Bonus occhiali e lenti a contatto: la novità nella Legge di Bilancio 2021

Tommaso Gavi - Leggi e prassi

Bonus occhiali e lenti a contatto, nella Legge di Bilancio 2021, il cui testo ha ottenuto il via libera del Senato il 30 dicembre 2020, vengono stanziati 5 milioni di euro per la salute della vista per ciascuno degli anni 2021, 2022 e 2023. I componenti dei nuclei familiari con ISEE non superiore a 10.000 euro annui avranno diritto ad un voucher da 50 euro.

Bonus occhiali e lenti a contatto: la novità nella Legge di Bilancio 2021

Bonus occhiali e lenti a contatto, il testo della Legge di Bilancio 2021, approvato in via definitiva il 30 dicembre 2020 con il voto favorevole del Senato, mette a disposizione 5 milioni di euro per ognuno degli anni 2021, 2022 e 2023.

Possono beneficiare dei fondi i nuclei familiari con ISEE non superiore a 10.000 euro annui, che avranno diritto ad un voucher di 50 euro per l’acquisto di occhiali da vista e lenti a contatto correttive.

Un decreto del Ministro della Salute definirà modalità e criteri per l’erogazione del contributo, di concerto con il Ministro dell’Economia e delle Finanze.

Bonus occhiali e lenti a contatto: la novità nella Legge di Bilancio 2021

In risposta all’emergenza coronavirus, la Legge di Bilancio 2021 mette a disposizione un contributo per l’acquisto di occhiali da vista e lenti a contatto correttive.

I destinatari del bonus occhiali e lenti sono i nuclei familiari con un valore ISEE non superiore a 10.000 euro annui.

I componenti di tali nuclei familiari hanno diritto ad un voucher di 50 euro.

Le misure a sostegno della vista sono state previste da un emendamento al testo originario della Legge di Bilancio 2021.

La conferma delle disposizioni in questione è arrivata con il testo approvato dalla Camera dei Deputati il 27 dicembre 2020.

Un’ulteriore via libera è arrivato dal Senato il 30 dicembre 2020, scongiurando l’esercizio provvisorio.

Bonus occhiali e lenti a contatto: le risorse stanziate dalla Legge di Bilancio 2021

Per finanziare la misura, dal comma 437 dell’articolo 1 della Legge di Bilancio 2021, è prevista l’istituzione del “Fondo per la tutela della vista”.

Viene previsto lo stanziamento di 5 milioni di euro per ciascuno degli anni 2021, 2022 e 2023.

Il successivo comma 438 stabilisce quali soni i destinatari del contributo:

“438. A valere sulle risorse del Fondo di cui al comma 437 è riconosciuta, nei limiti dello stanziamento autorizzato, che costituisce limite massimo di spesa, in favore dei membri di nuclei familiari con un valore dell’indicatore della situazione economica equivalente, stabilito ai sensi del regolamento di cui al decreto del Presidente del Consiglio dei ministri 5 dicembre 2013, n. 159, non superiore a 10.000 euro annui, l’erogazione di un contributo in forma di voucher una tantum di importo pari a 50 euro per l’acquisto di occhiali da vista ovvero di lenti a contatto correttive.”

A seguire il comma 439 prevede che i criteri, le modalità ed i termini per l’erogazione del contributo siano stabiliti con decreto del Ministro della Salute, di concerto con il Ministro dell’economia e delle finanze.

Devono quindi essere rispettato quanto disposto dal comma 438 dell’articolo 1, nei limiti di spesa previsti dal Fondo regolamentato dal comma 437.

Informazione Fiscale S.r.l. - P.I. / C.F.: 13886391005
Testata giornalistica iscritta presso il Tribunale di Velletri al n° 14/2018
Iscrizione ROC n. 31534/2018

Redazione e contatti | Informativa sulla Privacy

Preferenze privacy
Logo registrato

Questo sito contribuisce all'audience di Logo Evolution adv Network