Bonus verde 2020: proroga della detrazione in arrivo. Tutte le novità

Proroga del bonus verde al 2020: sarà il Milleproroghe a salvare la detrazione del 36% per i lavori di sistemazione di giardini e terrazze. Il pacchetto delle agevolazioni per i lavori in casa si presenta al gran completo anche per il prossimo anno.

Bonus verde 2020: proroga della detrazione in arrivo. Tutte le novità

Bonus verde anche nel 2020: sarà il Milleproroghe a confermare la detrazione fiscale per i lavori di sistemazione di giardini e terrazze.

La proroga del bonus verde, rimasta in forse fino ad oggi, pare ora confermata, anche se sarà necessario attendere il varo del Milleproroghe per parlare di ufficialità.

In base a quanto emerso ad ora però pare che i dubbi su un rinnovo della detrazione siano pochi. Il bonus Irpef del 36%, riconosciuto fino ad un massimo di 5.000 euro di spesa, andrà a sommarsi all’insieme delle altre agevolazioni sulla casa riconosciute anche dal 1° gennaio 2020.

Aveva fatto discutere il mancato rinnovo del bonus verde all’interno della Legge di Bilancio 2020. Tra i piani del Governo c’era quello di sostituirlo con il nuovo bonus facciate, detrazione dal maggiore appeal.

Anche a fronte delle pressione delle aziende del settore, il decreto Milleproroghe farà un passo indietro, prorogando la detrazione fino al 31 dicembre 2020.

Proroga bonus verde 2020: detrazione Irpef 36% confermata

È stata introdotta dal 2018 la detrazione fiscale sulle spese sostenute per i lavori di sistemazione a verde su edifici esistenti, comprese coperture e giardini pensili.

Il bonus verde, pari al 36% della spesa sostenuta, fino ad un massimo di 5.000 euro, è stato successivamente prorogato per il 2019 e, stando alle anticipazioni, sarà confermato anche per il 2020.

Non sarà il testo del DdL di Bilancio 2020 a disporre la proroga della detrazione delle spese volte a migliorare il verde nelle città e negli appartamenti. Ci penserà invece Milleproroghe, provvedimento che interverrà su una serie ulteriore di scadenze imminenti.

Proroga bonus verde e ristrutturazioni: detrazioni al gran completo anche nel 2020

È stata accolta con particolare favore da parte di consumatori ed imprese la proroga delle detrazioni fiscali sui lavori in casa.

Il bonus ristrutturazioni ed il bonus mobili, così come l’ecobonus, sono stati rinnovati fino al 31 dicembre 2020.

Il primo, è riconosciuto per i lavori di manutenzione straordinaria (ordinaria per i condomini), nella misura del 50% della spesa sostenuta ed entro il limite di 96.000 euro di spesa. Per mobili ed elettrodomestici acquistati per l’arredo di immobili ristrutturati, la detrazione del 50% si applica ad un massimo di 10.000 euro di spesa.

Percentuali e limiti di spesa sono invece differenziati per l’ecobonus, sia in relazione alla tipologia di lavoro effettuato che dalla tipologia di edificio (singolo o condominio).

La proroga del bonus verde conferma lo stesso scenario del 2019, con diverse opportunità di risparmio per quei contribuenti che decidono di avviare lavori in casa.

A completare il quadrò già corposo di agevolazioni riconosciute sarà il bonus facciate, pari al 90% della spesa sostenuta e sul quale si preannunciano ancora novità dalla Legge di Bilancio 2020.

Nuovo bonus al 90% sulle facciate

Accanto alle proroghe c’è una new entry: dal 1° gennaio 2020 farà il suo debutto il nuovo bonus facciate del 90%.

La detrazione è finalizzata ad incentivare il recupero o restauro delle facciate degli edifici. Il DdL di Bilancio 2020 nella versione approvata dal Governo non fornisce ulteriori dettagli, ma si limita a stabilire che non si applicheranno i limiti di spesa previsti per la generalità dei bonus casa.

Per i dettagli resta però fondamentale attendere l’approvazione della Legge di Bilancio 2020. Tra gli ultimi emendamenti depositati, si segnala quello presentato dai relatori che, se da un lato estende la detrazione anche ai titolari di partita IVA (al 50%), restringe l’incentivo agli edifici situati nelle zone A e B.

Insomma, c’è il rischio che venga ristretta la platea di contribuenti beneficiari del nuovo super bonus edilizio. Ulteriori elementi emergeranno con l’avvio dell’iter di approvazione e stralcio degli emendamenti alla Legge di Bilancio 2020.

Questo sito contribuisce all'audience di Evolution ADV Network Logo Evolution adv