Congedo paternità lavoratori autonomi, le istruzioni INPS per la presentazione delle domande

Giuseppe Guarasci - Leggi e prassi

Congedo paternità lavoratori autonomi, arrivano le istruzioni INPS per la presentazione delle domande, con il messaggio 4265 del 25 novembre scorso. Le istanze possono riguardare periodi precedenti alla presentazione, solo se compresi tra il 13 agosto e il 25 novembre 2022. Le domande successive dovranno essere inviate al più tardi entro il giorno di inizio del congedo

Congedo paternità lavoratori autonomi, le istruzioni INPS per la presentazione delle domande

Congedo paternità lavoratori autonomi, l’INPS fornisce le istruzioni per la presentazione delle domande.

I dettagli sono contenuti nel testo del messaggio numero 4265 del 25 novembre 2022, che rende noto l’aggiornamento delle procedure dopo la pubblicazione della circolare 122 del 2022 sui congedi parentali.

I papà, lavoratori autonomi, potranno presentare domande per il periodo compreso tra il 13 agosto scorso e il 25 novembre, data di pubblicazione del messaggio.

Per le domande relative a periodi che partono da oggi, 26 novembre 2022, l’istanza dovrà essere presentata prima dell’inizio della fruizione del congedo o al massimo entro il giorno stesso dell’inizio.

Congedo paternità lavoratori autonomi, le istruzioni INPS per la presentazione delle domande

Con il messaggio numero 4265 del 25 novembre 2022 l’INPS fornisce le istruzioni per la presentazione delle domande del congedo di paternità da parte dei lavoratori autonomi.

Il documento di prassi rende noto l’aggiornamento della procedura alla luce della circolare numero 122 del 2022, che ha sua volta ha recepito le novità decreto legislativo numero 105 del 30 giugno 2022.

La norma, a sua volta recepiva il contenuto della direttiva UE 2019/1158, in merito all’equilibrio tra attività professionale e vita familiare per i genitori e i prestatori di assistenza.

Tra le novità relative ai congedi parentali ci sono le maggiori tutele per la figura del genitore solo.

Sebbene le novità riguardano i congedi di paternità e di maternità sia dei lavoratori dipendenti sia dei lavoratori autonomi, il recente messaggio INPS si riferisce soltanto alle domande per il congedo di paternità dei lavoratori autonomi.

Nel documento viene infatti specificato quanto di seguito riportato:

Con successivo messaggio sarà data comunicazione in materia di rilascio delle implementazioni informatiche che interessano l’indennità anticipata di maternità delle lavoratrici autonome e il congedo di paternità obbligatorio a pagamento diretto. Fino a tale comunicazione, gli interessati potranno fruire delle relative tutele, regolarizzando successivamente la fruizione mediante presentazione della domanda telematica all’INPS.

Le principali indicazioni fornite per le domande si differenziano sulla base del periodo di fruizione del congedo:

  • per il periodo compreso tra il 13 agosto e il 25 novembre 2022;
  • per il periodi a partire dal 26 novembre 2022.
INPS - Messaggio numero 4265 del 25 novembre 2022
Decreto legislativo 30 giugno 2022, n. 105. Attuazione della direttiva (UE) 2019/1158 del Parlamento europeo e del Consiglio, del 20 giugno 2019, relativa all’equilibrio tra attività professionale e vita familiare per i genitori e i prestatori di assistenza. Rilascio degli aggiornamenti procedurali per la presentazione delle domande di congedo parentale dei padri lavoratori autonomi di cui al Capo XI del D.lgs n. 151/2001.

Congedo paternità lavoratori autonomi, come presentare domanda ed entro quando

Come anticipato le istruzioni da seguire per la presentazione delle domande variano a seconda del periodo di congedo previsto.

Nello specifico, le domande di congedo dei patri lavoratori dipendenti possono riguardare anche periodi di astensione precedenti alla data di presentazione della domanda, se la fruizione del congedo è prevista tra il 13 agosto 2022 e il 25 novembre 2022.

Le domande che invece riguardano periodi successivi al 25 novembre dovranno essere presentate prima dell’inizio del periodo di fruizione o al massimo entro il giorno stesso dell’inizio di tale periodo.

Nei giorni per i quali è richiesto il congedo parentale l’Istituto sottolinea quanto riportato:

“Si ricorda che durante i periodi di fruizione di congedo parentale è obbligatorio astenersi dallo svolgimento di attività lavorativa.”

L’istanza può essere inviata all’INPS attraverso i seguenti canali:

  • portale web dell’istituto, autenticandosi tramite:
  • Contact center, contattando:
    • il numero 803 164, gratuito da rete fissa;
    • il numero 06 164 164 da rete mobile, a pagamento sulla base della propria tariffa telefonica;
    • patronati e intermediari dell’Istituto, attraverso apposita modalità telematica.

Informazione Fiscale S.r.l. - P.I. / C.F.: 13886391005
Testata giornalistica iscritta presso il Tribunale di Velletri al n° 14/2018
Iscrizione ROC n. 31534/2018

Redazione e contatti | Informativa sulla Privacy

Preferenze privacy
Logo registrato

Questo sito contribuisce all'audience di Logo Evolution adv Network