Ufficiale: concorso Agenzia delle Entrate per 510 funzionari amministrativo tributari

Anna Maria D’Andrea - Pubblica Amministrazione

Pubblicato oggi il bando di concorso dell'Agenzia delle Entrate per l'assunzione di 510 funzionari amministrativo-tributari: domande entro il 17 maggio 2018.

Ufficiale: concorso Agenzia delle Entrate per 510 funzionari amministrativo tributari

L’Agenzia delle Entrate ha pubblicato oggi il bando di concorso per l’assunzione di 510 funzionari amministrativo-tributari.

La domanda di partecipazione al concorso dovrà essere inviata entro la scadenza del 17 maggio 2018 accedendo al sito dedicato.

I partecipanti che supereranno il concorso saranno assunti, dopo lo svolgimento di un periodo di tirocinio retribuito, nella terza area funzionale e rientreranno nella fascia retributiva F1, con uno stipendio netto di circa 1.400 euro al mese.

Nel bando di concorso pubblicato oggi, 17 aprile 2018, è contenuta la ripartizione dei posti a livello regionale: sono ben 115 i posti in Lombardia, 60 in Piemonte, Emilia Romagna, Toscana e Veneto e 30 nel Lazio.

Ecco di seguito il bando di concorso pubblicato oggi dall’Agenzia delle Entrate con requisiti, modalità di presentazione delle domande e prove da sostenere.

Concorso Agenzia delle Entrate: ecco il bando per l’assunzione di 510 funzionari amministrativo-tributari

Dopo mesi di attesa si sbloccano finalmente i bandi di concorso per l’assunzione all’Agenzia delle Entrate.

Sono ben quattro i bandi pubblicati nella giornata di oggi per un totale di 650 assunzioni tra qui 510 dei posti rivolti a funzionari amministrativo tributari, inquadrati nella fascia retributiva F1: un concorso che si attendeva da tempo .

Per partecipare al concorso bisognerà inviare domanda in modalità telematica, accedendo al sito https://www.510trib.it/.

La scadenza per l’invio della domanda di partecipazione al concorso indetto dall’Agenzia delle Entrate è fissata alle ore 23.59 del 17 maggio 2018: un mese di tempo per conoscere quali sono i requisiti e le lauree richieste e quali saranno le prove da sostenere.

Si allega di seguito il bando di concorso pubblicato dall’Agenzia delle Entrate il 17 aprile 2018:

PDF - 367.8 Kb
Bando di concorso Agenzia delle Entrate - 510 funzionari amministrativo tributari
Scarica il bando pubblicato il 17 aprile 2018. Domanda entro il 17 maggio.

Per consultare gli ulteriori 3 bandi, per 118 funzionari tecnici, 20 esperti di analisi statistico economiche e 2 funzionari tecnici in Valle d’Aosta, si invita a far riferimento al sito dell’Agenzia delle Entrate.

Requisiti di partecipazione al concorso: ecco le lauree richieste

Così come riportato all’interno del bando di concorso pubblicato dall’Agenzia delle Entrate, per ambire all’assunzione dei 510 funzionari amministrativo tributari bisognerà rispettare i seguenti requisiti:

  • sono ammessi al concorso i candidati in possesso di diploma di laurea in giurisprudenza, scienze politiche, economia e commercio o diplomi di laurea equipollenti per legge, conseguiti presso una università o altro istituto universitario statale o legalmente riconosciuto, o i corrispondenti titoli di studio di I livello, denominati laurea (L), previsti dall’art. 3 del regolamento adottato dal Ministro dell’Università, dell’Istruzione e della Ricerca con decreto del 22 ottobre 2004, n. 270;
  • alla procedura selettiva possono partecipare anche coloro che sono in possesso di titolo di studio conseguito all’estero, o di titolo estero conseguito in Italia, riconosciuto equipollente ai fini della partecipazione ai pubblici concorsi, secondo la vigente normativa, ad una delle lauree sopra indicate; possono partecipare altresì coloro per i quali la procedura per il riconoscimento della suddetta equipollenza sia in corso, purché dimostrino di aver presentato la relativa richiesta, ai sensi delle disposizioni vigenti in materia, entro il termine ultimo di presentazione della domanda di partecipazione al presente concorso;
  • cittadinanza italiana;
  • posizione regolare nei riguardi degli obblighi militari;
  • godimento dei diritti politici e civili;
  • idoneità fisica all’impiego.

Sono esclusi coloro che sono stati interdetti dai pubblici uffici, nonché coloro che sono stati destituiti o dispensati ovvero licenziati dall’impiego presso una pubblica amministrazione, ovvero sono stati dichiarati decaduti da un impiego statale a seguito dell’accertamento che l’impiego stesso è stato conseguito mediante la produzione di documenti falsi o viziati da invalidità non sanabili.

Ripartizione dei posti, ecco l’elenco suddiviso per regioni

Il numero dei posti è così ripartito:

  • Emilia Romagna posti n. 60
  • Friuli Venezia Giulia posti n. 20
  • Lazio posti n. 30
  • Liguria posti n. 30
  • Lombardia posti n. 115
  • Marche posti n. 15
  • Piemonte posti n. 60
  • Provincia Autonoma di Bolzano posti n. 15
  • Provincia Autonoma di Trento posti n. 15
  • Toscana posti n. 60
  • Umbria posti n. 20
  • Valle d’Aosta posti n. 10
  • Veneto posti n. 60.

L’assunzione sarà preceduta da un periodo di tirocinio retribuito con un rimborso spese lordo di 1.450 euro mensili.