Ufficiale: Certificazione Unica 2018, scadenza, modello e istruzioni

Anna Maria D’Andrea - Certificazione Unica

Certificazione Unica 2018: l'Agenzia delle Entrate ha pubblicato modello e istruzioni in via ufficiale con il provvedimento del 15 gennaio 2018. Di seguito scadenza e chi deve fare l'ex Cud.

Ufficiale: Certificazione Unica 2018, scadenza, modello e istruzioni

Certificazione Unica 2018: modello e istruzioni sono stati pubblicati dall’Agenzia delle Entrate lo scorso 15 gennaio 2018.

A partire dal 6 febbraio 2018 è possibile compilare la CU 2018 ed effettuare l’invio telematico utilizzando i software messi a disposizione dall’Agenzia delle Entrate.

Con la pubblicazione del modello di CU 2018 (ex Cud) viene confermata la scadenza del 7 marzo 2018 per effettuare l’invio telematico dei dati all’Agenzia delle Entrate.

Il termine ultimo per la trasmissione delle certificazione uniche è fissato al 31 ottobre per le CU contenenti esclusivamente redditi esenti o non rilevanti ai fini della predisposizione della dichiarazione dei redditi precompilata, ovvero la Certificazione Unica dei lavoratori autonomi.

Sono principalmente due le novità diffuse dall’Agenzia delle Entrate con il comunicato stampa che ha accompagnato la pubblicazione dei modelli di dichiarazione 2018: nel modello di CU 2018 viene inserita la sezione relativa al nuovo regime delle locazioni brevi e viene modificata la sezione relativa ai premi di risultato.

Di seguito il modello di Certificazione Unica 2018, le istruzioni per la compilazione e le specifiche tecniche per la trasmissione telematica e tutti i dettagli su scadenze e novità dell’ex Cud.

Certificazione Unica 2018: modello ex Cud ufficiale

Si mette di seguito a disposizione il modello di Certificazione Unica 2018 e di CU sintetica approvati con provvedimento dell’Agenzia delle Entrate del 15 gennaio 2018:

PDF - 233.3 Kb
Certificazione Unica 2018 - modello ordinario
Scarica il modello ordinario di Certificazione Unica 2018 (ex CUD) approvato e pubblicato dall’Agenzia delle Entrate con provvedimento del 15 gennaio 2018
PDF - 107.8 Kb
Certificazione Unica 2018 - modello sintetico
Modello sintetico CU 2018 pubblicato dall’Agenzia delle Entrate il 15 gennaio 2018

Istruzioni CU 2018 e specifiche tecniche

PDF - 334.3 Kb
Istruzioni Certificazione Unica 2018
Scarica le istruzioni dell’Agenzia delle Entrate su compilazione e modalità di invio telematico della CU 2018
PDF - 949.3 Kb
Specifiche tecniche invio Certificazione Unica 2018
Specifiche tecniche per la trasmissione telematica della certificazione Unica 2018 per i redditi di lavoro dipendente/assimilati, di lavoro autonomo/provvigioni e diversi e locazioni brevi

Scadenza invio telematico Certificazione Unica 2018

La Certificazione Unica 2018 dovrà essere inviata in modalità telematica dai sostituti d’imposta entro la scadenza del 7 marzo 2018. La consegna al percipiente delle CU relative ai redditi da lavoro dipendente, autonomo e redditi diversi dovrà essere effettuata entro il 31 marzo.

Quest’anno la scadenza ordinaria per la consegna delle CU cade di sabato e il lunedì immediatamente successivo è un giorno festivo (Lunedì dell’Angelo). Di conseguenza la scadenza slitta al 3 aprile 2018.

Nelle istruzioni dell’Agenzia delle Entrate viene specificato che la trasmissione telematica delle certificazioni uniche contenenti esclusivamente redditi esenti o non dichiarabili con dichiarazione dei redditi precompilata può avvenire entro il termine per la presentazione della dichiarazione dei sostituti d’imposta (modello 770), cioè entro il 31 ottobre 2018.

Novità Certificazione Unica 2018

Spazio a locazioni brevi e premi di risultato nella Certificazione Unica 2018, è questa la sintesi delle novità diffuse con comunicato stampa del 15 gennaio 2018.

Con l’approvazione del modello relativo al periodo d’imposta 2017 l’Agenzia delle Entrate ha introdotto nel modello di CU 2018 la sezione relativa ai redditi da locazione breve, secondo quanto previsto dalla recente novità normativa di cui al DL 50/2017.

Tale norma ha previsto che i soggetti residenti in Italia che esercitano attività di intermediazione immobiliare, nonché quelli che gestiscono portali telematici, qualora incassino i canoni o i corrispettivi relativi a questi contratti o qualora intervengano nel pagamento dei canoni o corrispettivi, operano, in qualità di sostituti d’imposta, una ritenuta del 21% sull’ammontare dei canoni e corrispettivi all’atto del pagamento al beneficiario e provvedono al relativo versamento e al rilascio della relativa certificazione.

Nel nuovo modello CU 2018 è stata aggiornata anche la sezione relativa ai premi di risultato, implementata la sezione riguardante i rimborsi di beni e servizi non soggetti a tassazione e inserita una casella per una migliore gestione del personale comandato presso altre Amministrazioni dello Stato.

Chi deve fare la Certificazione Unica?

La certificazione unica ex CUD 2018 è un documento fiscale comprovante la percezione di un reddito da parte di un contribuente (lavoratore dipendente o lavoratore autonomo).

Sono obbligati alla trasmissione della CU 2018 i datori di lavoro ovvero i soggetti committenti che hanno erogato redditi da lavoro autonomo, redditi diversi e provvigioni.

L’Agenzia delle Entrate ha specificato nelle istruzioni per la compilazione della Certificazione Unica 2018 che anche per minimi e forfettari bisognerà compilare il modello con compensi e somme percepite.

La Certificazione Unica deve essere rilasciata al lavoratore dipendente o autonomo percipiente - percettore delle somme - utilizzando il modello sintetico entro la scadenza del 31 marzo (era il 28 febbraio fino al 2016) di ogni anno e trasmessa all’Agenzia delle Entrate, utilizzando il modello ordinario entro il 7 marzo, in via telematica.

Quest’anno il 31 marzo cade di sabato ed il successivo lunedì 2 aprile 2018 è il giorno di Pasquetta; di conseguenza per quest’anno la data di scadenza della consegna delle certificazioni uniche da parte del datore di lavoro è il prossimo 3 aprile 2018.

Come già analizzato in precedenza, la trasmissione in via telematica delle certificazioni uniche dei compensi degli autonomi, non interessati dal modello 730 precompilato, potrà essere predisposta entro la scadenza prevista per il modello 770/2017 ovvero prossimo il 31 ottobre.

Per maggiori dettagli i lettori possono consultare l’approfondimento su tutti i dettagli su cos’è e come funziona la Certificazione Unica 2018.