Carta d’identità elettronica: come richiederla e quanto costa

Redazione - Leggi e prassi

Carta d'identità elettronica per tutti entro il 2018: quali sono i comuni in cui richiederla, come fare e quanto costa la CIE? Ecco tutto quello che bisogna sapere.

Carta d'identità elettronica: come richiederla e quanto costa

Entro il 2018 in tutti i comuni d’Italia sarà possibile richiedere la carta d’identità elettronca.

La CIE sostituirà definitivamente la carta d’identità in formato cartaceo e il documento elettronico diventerà obbligatorio. Ad oggi sono molti i comuni in cui è possibile richiederla, soprattutto nelle regioni del Nord, con Lombardia, Veneto e Piemonte in testa.

Nei comuni più grandi come Roma o Milano è già possibile chiedere il rinnovo o la nuova carta d’identità in formato elettronico ma non mancano ritardi e disservizi. Nonostante ciò la procedura per richiederla non è così complessa e di seguito vedremo come fare e quali documenti presentare.

Quello che in molti si chiedono è quali sono le differenze tra i due documenti d’identità?

Non cambiano soltanto le funzioni ma anche i documenti necessari per richiedere la CIE, il costo da sostenere e le modalità per ottenere la nuova carta d’identità.

Ad oggi c’è ancora molta confusione su dove è possibile richiederla, se è obbligatoria e su quanto costa effettivamente richiedere la carta d’identità elettronica.

Per cercare di rispondere a tutte le domande e chiarire come richiedere la carta d’identità elettronuca, di seguito analizzeremo tutte le novità quanto costa e cosa cambia dal 2018.

Carta d’identità elettronica per tutti nel 2018: costo, documenti necessari e dove richiederla

Già a partire dai primi mesi del 2018 nella maggior parte dei comuni d’Italia è possibile richiedere la nuova carta d’identità elettronica, la CIE.

Numerose sono state ad oggi le richieste nelle grandi città, come Roma o Milano o Napoli, ma anche nei piccoli centri sono in molti a chiedersi quando sarà attivo il servizio.

Per ora, infatti, non è obbligatoria per tutti perché soltanto entro la fine del 2018 prenderà ufficialmente il posto della carta d’identità cartacea.

I comuni non potranno più emettere il documento in formato cartaceo quando nel 2018 potrà essere richiesta da tutti e quando sarà completata la fase di introduzione in Italia della CIE, diventando dunque obbligatoria.

Sia per chi vive nei Comuni dove è possibile richiederla che per chi, in caso di scadenza del documento di identità nel 2018, si sta chiedendo come funziona, è bene dire fin da subito che si tratta di una carta del tutto differente rispetto a quella alla quale siamo abituati.

Oltre alle nuove funzioni, cambia anche il formato: la carta d’identità elettronica somiglia ad una carta di credito o ad una patente.

Grazie ad un microchip presente all’interno della CIE, è possibile racchiudere in un singolo documento di riconoscimento più informazioni: codice fiscale dell’intestatario, le impronte digitali e gli estremi dell’atto di nascita.

Nella carta d’identità elettronica 2018 i cittadini potranno decidere di aggiungervi una serie di informazioni in più ovvero:

  • la propria volontà di donare gli organi;
  • altri documenti utili, come tessera sanitaria e elettorale;
  • collegarvi la propria identità digitale Spid per i servizi della Pubblica Amministrazione.

Dove richiederla, come fare e quanto costa la carta d’identità elettronica? Vediamo di seguito l’elenco dei Comuni in cui è attiva la CIE nel 2018 e alcune utili informazioni.

Dove richiedere la carta d’identità elettronica: elenco Comuni aggiornato

L’elenco dei comuni in cui è possibile richiedere la carta d’identità elettronica nel 2018 è in costante aggiornamento.

Il Ministero dell’Interno ha messo a punto un portale in cui è possibile verificare se nel proprio comune di residenza è già possible richiedere la CIE, accedendo alla sezione del sito Carta d’identità nei Comuni d’Italia.

Nel caso in cui tale verifica risulti positiva è possibile prenotare un appuntamento per presentare richiesta di rilascio del documento.

Su come fare per richiederla e sul costo della carta d’identità elettronica 2018 bisognerà tenersi ben informati: sul sito istituzionale del proprio comune di residenza saranno rese disponibili tutte le informazioni necessarie soprattutto relativamente al periodo in cui sarà dato avvio all’emissione del nuovo documento.

Vediamo di seguito come richiedere, quanto costa e documenti necessari per l’emissione della carta d’identità elettronica.

Dove richiedere la carta d’identità elettronica e quali documenti servono

La richiesta di carta d’identità elettronica dovrà essere presentata al proprio comune di residenza o domicilio.

Si ricorda che per coloro che sono in possesso del vecchio documento ancora in corso di validità non sarà obbligatorio richiedere la nuova carta d’identità fino alla scadenza.

I documenti necessari per richiedere la carta d’identità elettronica dovranno essere consegnati al proprio Comune di residenza; si tratta di:

  • fototessera in formato elettronico o cartaceo;
  • codice fiscale o tessera sanitaria.

In caso di rinnovo di carta d’identità scaduta o in scadenza bisognerà consegnare il vecchio documento, così come in caso di nuova richiesta per deterioramento del vecchio documento.

Per coloro che lo hanno smarrito, bisognerà consegnare al comune la denuncia di smarrimento o furto e sarà necessario consegnare all’ufficiale comunale un altro documento di riconoscimento (passaporto, patente, libretto pensione).

Se non si è in possesso di alcun ulteriore documento di riconoscimento sarà invece necessario farsi accompagnare da due testimoni.

Per ricevere la carta d’identità elettronica bisognerà fornire il proprio indirizzo di contatto e di residenza o domicilio: il documento potrà essere consegnato anche direttamente a casa del richiedente entro 6 giorni lavorativi.

Ma quale è il costo da sostenere per l’emissione della nuova carta d’identità elettronica 2018? Il prezzo quadruplica rispetto al vecchio documento cartaceo.

Carta d’identità elettronica: quanto costa?

Il costo della carta d’identità elettronica sarà inevitabilmente maggiore rispetto a quello sostenuto per il rilascio del documento in forma cartacea.

Al momento di richiesta della nuova carta d’identità bisognerà pagare 16,79 euro a titolo di spese di gestione dello Stato (comprese quelle necessarie per la consegna al domicilio) e una somma a titolo di diritti fissi di segreteria applicati dai Comuni.

In media il costo totale della carta d’identità elettronica sarà di 22 euro, sia in caso di primo rilascio che di rinnovo. Cambia il costo rispetto al documento cartaceo che, si ricorda, costava per i cittadini soltanto 5,42 euro.