Denuncia di infortunio INAIL: obbligo di invio telematico anche in agricoltura

Anna Maria D’Andrea - Leggi e prassi

Denuncia di infortunio online anche in agricoltura: l'obbligo di invio telematico sarà in vigore dal 9 ottobre ma il servizio è disponibile a partire da oggi. Ecco istruzioni e novità contenute nella circolare INAIL n. 37 del 24 settembre 2018.

Denuncia di infortunio INAIL: obbligo di invio telematico anche in agricoltura

Anche in agricoltura sarà obbligatorio inviare la denuncia di infortunio all’INAIL in modalità telematica. L’invio esclusivamente online della comunicazione in caso di infortuni sul lavoro sarà in vigore dal 9 ottobre 2018 ma già a partire da oggi è possibile accedere al nuovo servizio messo a disposizione dall’Istituto.

Le istruzioni sulla denuncia di infortunio telematica in agricoltura sono state fornite con la circolare INAIL n. 37 del 24 settembre 2018 e l’obbligo di trasmissione in modalità telematica riguarda i datori di lavori inquadrati ai fini previdenziali e assicurativi nel settore agricoltura e registrati negli appositi registri INPS.

La denuncia\comunicazione di infortunio potrà essere inviata online anche dagli intermediari e dai loro delegati e alla denuncia inviata in modalità telematica dovrà essere allegata le delega alla presentazione.

Di seguito tutte le novità e le istruzioni contenute nella circolare n. 37 dell’INAIL sul nuovo servizio obbligatorio di trasmissione telematica della denuncia di infortunio per i datori di lavoro agricolo.

Denuncia di infortunio INAIL: obbligo di invio telematico anche in agricoltura

Prende il via da oggi il nuovo servizio per l’invio della denuncia di infortunio INAIL in modalità telematica. Dal 1° ottobre sarà possibile testare la nuova modalità di trasmissione della comunicazione, che diventerà obbligatoria a partire da martedì 9.

Le istruzioni e le tempistiche circa la decorrenza dell’obbligo di trasmissione online della comunicazione di infortunio sul lavoro per i datori di lavoro del settore agricoltura sono contenute nella circolare n. 37 dell’INAIL pubblicata il 24 settembre 2018.

L’obbligo di denuncia telematica riguarderà i datori di lavoro inquadrati, ai fini previdenziali e assicurativi, nel settore agricoltura e registrati negli appositi archivi dell’Inps. L’invio della comunicazione potrà essere effettuato anche tramite intermediari.

Per l’uso del servizio telematico l’INAIL ha realizzato l’applicativo “Gestione DL agricolo” che contiene i dati anagrafici delle diverse tipologie di datori di lavoro del settore agricoltura (aziende agricole, coltivatori diretti, mezzadri, piccoli coloni compartecipanti familiari, imprenditori agricoli professionisti) ed è aggiornato con i dati forniti dall’Inps con cadenze periodiche.

Prima di analizzare le istruzioni per i datori di lavoro agricolo e per i lavoratori si allega di seguito la circolare dell’INAIL:

PDF - 142.4 Kb
INAIL - circolare n. 37 del 24 settembre 2018
Denuncia/comunicazione di infortunio telematica per il settore agricoltura. Istruzioni e novità

Istruzioni per l’accesso al servizio telematico di denuncia/comunicazione di infortunio

Per accedere ai servizi telematici INAIL, i datori di lavoro del settore agricoltura dovranno essere in possesso di profilo di “Utente con credenziali dispositive”, acquisibile tramite il servizio “Richiedi credenziali dispositive” disponibile sul portale www.inail.it, oppure effettuando l’accesso con una delle modalità di seguito riportate:

  • Spid
  • Pin Inps
  • Carta Nazionale dei Servizi (Cns).

La richiesta può essere presentata anche alle Sedi territoriali dell’INAIL previa compilazione del modulo reperibile nel portale alla sezione “ATTI E DOCUMENTI” -> “Moduli e modelli”, sottosezione “PRESTAZIONI”, voce “Altri moduli”.

Gli intermediari e i loro delegati possono accedere al servizio per l’inoltro della denuncia/comunicazione di infortunio per il settore agricoltura con le credenziali già in loro possesso e utilizzate per effettuare gli adempimenti per conto delle aziende in delega (Consulenti del lavoro, dottori commercialisti, ragionieri e periti commerciali, associazioni di categoria, ecc.).

Una volta selezionata la voce “Nuova denuncia/comunicazione di infortunio online” e inseriti il codice fiscale del lavoratore infortunato e la data evento, è possibile verificare se per lo stesso evento risulta già una denuncia/comunicazione inviata o in lavorazione a fini assicurativi o una comunicazione di infortunio già inviata a fini statistici e informativi.

Se per lo stesso evento risulta già pervenuta una comunicazione di infortunio, i dati della comunicazione saranno riportati nelle sezioni della denuncia/comunicazione di infortunio per il completamento e invio.

Denuncia infortunio sul lavoro agricoltura: le istruzioni per i lavoratori

In caso di infortunio sul lavoro, il lavoratore appartenente al settore agricoltura dovrà fornire al datore di lavoro il numero identificativo del certificato medico, la data di rilascio e i giorni di prognosi indicati nel certificato.

Si tratta dell’obbligo previsto per i lavoratori di date immediata notizia al datore di lavoro dell’infortunio.

Nel caso in cui non disponga del numero identificativo del certificato, il lavoratore dovrà fornire al datore di lavoro il certificato medico in forma cartacea.

Sempre in merito al certificato medico, la circolare INAIL specifica che i datori di lavoro agricoli così come la generalità dei datori di lavoro sono esonerati dall’obbligo di trasmissione del certificato medico di infortunio sul lavoro o di malattia professionale.

Il certificato è infatti acquisito telematicamente dall’Istituto tramite il medico o la struttura sanitaria e viene reso disponibile a datori di lavoro, delegati e intermediari attraverso il servizio online “Ricerca certificati medici” oppure tramite l’omonima funzione presente nella “Comunicazione di infortunio” online.