Cassa Colf: moduli e istruzioni domanda prestazioni sanitarie

Rosy D’Elia - Moduli del lavoro

Cassa Colf: i moduli per la richiesta delle prestazioni sanitarie. Datore di lavoro e lavoratore hanno diritto a indennità e rimborsi: i documenti e le istruzioni per ottenerli.

Cassa Colf: moduli e istruzioni domanda prestazioni sanitarie

Cassa Colf: i moduli per la richiesta delle prestazioni sanitarie. Datore di lavoro e lavoratore hanno diritto a indennità e rimborsi: quali documenti bisogna compilare e quali istruzioni bisogna seguire per ottenerli.

Gli iscritti alla Cassa Colf, datori di lavoro e lavoratori impegnati in un contratto di lavoro domestico che applica il Contratto Collettivo Nazionale del Lavoro Domestico, hanno diritto a trattamenti assistenziali sanitari e assicurativi, integrativi e aggiuntivi delle prestazioni pubbliche per migliorare la tutela socio sanitaria.

Per ottenere le prestazioni previste dalla Cassa Colf è necessario aver raggiunto la soglia minima di 25 euro in un anno di contributi contrattuali e inviare una specifica richiesta alla Cassa Colf utilizzando gli appositi moduli e allegando la documentazione richiesta.

Sia datori di lavoro che lavoratori devono aver raggiunto la soglia minima dei 25 euro.

Cassa Colf: moduli e istruzioni per i lavoratori che richiedono le prestazioni

I lavoratori, iscritti dal datore di lavoro alla Cassa Colf come previsto dal CCNL domestico, possono richiedere due tipi di prestazioni sanitarie:

  • prestazioni Cassa Colf;
  • prestazioni Unisalute.

Le prime prevedono prestazioni nei casi che seguono:

  • ricovero, convalescenza e Ticket Sanitari;
  • forme oncologiche;
  • indennità grandi interventi in strutture pubbliche;
  • rimborso spese periodo di gravidanza;
  • neonati figli di lavoratori iscritti;
  • rimborso spese per i trattamenti fisioterapici;
  • protesi ortopediche e ausili medici ortopedici.

I lavoratori che hanno raggiunto la soglia minima contributiva di 25 euro possono richiedere l’erogazione di un rimborso o di un’indennità per le situazioni che rientrano nei casi previsti dalla Cassa Colf, compilando gli appositi moduli e allegando una specifica documentazione.

Nel Modulo di Richiesta Prestazioni Cassa Colf, disponibile sul sito dell’ente, vanno inseriti i propri dati e va indicata la prestazione per cui si presenta la richiesta. Al modello va poi allegata una dettagliata documentazione, specifica per la prestazione che si richiede.

Il pacchetto di documenti si compone come segue:

  • modulo Richiesta Dati (MRD/D) compilato e firmato;
  • informativa e dichiarazione di consenso ai sensi della Legge 196/03 (MIC/D) compilato e firmato;
  • copia del documento di identità del dipendente in corso di validità;
  • quattro attestati dell’avvenuto versamento con regolarità e continuità dei contributi di assistenza contrattuale degli ultimi quattro trimestri;
  • in caso di ricovero ospedaliero si dovranno allegare i certificati di ricovero e di dimissione contenenti la diagnosi;
  • in caso di richiesta di indennità giornaliera di convalescenza, deve essere allegata la copia della prescrizione della convalescenza stessa da parte di un medico convenzionato con il Servizio Sanitario Nazionale, sempre che la stessa non sia prevista nel certificato di dimissione;
  • in caso di rimborso di ticket sanitari occorrerà allegare copia dei ticket pagati;
  • esame istologico obbligatorio in caso di rimborso per forme oncologiche maligne;
  • fatture delle spese sostenute per vitto e pernottamento dall’accompagnatore nell’istituto di cura o struttura alberghiera nel caso di rimborso spese per interventi chirurgici del neonato nel suo primo anno di vita;
  • fatture delle spese sostenute per acquisto o noleggio di materiale riabilitativo e relativa prescrizione medica;
  • fatture delle spese sostenute per trattamenti fisioterapici e/o cure termali effettuate presso strutture Servizio Sanitario Nazionale e relativa prescrizione medica.

Una volta raccolta tutta la documentazione, per inviare il modulo e gli allegati, i lavoratori possono scegliere una delle tre modalità previste:

  • tramite raccomandata all’indirizzo di Via Tagliamento numero 29, Roma;
  • via mail all’indirizzo [email protected];
  • presso una sede sindacale.
PDF - 263.2 Kb
Cassa Colf: Modulo di Richiesta Prestazioni - Lavoratore
Scarica il modulo utile ai lavoratori per richiedere prestazioni sanitarie alla Cassa Colf.

Cassa Colf: istruzioni per i lavoratori che chiedono le prestazioni Unisalute

Le prestazioni a cui possono accedere i lavoratori domestici non si esauriscono con le possibilità previste da Cassa Colf. L’offerta è ampliata dalle possibilità offerte da Unisalute, che opera in accordo con Cassa Colf.

Di seguito le prestazioni aggiuntive previste:

  • diagnostica e terapeutica di alta specializzazione;
  • visite specialistiche;
  • prestazioni odontoiatriche particolari.

Per richiedere una prestazione Unisalute, i lavoratori iscritti, devono seguire una delle procedure previste:

  • accedere all’Area Riservata ai Clienti del sito www.unisalute.it per effettuare la prenotazione;
  • utilizzare l’APP Unisalute per prenotare;
  • contattare la Centrale Operativa al numero verde 800 009638.

Alla momento della visita presso la struttura convenzionata, il lavoratore che usufruisce delle prestazioni deve presentare un documento di identità e la prescrizione del medico curante.

Cassa Colf: moduli e istruzioni per i lavoratori che richiedono le prestazioni

Anche il datore di lavoro può ottenere dei rimborsi dalla Cassa Colf. Ne ha diritto per le spese sostenute in due casi:

  • rivalsa INAIL su infortuni del dipendente;
  • Responsabilità Civile verso Terzi.

Possono chiedere una prestazione all’ente solo i datori di lavoro che hanno raggiunto la soglia minima di 25 euro di contributi. Per farlo devono compilare il Modulo Richiesta Indennità, predisposto dalla Cassa Colf.

La documentazione per presentare la richiesta si compone di:

  • copia di un documento di identità in corso di validità;
  • copia delle ricevute dei versamenti relativi ai 4 trimestri precedenti il trimestre in cui si è verificato l’evento o dei 3 trimestri precedenti più il trimestre in cui si è verificato l’evento per cui si chiede il rimborso;
  • modulo Richiesta Dati (MRD/DL) compilato e firmato;
  • informativa e dichiarazione di consenso ai sensi della Legge 196/03 (MIC/DL) compilato e firmato;
  • copia della denuncia della rivalsa INAIL;
  • copia di tutta la documentazione medica e legale per la quale si richiedono le prestazioni della CAS.SA.COLF.

Anche il datore di lavoro deve inviare tutta la documentazione direttamente alla Cassa Colf, scegliendo una delle tre modalità previste:

  • tramite raccomandata all’indirizzo di Via Tagliamento numero 29, Roma;
  • via mail all’indirizzo [email protected];
  • presso una sede sindacale.
PDF - 222.3 Kb
Cassa Colf: Modulo di Richiesta Indennità - Datore di Lavoro
Scarica il Modulo di Richiesta Indennità Cassa Colf per il datore di lavoro.

Questo sito contribuisce all'audience di Logo money.it