2021, istruzioni sugli Aiuti di Stato: l’evento formativo del 15 novembre

Rosy D’Elia / Giuseppe Moschella - Dichiarazione dei redditi

Dichiarazione dei redditi 2021, come procedere all'inserimento degli Aiuti di Stato? Le istruzioni da seguire e i controlli da effettuare prima dell'invio al centro del webinar gratuito di lunedì 15 novembre organizzato da TeamSystem e Informazione Fiscale. Appuntamento online con l'evento formativo alle ore 15.

Dichiarazione dei redditi 2021, istruzioni sugli Aiuti di Stato: l'evento formativo del 15 novembre

Come procedere all’inserimento degli Aiuti di Stato nella dichiarazione dei redditi 2021? Alle istruzioni da seguire e ai controlli da effettuare prima di procedere con l’invio è dedicato l’evento formativo gratuito di lunedì 15 novembre 2021 organizzato da TeamSystem e Informazione Fiscale.

Dal Registro Nazionale Aiuti di Stato fino alle ultime novità approvate sulle agevolazioni Covid: il webinar rientra in un ciclo più ampio di incontri ed è l’occasione per fare una panoramica sul tema con uno sguardo a 360 gradi. Appuntamento online alle ore 15 con i professionisti interessati.

Come di consueto, dall’analisi della normativa di riferimento si arriverà, poi, ad approfondire le istruzioni operative, fino alla presentazione di tutte le potenzialità del modulo Dichiarazione dei Redditi del software TeamSystem Studio, la soluzione che consente di gestire in modo automatizzato, senza errori e con il massimo controllo sui dati, tutte le tipologie di dichiarazioni, sia per persone fisiche che per società.

Relatori dell’evento saranno il Dottor Giuseppe Moschella e la dottoressa Rosy D’Elia per Informazione Fiscale e la Dottoressa Melissa Farneti per TeamSystem.

Dichiarazione dei redditi 2021, istruzioni sugli Aiuti di Stato: l’evento formativo del 15 novembre

Si partirà da un’analisi delle diverse tipologie di Aiuti di Stato per arrivare ai controlli da effettuare prima dell’invio telematico, passando per le norme emergenziali e per le istruzioni fornite dall’Agenzia delle Entrate.

I titolari di partita IVA, beneficiari delle misure di sostegno che rientrano tra gli Aiuti di Stato nell’arco del 2020, sono tenuti a compilare il prospetto dedicato nella dichiarazione dei redditi 2021 da trasmettere entro la scadenza del 30 novembre.

L’obbligo di compilazione del prospetto Aiuti di Stato è stato introdotto dall’anno d’imposta 2018, in seguito alle modifiche apportate dall’articolo 52 della legge n. 234 del 24 dicembre 2012, sostituito dalla legge n. 115 del 29 luglio 2015.

Nella compilazione della dichiarazione dei redditi (Redditi e IRAP) è necessario prestare molta attenzione alle indicazioni relative ai prospetti sugli aiuti di Stato, in quanto sono di diversa natura le erogazioni (inquadrati come aiuti di Stato) previste e ricevute da imprese e professionisti sulla base delle diverse disposizioni emergenziali varate per fronteggiare gli effetti della pandemia da Covid-19.

Le istruzioni alla compilazione dei prospetti, contenuti in particolare nei righi RS401 del modello Redditi e IS201 del modello Irap, indicano quella che è la finalità della compilazione dei quadri.

Le informazioni che i contribuenti dovranno inserire nei due prospetti svolgono una funzione ben precisa, ovvero consentire all’Amministrazione finanziaria di acquisire i dati necessari alla pubblicazione degli Aiuti di Stato nel RNA (Registro nazionale Aiuti di Stato) divenuto operativo con decreto del Ministro dello sviluppo economico del 31 maggio 2017.

Dichiarazione dei redditi 2021, istruzioni sugli Aiuti di Stato: chi è tenuto alla compilazione dei prospetti

Secondo le istruzioni alla compilazione del modello, e sulla base della normativa di riferimento, i soggetti obbligati alla compilazione dei prospetti Aiuti di Stato sono le imprese, secondo la definizione e la dimensione delle stesse contenuta nella raccomandazione 2003/361/CE del 6 maggio 2003.

Rientrano, tra i soggetti obbligati alla compilazione di tali prospetti anche i liberi professionisti che hanno ricevuto aiuti di Stato.

Le istruzioni alla compilazione del quadro RE del modello Redditi 2021 ricordano che nel caso in cui il professionista abbia ricevuto dei contributi a fondo perduto da indicare nella colonna 1 del rigo RE3, dovrà poi compilare anche il prospetto “Aiuti di Stato” presente nel quadro RS.

Non vanno indicate nel prospetto Aiuti di Stato, le somme erogate da altre amministrazioni (ad esempio INPS) in quanto non si è in presenza di aiuti fiscali automatici ai sensi dell’art. 10 del decreto ministeriale 31 maggio 2017, n. 115.

Dichiarazione dei redditi 2021: gli aiuti Covid dei prospetti

Le agevolazioni ricevute da indicare in dichiarazione, fanno riferimento alle somme che sono state concesse nel rispetto dei limiti e delle condizioni previsti dalla Comunicazione della Commissione europea del 19 marzo 2020 c(2020)1863 final quadro temporaneo per le misure di aiuto di Stato a sostegno dell’economia nell’attuale emergenza covid-19.

Vi sono in particolare i contributi a fondo perduto per i quali, essendo erogati dall’Agenzia delle Entrate non dovrà essere riportato l’importo dato che l’Amministrazione finanziaria stessa li recupererà dalle informazioni già in suo possesso.

Si segnalano in particolare:

  • il contributo a fondo perduto previsto con il decreto Rilancio (art. 25 D.L. 34/2020) da indicare con il codice 20;
  • il contributo a fondo perduto per i centri storici (art. 59 D.L. 104/2020) da indicare con il codice 22;
  • il contributo a fondo perduto previsto dal decreto Ristori (art. 1 D.L. 137/2020) da indicare con il codice 23;
  • il contributo a fondo perduto previsto dal decreto Ristori-bis (art. 2 D.L. 149/2020 confluito nel D.L. 137/2020) da indicare con il codice 27;
  • il contributo a fondo perduto del decreto 172/2020 (Decreto Natale) da indicare con il codice 28.

Vanno in dicati in dichiarazione anche i crediti d’imposta concessi nell’ambito del Temporary Framework, ovvero:

  • il credito imposta locazioni degli immobili ad uso non abitativo e affitto d’azienda con il codice 60;
  • il credito di imposta adeguamento ambienti di lavoro con il codice 63.

Per i sopra citati importi essendo dei crediti di imposta, si dovrà compilare anche il quadro RU.

Relativamente all’indicazione dell’ammontare dell’aiuto nel rigo RS401 occorre indicare il credito complessivamente spettante, indipendentemente dal fatto che sia già stato utilizzato o ceduto.

Non andranno indicati nel quadro RS gli aiuti che non sono aiuti di Stato erariali, quali:

  • il credito d’imposta sanificazione;
  • il credito d’imposta botteghe e negozi;
  • le indennità “600 euro” INPS, in merito l’Agenzia delle Entrate ha confermato che non si tratta di aiuti fiscali automatici ai sensi dell’art. 10 del D.M. n. 115/2017.

Le informazioni riportate nei prospetti verranno utilizzate dall’Agenzia delle Entrate per la registrazione dell’aiuto nel Registro Nazionale degli Aiuti.

Dalle istruzioni si può inoltre desumere che il criterio sulla base del quale il prospetto Aiuti di Stato deve essere compilato, è quello della competenza e non della cassa infatti, secondo le istruzioni, lo stesso va compilato anche in caso di aiuti maturati nel periodo d’imposta di riferimento della dichiarazione, ma non fruiti nel medesimo periodo.

Altre due regole desumibili dalle istruzioni riguardano il fatto che il prospetto Aiuti di Stato va compilato anche se tali importi sono già stati indicati in altri quadri del modello di dichiarazione, quadro RU compreso.

Sempre secondo quanto riportato dalle istruzioni dell’Agenzia delle Entrate, l’indicazione degli aiuti nel prospetto è necessaria e indispensabile ai fini della legittima fruizione degli stessi. Sarà dunque necessario prestare la massima attenzione nella compilazione del prospetto degli aiuti di Stato per non incorrere nel rischio di future contestazioni.

Il proliferare degli Aiuti di Stato Covid erogati a imprese e professionisti nel corso del 2020 e le novità introdotte dall’articolo 1-bis del decreto Sostegni bis hanno fatto sorgere diversi interrogativi sulla compilazione della dichiarazione dei redditi 2021.

Con l’evento formativo gratuito di lunedì 15 novembre, si ricostruisce il quadro di regole da seguire per fissare i punti fermi utili a procedere correttamente.

Obiettivo del webinar organizzato da TeamSystem e Informazione fiscale per lunedì 15 novembre alle ore 15? Sciogliere i dubbi dei professionisti che si occupano di predisporre ed inviare la dichiarazione dei redditi 2021 e fornire le istruzioni operative da seguire partendo dalle basi normative da cui hanno origine.

Informazione Fiscale S.r.l. - P.I. / C.F.: 13886391005
Testata giornalistica iscritta presso il Tribunale di Velletri al n° 14/2018
Iscrizione ROC n. 31534/2018

Redazione e contatti | Informativa sulla Privacy

Preferenze privacy
Logo registrato

Questo sito contribuisce all'audience di Logo Evolution adv Network