Concorso Inps, 22.519 domande presentate. Ecco le prove

Alessio Mauro - Pubblica Amministrazione

Concorso Inps 2017: ecco tutte le informazioni utili su bando di partecipazione, requisiti, prove d'esame e numero di partecipanti.

Concorso Inps, 22.519 domande presentate. Ecco le prove

Concorso Inps: sono state 22.519 le domande presentate al 27 dicembre 2017, data di scadenza per presentare istanza di partecipazione.

La domanda di partecipazione al concorso per 365 posti come funzionario doveva essere inviata entro le ore 16 del 27 dicembre e a seguito della scadenza l’Inps ha pubblicato un comunicato stampa con interessanti dati sui requisiti dei candidati.

Come annunciato da Tito Boeri su Twitter, il bando per il concorso Inps pubblicato in GU del 24 novembre 2017 prevede requisiti molto stringenti e sarà obbligatorio essere in possesso di certificato di lingua inglese livello B2.

Saranno tre le prove d’esame che si svolgeranno nel 2018 e che i candidati dovranno affrontare per ricoprire il ruolo di personale Inps nell’area C, posizione economica C1.

Vediamo di seguito tutte le informazioni su requisiti, prove d’esame e materie del concorso Inps 2017 per le nuove assunzioni, con alcune indicazioni utili per chi si chiede come preparasi alla selezione.

Concorso Inps 2018, scaduta fase presentazione domande

Per partecipare al concorso Inps che si terrà nel 2018 si doveva presentare domanda entro il 27 dicembre 2017.

Ecco il comunicato stampa pubblicato dall’Inps nella serata del 28 dicembre 2017:

“Sono state presentate 22.519 domande di partecipazione al concorso pubblico, per titoli ed esami, a 365 posti di analista di processo – consulente professionale nei ruoli del personale dell’Inps, area C posizione economica C1.

L’età media dei candidati si attesta intorno ai trentatré anni.

Delle 22.519 domande totali, 14.395 (circa il 64%) presentano titoli ulteriori, non necessari per la partecipazione al concorso, ma valevoli come punteggio
aggiuntivo.

Inoltre, riguardo alla certificazione della lingua inglese il 41% dei candidati ha dichiarato di possedere la certificazione C1 o superiore (valevole come punteggio aggiuntivo), mentre il restante 59% la certificazione B2 (necessaria per la partecipazione).”

Concorso Inps 2017, bando con requisiti e materie delle prove

Nel bando di concorso Inps pubblicato il 9 novembre 2017 sul sito dell’Istituto e il 24 novembre in Gazzetta Ufficiale viene confermato che potranno concorrere alle prime delle 365 assunzioni soltanto coloro che rispettano i seguenti requisiti:

  • laurea magistrale in scienze dell’economia, scienze economico-aziendali, ingegneria gestionale, scienze dell’amministrazione, giurisprudenza, teorie e pratica della normazione o dell’informazione giuridica;
  • diploma di laurea corrispondente di vecchio ordinamento;
  • certificazione di conoscenza della lingua inglese pari almeno al livello B2.
    cittadinanza italiana o di paese UE;
  • non essere stato destituito, dispensato o licenziato da altro impiego nella Pubblica Amministrazione, ovvero decaduto o interdetto dai pubblici uffici;
  • non aver riportato condanne penali;
  • posizione regolare nell’adempimento degli obblighi militari;
  • godimento dei diritti politici e civili
  • idoneità fisica all’impiego;

Come già annunciato, dunque, si dovrà possedere almeno una laurea magistrale e per poter partecipare al concorso Inps sarà necessario aver conoscenza certificata della lingua inglese. Per fornire ulteriori dettagli, l’Inps ha pubblicato negli scorsi giorni un ulteriore messaggio con i dettagli sui requisiti relativi a titoli di studio necessari.

Per superare le prove d’esame sarà richiesta anche una buona conoscenza della lingua inglese, certificata con attestato B2.

La qualifica a cui si accederà a seguito del concorso per 1000 posti all’Inps è quella di funzionario di categoria C, posizione economica C1, che in base a quanto previsto dal CCNL economico attualmente in vigore corrisponde ad uno stipendio di circa 21.100 euro lordi all’anno.

Si allega di seguito il bando di concorso Inps 2017 pubblicato in Gazzetta Ufficiale del 24 novembre:

PDF - 148.9 Kb
Bando Concorso Inps - Gazzetta Ufficiale 24 novembre 2017
Scarica il testo del bando di concorso Inps per l’assunzione di 365 funzionari pubblicato in Gazzetta Ufficiale

Bando concorso Inps 2017: come presentare domanda e scadenza

La domanda di partecipazione al concorso Inps 2017 dovrà essere presentata in modalità telematica, utilizzando PIN Inps, SPID o CNS.

La procedura di presentazione della domanda dovrà essere effettuata esclusivamente online, accedendo al servizio online appositamente predisposto.

La scadenza per presentare domanda è fissata al 27 dicembre 2017, perché come previsto da bando si avrà tempo fino alle ore 16 del 31 giorno successivo alla pubblicazione in Gazzetta Ufficiale.

Dopo aver compilato e inviato domanda in modalità telematica, la stessa dovrà essere protocollata, firmata e consegnata il giorno della prima prova nel luogo in cui avrà sede il concorso Inps.

Nel bando di concorso pubblicato in Gazzetta Ufficiale - al quale si rimanda - sono contenute tutte le istruzioni per la compilazione della domanda, che dovrà contenere oltre ai dati anagrafici del candidato, tutte le indicazioni richieste sui titoli di studio oggetto di attribuzione di punteggio.

Per effettuare variazioni è possibile inviare una nuova domanda, che annulla e sostituisce la precedente.

Concorso Inps 2017, ecco le prove da sostenere

Sono tre le prove previste dal concorso dell’Inps, due scritte e una orale.

La prima prova scritta oggettivo-attitudinale consiste in quesiti a risposta multipla di cultura generale, psico-attitudinali, logica, competenze linguistiche e informatiche. Supereranno la prova i candidati con punteggio pari almeno a 21/30.

La seconda prova scritta sarà di carattere tecnico-professionale e le domanda a risposta multipla riguarderanno le seguenti materie d’esame:

  • bilancio, pianificazione, programmazione e controllo;
  • contabilità pubblica, gestione e organizzazione aziendale;
  • diritto amministrativo e costituzionale;
  • diritto civile;
  • diritto del lavoro e legislazione sociale;
  • diritto penale;
  • elementi di analisi economica;
  • elementi di statistica e matematica attuariale;
  • scienze delle finanze e economia del lavoro.

Anche in questo caso supererà la prova chi avrà un punteggio pari almeno a 21/30.

Alle due prove scritte si affiancherà la prova orale, che verterà sulle materie oggetto di prova scritta.

Si ricorda che in sede di graduatoria il punteggio verrà attribuito anche in base alla valutazione dei titoli indicati nella domanda di ammissione al concorso Inps. Per l’elenco dei punteggi attribuiti ai titoli di studio si rimanda all’art. 8 del bando di concorso.

Concorso Inps 2017: graduatoria e modalità di assunzione

La graduatoria dei 365 vincitori del concorso Inps verrà pubblicata sul sito dell’Inps e come di consueto in Gazzetta Ufficiale.

I vincitori verranno assunti con contratto di lavoro a tempo indeterminato e andranno a ricoprire il ruolo di analista di processo-consulente professionale, area C, posizione economica C1.

Dopo la stipula del contratto di assunzione seguirà un periodo di prova di 4 mesi al quale seguirà la valutazione finale di idoneità positiva e negativa.