Bollette, il bonus sociale diventa automatico: sconto luce e gas a 2,6 milioni di famiglie

Anna Maria D’Andrea - Leggi e prassi

Bonus sociale sulle bollette di luce e gas automatico dal 1° gennaio 2021: a ricordare la novità è l'ARERA, nella relazione annuale presentata il 17 settembre 2020. A beneficiare dello sconto di Stato saranno 2,6 milioni di famiglie: ecco i requisiti necessari.

Bollette, il bonus sociale diventa automatico: sconto luce e gas a 2,6 milioni di famiglie

Bonus sociale sulle bollette luce e gas per 2,6 milioni di famiglie ed in automatico a partite dal 2021: a ricordarlo è l’ARERA, che nella relazione annuale presentata alla Camera dei Deputati fa il punto sulle novità in arrivo.

È stato il Decreto Fiscale 2020 a prevedere l’automatismo nell’applicazione del bonus sociale sulle bollette. Soltanto il 31-36% dei contribuenti potenzialmente beneficiari degli sconti su luce e gas hanno presentato domanda per la fruizione dell’agevolazione.

Non è bastata la campagna informativa di ARERA per portare a pieno compimento la misura, introdotta in favore delle famiglie con ISEE basso ed in situazioni di disagio sociale.

Bollette, il bonus sociale diventa automatico: sconto luce e gas a 2,6 milioni di famiglie

Seppur sia cresciuto in maniera costante il numero dei beneficiari del bonus sociale, i dati diffusi dall’ARERA mostrano che meno della metà degli aventi diritto ha presentato domanda.

Nella Relazione Annuale 2020 presentata il 17 settembre si legge che il totale dei bonus erogati è stato pari a 1.428.791: 870.277 famiglie hanno avuto accesso al bonus sociale elettrico (829.209 per disagio economico e 41.068 per disagio fisico) e 558.514 famiglie a quello gas.

Per quel che riguarda il bonus sociale idrico, il totale delle famiglie che hanno richiesto ed ottenuto lo sconto è stato pari a 447.213.

Soltanto un numero compreso tra il 31% ed il 36% dei nuclei familiari destinatari del bonus sociale sulle bollette luce e gas ha presentato domanda al CAF o al proprio Comune. Stesso rapporto anche per quel che riguarda il bonus idrico.

Numeri bassi che rendono poco efficace la misura, finalizzata ad agevolare le famiglie con ISEE basso. Proprio per questo, e dopo le sollecitazioni dell’ARERA, il decreto Fiscale n. 124/2019 ha introdotto l’automatismo nel riconoscimento del bonus sociale.

A partire dal 1° gennaio 2021, i nuclei familiari in possesso dei requisiti richiesti riceveranno in automatico, e senza fare domanda, lo sconto sulle bollette di luce, gas ed acqua.

Saranno 2,6 milioni le famiglie che potranno beneficiare del bonus sociale. Ad individuare i destinatari sarà l’ARERA, sulla base delle informazioni fornite dall’INPS e contenute nel Sistema Informativo Integrato gestito dalla società Acquirente unico S.p.A., nel rispetto della normativa in materia di protezione di dati personali.

La definizione delle modalità attuative spetta all’ARERA, dopo il vaglio dell’Autorità Garante per la Privacy.

Bonus sociale: a chi spetta lo sconto sulle bollette luce e gas

Quali sono le 2,6 milioni di famiglie potenzialmente beneficiarie del bonus sociale sulle bollette? Si tratta di tre categorie di clienti domestici:

  • nuclei familiari con ISEE non superiore a 8.265 euro (valore previsto per il 2020);
  • nuclei familiari con almeno 4 figli a carico e con ISEE non superiore a 20.000 euro;
  • nuclei familiari titolari di reddito o pensione di cittadinanza.

Nel rispetto dei requisiti di cui sopra, e fino al 2020 presentando domanda presso il Comune o un CAF, è riconosciuto uno sconto in bolletta di importo variabile, calcolato in base al numero dei componenti del nucleo familiare e alla zona di residenza.

Nello specifico, il bonus sulle bollette dell’energia elettrica spetta per un importo pari a:

  • 125 euro per le famiglie da 1-2 componenti;
  • 148 euro per le famiglie da 3-4 componenti;
  • 173 euro per le famiglie oltre 4 componenti.

Il bonus sociale sulle bollette dell’energia elettrica spetta anche alle famiglie in cui è presente un componente con gravi patologie, per le quali si rende necessario l’uso di apparecchiature elettromedicali per il mantenimento in vista. In tal caso, lo sconto massimo riconosciuto ammonta a 663 euro.

Sono queste le agevolazioni che, a partire dal 1° gennaio 2021, verranno applicate in automatico ai contribuenti in possesso dei requisiti per l’accesso al bonus sociale. Si attende il provvedimento dell’ARERA per capire quali saranno i tempi e le modalità pratiche di attribuzione degli sconti in bolletta.

Informazione Fiscale S.r.l. - P.I. / C.F.: 13886391005
Testata giornalistica iscritta presso il Tribunale di Velletri al n° 14/2018
Iscrizione ROC n. 31534/2018

Redazione e contatti | Informativa sulla Privacy

Preferenze privacy
Logo registrato

Questo sito contribuisce all'audience di Logo Evolution adv Network