Cancellazione saldo Irap, l’analisi di FNC e CNDCEC sui bilanci 2019 e 2020

Tommaso Gavi - Commercialisti ed esperti contabili

Cancellazione saldo Irap, il documento diffuso con il comunicato FNC e CNDCEC del 5 giugno 2020 approfondisce il trattamento contabile della cancellazione del saldo dell'imposta regionale sulle attività produttive relativa al periodo di imposta in corso al 31 dicembre 2019. Lo strumento intende venire incontro alle necessita professionali durante l'emergenza Coronavirus.

Cancellazione saldo Irap, l'analisi di FNC e CNDCEC sui bilanci 2019 e 2020

Cancellazione saldo Irap, FNC e CNDCEC pubblicano un documento sul trattamento contabile della cancellazione del saldo dell’imposta regionale sulle attività produttive relativa al periodo di imposta in corso al 31 dicembre 2019.

L’approfondimento diffuso con il comunicato stampa del 5 maggio 2020 intende suggerire delle possibili soluzioni alle necessità professionali durante l’emergenza Coronavirus.

La pubblicazione è suddivisa nei seguenti capitoli:

  • introduzione;
  • inquadramento;
  • tematica;
  • la cancellazione del saldo Irap come fatto intervenuto dopo la chiusura dell’esercizio;
  • la soluzione contabile prospettata;
  • considerazioni di sintesi;
  • bilanci consolidati e semestrali.

Il tema dello studio riguarda le società che devono ancora approvare il bilancio. La domanda che guida l’approfondimento è se la cancellazione del saldo Irap 2019 debba essere contabilizzata come insussistenza del passivo, con l’inclusione di un minor carico fiscale già per l’esercizio 2019, oppure come insussistenza del passivo, con l’inclusione di un minor carico fiscale per l’esercizio 2020.

Cancellazione saldo Irap, l’analisi di FNC e CNDCEC sul trattamento contabile e sui bilanci 2019 e 2020

La cancellazione del saldo Irap 2019, prevista dal decreto Rilancio, è l’aspetto centrale del documento della Fondazione e del Consiglio nazionale dei dottori commercialisti ed esperti contabili.

Il documento dal titolo “Considerazioni in merito al trattamento contabile della cancellazione del saldo dell’imposta regionale sulle attività produttive relativa al periodo di imposta in corso al 31 dicembre 2019”, diffuso con il comunicato stampa del 5 giugno 2020, riassume le principali novità sull’imposta.

FNC e CNDCEC - Approfondimento del 5 giugno 2020
Considerazioni in merito al trattamento contabile della cancellazione del saldo dell’imposta regionale sulle attività produttive relativa al periodo di imposta in corso al 31 dicembre 2019.

Lo strumento intende fornire supporto alle urgenze professionali durante il periodo dell’emergenza Coronavirus.

Il tema oggetto riguarda le società che devono ancora approvare il bilancio.

L’approfondimento si interroga sulla possibilità di inserire, a livello contabile, la cancellazione del saldo Irap 2019 come insussistenza del passivo, con l’inclusione di un minor carico fiscale già per l’esercizio 2019, oppure come insussistenza del passivo, con l’inclusione di un minor carico fiscale per l’esercizio 2020.

Non si pongono problemi sulla contabilizzazione dell’acconto Irap 2020 che è di competenza del medesimo anno.

Il documento è suddiviso nei capitoli elencati di seguito:

  • introduzione;
  • inquadramento;
  • tematica;
  • la cancellazione del saldo Irap come fatto intervenuto dopo la chiusura dell’esercizio;
  • la soluzione contabile prospettata;
  • considerazioni di sintesi;
  • bilanci consolidati e semestrali.

Cancellazione saldo Irap, le soluzioni proposte nell’approfondimento di FNC e CNDCEC

Dopo l’inquadramento del tema, il documento di approfondimento si concentra sulla cancellazione del saldo Irap come fatto intervenuto dopo la chiusura dell’esercizio e sulla soluzione contabile prospettata.

Gli aspetti che il redattore del bilancio deve prendere in considerazione per decidere sono i seguenti:

  • attuale percorso di formazione del bilancio;
  • contabilizzazione della cancellazione e rilevanza dell’importo trattato;
  • informativa.

Un nodo cruciale è la tempistica dell’approvazione del bilancio: nel caso in cui tale bilancio sia stato approvato dall’assemblea, evidentemente, la cancellazione del saldo Irap 2019 sarà riportata nel bilancio dell’esercizio 2020.

Anche nel caso in cui il bilancio sia stato approvato dall’organo di amministrazione (consiglio di amministrazione o amministratore unico) e non dall’assemblea, nella maggior parte dei casi, non si pongono problemi in termini pratici.

L’importo tendenzialmente non dovrebbe essere di tale entità da richiedere la riapertura e riapprovazione del bilancio.

Nel caso in cui il bilancio non sia ancora stato approvato, invece, resta l’incertezza sul trattamento da adottare e non si prospetta un’unica soluzione.

Qualora si tratti di importi rilevanti, secondo la previsione del Consiglio, il criterio da preferire deve essere quello di imputare la cancellazione del saldo Irap 2019 al bilancio 2019.

Tuttavia anche l’inserimento nel bilancio 2020 appare giustificabile.

Come sottolinea il comunicato stampa:

“le disposizioni di carattere generale sono evidentemente valide anche per la redazione del bilancio consolidato, in cui il comportamento delle società del gruppo con riferimento anche alla cancellazione del saldo IRAP 2019 dovrebbe essere rappresentato secondo un criterio uniforme e, per i bilanci infrannuali. Più nel dettaglio, per le relazioni semestrali la situazione tra diversi trattamenti dovrebbe ricomporsi, visto che l’eliminazione - nel caso in cui non sia stata (o non sia) imputata al bilancio 2019 - dovrà necessariamente essere imputata alla semestrale 2020.”

Informazione Fiscale S.r.l. - P.I. / C.F.: 13886391005
Testata giornalistica iscritta presso il Tribunale di Velletri al n° 14/2018
Iscrizione ROC n. 31534/2018

Redazione e contatti | Informativa sulla Privacy

Preferenze privacy
Logo registrato

Questo sito contribuisce all'audience di Logo Evolution adv Network