Contributi volontari 2021, le istruzioni INPS: aliquote e importi

Eleonora Capizzi - Leggi e prassi

Contributi volontari INPS: con la circolare numero 27 del 16 febbraio 2021 l'Istituto fornisce le istruzioni relative ad aliquote, importi e regole per il calcolo per lavoratori dipendenti, lavoratori autonomi ed iscritti alla Gestione separata.

Contributi volontari 2021, le istruzioni INPS: aliquote e importi

Contributi volontari INPS 2021: disponibili tutte le istruzioni per l’individuazione di aliquote ed importi, nonché le regole per il calcolo per lavoratori dipendenti, lavoratori autonomi e gli iscritti alla Gestione separata.

L’INPS, con la circolare numero 27 del 16 febbraio 2021, comunica gli importi dei contributi dovuti per l’anno 2021 dai prosecutori volontari, a seguito della variazione annuale dell’indice ISTAT dei prezzi al consumo per le famiglie di operai e impiegati.

Il documento di prassi, in particolare, si rivolge ai lavoratori dipendenti e parasubordinati non agricoli, ai lavoratori iscritti al FPLD (Fondo Pensioni Lavoratori Dipendenti), al Fondo Volo o Fondo dipendenti Ferrovie dello Stato S.p.A., ad artigiani e commercianti.

Per ciascuna delle categorie l’INPS fornisce nel dettaglio il prospetto per il calcolo dei contributi volontari 2021, con aliquote, massimali e retribuzione minima settimanale.

Contributi volontari 2021, le istruzioni INPS: aliquote e importi

La circolare numero 27 del 16 febbraio 2021, come ogni anno, definisce le aliquote per il calcolo dei contributi volontari.

INPS - Circolare numero 27 del 16 febbraio 2021
Scarica la Circolare INPS - Contributi volontari anno 2021: lavoratori dipendenti non agricoli, lavoratori autonomi e iscritti alla Gestione separata

Sulla base della variazione ISTAT, pari a - 0,3 per cento, per il calcolo dei contributi volontari INPS 2021 dovuti dai lavoratori dipendenti non agricoli bisognerà considerare i seguenti parametri:

  • la retribuzione minima settimanale è pari a 206,23 euro;
  • la prima fascia di retribuzione annuale oltre la quale è prevista l’applicazione dell’aliquota aggiuntiva dell’1 per cento è pari a 47.379,00 euro;

Con riferimento all’anno 2021, l’aliquota contributiva a carico di questi lavoratori (dipendenti non agricoli), autorizzati alla prosecuzione volontaria nel FPLD successiva al 31 dicembre 1995, è pari al 33 per cento.

L’aliquota a fini pensionistici (IVS) relativa ai lavoratori dipendenti non agricoli, sempre autorizzati alla prosecuzione volontaria, ma compresa entro il 31 dicembre 1995, rimane uguale all’anno scorso ossia pari al 27,87 per cento.

Per il calcolo dei contributi volontari INPS 2021 sarà necessario riferirsi alla tabella allegata al documento di prassi, all’interno della quale sono contenuti:

  • i minimali di retribuzione settimanale,
  • gli importi della prima fascia di retribuzione annuale (il cosiddetto tetto pensionabile),
  • i massimali,
  • le aliquote contributive IVS relative ai lavoratori dipendenti non agricoli autorizzati dopo il 31 dicembre 1995.

Contributi volontari 2021 INPS iscritti FPLD, Fondo Volo e dipendenti Ferrovie dello Stato

Gli iscritti alla Gestione separata FPLD (Autoferrotranvieri, Elettrici, Telefonici e dirigenti ex INPDAI) e al Fondo dipendenti Ferrovie dello Stato S.p.A. dovranno continuare a versare, anche per quest’anno, l’aliquota vigente per la contribuzione obbligatoria, pari al 33 per cento.

I prosecutori volontari nel Fondo Volo, al contempo, vedono invariate le proprie aliquote contributive, differenziate in relazione:

  • alla data di iscrizione al Fondo,
  • all’anzianità complessivamente perfezionata anche in gestioni diverse, al 31 dicembre 1995,
  • all’adesione ai fondi complementari.

Ecco, quindi, che a costoro si applicano le seguenti aliquote:

  • per i soggetti iscritti al Fondo con più di 18 anni di anzianità contributiva alla data del 31 dicembre 1995, o anche con meno di 18 anni di anzianità contributiva che non hanno aderito ai fondi complementari, si conferma l’aliquota del 40,82 per cento;
  • per i soggetti iscritti al Fondo, con meno di 18 anni di anzianità contributiva al 31 dicembre 995, che hanno aderito ai fondi complementari, l’aliquota da applicare è pari al 37,70 per cento (a seguito della riduzione prevista dall’art. 1 del D.lgs 24 aprile 1997, n. 164);
  • per i soggetti iscritti al Fondo Volo dopo il 31 dicembre 1995 e che risultino privi di anzianità contributiva in qualsivoglia gestione, come indicato con il messaggio n. 21166 del 21 dicembre 2012, l’aliquota contributiva da applicare è quella prevista per gli iscritti obbligatori del FPLD (33 per cento), maggiorata del contributo addizionale previsto dall’articolo 1, comma 7, del citato D.lgs n. 164/1997 (5 per cento), ed è pari al 38 per cento.

Al fine di ottenere l’aliquota dovuta si deve fare riferimento al codice “Tipo lavoratore” indicato nelle denunce annuali e/o mensili, come di seguito specificato:

  • X3 = aliquota IVS del 40,82 per cento;
  • Y3 = aliquota IVS del 37,70 per cento;
  • Z3 = aliquota IVS del 38 per cento.

Contributi volontari INPS 2021: lavoratori autonomi artigiani e commercianti

Per artigiani e commercianti iscritti all’Inps il contributo dovuto dai soggetti autorizzati alla prosecuzione volontaria viene determinato applicando le aliquote stabilite per il versamento dei contributi obbligatori al reddito medio di ciascuna delle otto classi di reddito previste.

La classe di reddito da attribuire a ciascun lavoratore è quella il cui reddito medio è pari o immediatamente inferiore al valore medio mensile dei redditi prodotti negli ultimi 36 mesi di attività.

L’importo dei contributi volontari degli artigiani e degli esercenti attività commerciali per il corrente anno dovrà essere calcolato con le seguenti aliquote:

FattispecieArtigianiCommercianti
Titolari di qualunque età e collaboratori di età superiore ai 21 anni 24 per cento 24,9 per cento
Collaboratori di età non superiore ai 21 anni 22,35 per cento 22,44 per cento

In base sia a queste aliquote sia ai valori reddituali aggiornati, sono state predisposte le tabelle di contribuzione che la circolare numero 27 riporta al paragrafo 5, da applicare con effetto dal 1° gennaio 2021.

Contributi volontari INPS 2021: versamenti volontari nella Gestione separata

Infine, per gli iscritti alla Gestione separata INPS l’importo del contributo volontario 2021 deve essere calcolato applicando all’ammontare medio dei compensi percepiti nell’anno di contribuzione precedente alla data di domanda di autorizzazione l’aliquota IVS di riferimento.

Ai fini della determinazione del contributo volontario, peraltro, deve essere presa in considerazione esclusivamente l’aliquota IVS vigente per i soggetti privi di altra tutela previdenziale e non titolari di pensione pari, per l’anno 2021, ai seguenti importi:

  • aliquota IVS del 25 per cento per i professionisti;
  • aliquota IVS del 33 per cento per i collaboratori e figure assimilate.

Dal momento, poi, che nel 2021 il minimale per l’accredito contributivo è fissato in euro 15.953,00, per il medesimo anno l’importo minimo dovuto dai prosecutori volontari della Gestione separata non potrà essere inferiore:

  • per i professionisti a 3.988,32 euro all’anno (pari a 332,36 al mese);
  • per gli altri iscritti a 5.264,52 euro all’anno (pari a 438,71 al mese).

Informazione Fiscale S.r.l. - P.I. / C.F.: 13886391005
Testata giornalistica iscritta presso il Tribunale di Velletri al n° 14/2018
Iscrizione ROC n. 31534/2018

Redazione e contatti | Informativa sulla Privacy

Preferenze privacy
Logo registrato

Questo sito contribuisce all'audience di Logo Evolution adv Network