Certificazione e verifica INAIL: dal 27 maggio attivo il sistema online CIVA

Giuseppe Guarasci - Leggi e prassi

Certificazione e verifica INAIL: con il nuovo sistema CIVA, attivo dal 27 maggio 2019, sono ammesse solo le procedure online. I dettagli nella circolare numero 12 del 13 maggio 2019 e le istruzioni nel manuale dedicato.

Certificazione e verifica INAIL: dal 27 maggio attivo il sistema online CIVA

Certificazione e verifica INAIL: l’Istituto inaugura il nuovo sistema CIVA per la gestione informatizzata delle procedure, a partire dal 27 maggio 2019 i servizi possono essere richiesti solo online. Tutti i dettagli e le istruzioni da seguire nella circolare numero 12 del 13 maggio 2019.

Le richieste presentate prima dell’attivazione del nuovo applicativo e che sono ancora in corso di trattazione vengono inserite nel nuovo sistema.

L’introduzione di CIVA porta con sé anche delle novità per quanto riguarda le procedure di pagamento delle prestazioni, è connesso con il sistema “PagoPa” che mette a disposizione diversi canali, come home banking e PayPal, e consente l’abbinamento immediato della somma pagata con il servizio erogato.

Per usufruire dei servizi telematici di certificazione e verifica messi a disposizione dall’Istituto è necessario accedere al portale INAIL, www.inail.it.

Anche gli utenti non soggetti ad assicurazione INAIL che hanno necessità di collegarsi al nuovo sistema CIVA, come i datori di lavoro agricolo, i datori di lavoro privato di lavoratori assicurati presso altri enti o con polizze private, gli amministratori di condominio, gli installatori e progettisti di impianti di riscaldamento, eventuali soggetti delegati, possono accedervi utilizzando il profilo di “Utente con credenziali dispositive”.

PDF - 138.8 Kb
INAIL - Circolare numero 12 del 13 maggio 2019
Servizi telematici di certificazione e verifica: CIVA.

Certificazione e verifica INAIL: procedure online con il sistema CIVA

Come si legge nella circolare INAIL numero 12 del 13 maggio 2019, il sistema online CIVA è disponibile a partire dal 27 maggio 2019 e consente la gestione informatizzata dei seguenti servizi di certificazione e verifica:

  • la denuncia di impianti di messa a terra;
  • la denuncia di impianti di protezione da scariche atmosferiche;
  • la messa in servizio e l’immatricolazione delle attrezzature di sollevamento;
  • il riconoscimento di idoneità dei ponti sollevatori per autoveicoli;
  • le prestazioni su attrezzature di sollevamento non marcate CE;
  • la messa in servizio e l’immatricolazione degli ascensori e dei montacarichi da cantiere;
  • la messa in servizio e l’immatricolazione di apparecchi a pressione singoli e degli insiemi;
  • l’approvazione del progetto e la verifica primo impianto di riscaldamento;
  • le prime verifiche periodiche.

A partire dalla data di attivazione dell’applicativo non sono ammesse altre modalità per certificazione e verifica.

L’applicativo CIVA nasce per costruire un dialogo costante e più agevole con gli utenti, fondamentale è l’inserimento nel portale del giusto indirizzo pec.

L’inaugurazione della piattaforma apre la strada all’informatizzazione anche di altre richieste di servizi.

A breve arriveranno online anche quelle quelle che fanno parte del gruppo GVR, la messa in servizio cumulativa di attrezzature a pressione, riparazione, taratura valvola.

Fino al completamento dei servizi online, le prestazioni relative ai servizi diversi da quelli espressamente indicati nel testo della circolare devono essere richieste utilizzando la modulistica presente sul portale da inviare tramite posta elettronica certificata.

Certificazione e verifica INAIL: le istruzioni e il manuale per accedere a CIVA

Il sistema CIVA è accessibile direttamente dal portale INAIL www.inail.it e consente usufruire dei servizi telematici di certificazione e verifica messi a disposizione dall’Istituto.

Come si legge nella circolare numero 12 del 2019, le diverse categorie di utenti devono seguire specifiche istruzioni per accedere:

  • datori di lavoro della gestione industria, artigianato, servizi, delle pubbliche amministrazioni titolari di Pat, del settore navigazione titolari di pan, già profilati per l’utilizzo dei servizi online (con i profili di legale rappresentante, delegato, intermediario, comandante del settore navigazione): possono continuare a utilizzare le credenziali in loro possesso;
  • consulenti tecnici: per questa categoria di utenti è stato creato il nuovo profilo, “consulente per le attrezzature e impianti”;
  • pubbliche amministrazioni non titolari di Pat: possono utilizzare il profilo di “Datore di lavoro di struttura P.A. in Gestione Conto Stato”. A esclusione del Ministero dell’istruzione, dell’università e della ricerca che deve continuare a utilizzare la pec per le comunicazioni con l’INAIL.
  • utenti non soggetti a assicurazione Inail, ovvero i datori di lavoro agricolo, i datori di lavoro privato di lavoratori assicurati presso altri enti o con polizze private, gli amministratori di condominio, gli installatori e progettisti di impianti di riscaldamento, eventuali soggetti delegati: possono utilizzare il profilo “Utente con credenziali dispositive” da attivare seguendo una delle modalità previste:
    • servizio “Richiedi credenziali dispositive” disponibile sul portale www.inail.it;
    • tramite Spid, Pin Inps, Carta Nazionale dei Servizi (Cns);
    • presso una delle Sedi territoriali dell’INAIL.

Tutti i dettagli e le istruzioni dall’accesso alle procedure da seguire per richiedere i servizi di certificazione e verifica nel manuale utente dedicato all’applicativo CIVA.

PDF - 3.9 Mb
INAIL - Manuale Utente CIVA
Scarica il Manuale Utente per utilizzare il sistema CIVA messo a disposizione dall’INAIL.

Questo sito contribuisce all'audience di Logo money.it