Bonus bollette 2023, con la Legge di Bilancio limite ISEE a 15.000 euro

Tommaso Gavi - Imposte

Dal 1° gennaio il limite ISEE per avere diritto al bonus bollette 2023 passerà a 15.000 euro. Confermata la misura, dopo l'approvazione definitiva della Legge di Bilancio, sul potenziamento del bonus sociale per le famiglie

Bonus bollette 2023, con la Legge di Bilancio limite ISEE a 15.000 euro

Sale ancora il limite ISEE per avere accesso al bonus bollette 2023. Dal 1° gennaio sarà portato a 15.000 euro per tutto l’anno 2023.

La misura era già prevista dal Disegno di Legge di Bilancio ed è stata ufficializzata dal via libera definitivo del Senato, arrivato nella mattinata del 29 dicembre 2022.

Si amplia quindi la platea delle famiglie con redditi bassi che potranno avere accesso allo sconto riconosciuto per le spese di luce e gas.

Lo scorso anno il tetto massimo di ISEE, per il periodo compreso tra il 1° aprile e il 31 dicembre 2022, era fissato a 12.000 euro.

Lo sconto verrà applicato in maniera automatica, non è quindi necessario presentare la domanda.

Bonus bollette 2023, con la Legge di Bilancio bonus sociale con limite ISEE a 15.000 euro

Con la Legge di Bilancio 2023 arrivano novità anche sul bonus bollette per le spese di luce e gas relative all’anno 2023.

L’accesso alla misura di sostegno per le famiglie viene ampliato: il limite ISEE passerà, a partire dal 1° gennaio 2023, da 12.000 euro a 15.000 euro.

L’ufficialità sulla misura è arrivata con l’approvazione definitiva del Senato, dopo la votazione nella mattinata del 29 dicembre 2022.

L’intervento era già presente nel testo originario del DDL di Bilancio.

Come si può ricevere lo sconto sulle bollette del prossimo anno? La buona notizia per le famiglie è che non si dovrà presentare domanda.

La riduzione delle spese per luce e gas è automatica e viene prevista sulla base dei dati a disposizione di ARERA, l’Autorità di Regolazione per Energia e Reti e Ambiente, e dell’INPS.

La semplificazione era già stata introdotta dal 1° gennaio 2022.

Bonus bollette, le misure contro il caro Energia per il 2023

L’innalzamento del tetto dell’ISEE da 12.000 a 15.000 euro non è il primo aumento del limite che permette l’accesso a una platea più amplia.

Il limite previsto per il 1° trimestre del 2022 era infatti di 8.265 euro, quello stabilito in via ordinaria per il bonus sociale.

Il primo aumento del requisito per accedere allo sconto sulle spese di luce e gas è stato previsto dal Decreto Energia, a partire dal 1° aprile scorso.

In linea generale, anche per il prossimo anno le regole rimangono le stesse, così come il riconoscimento in via automatica della riduzione.

La misura si aggiunge agli altri interventi previsti nella Legge di Bilancio 2023, approvata al termine dell’iter parlamentare.

L’altro principale intervento riguarda il bonus energia per le imprese: dal 1° gennaio e per il 1° trimestre del 2023 verranno riconosciuti crediti d’imposta potenziati per la stessa platea di aziende per i quali sono stati estesi i bonus nell’ultimo trimestre del 2022.

Oltre alle misure per famiglie e imprese è previsto, inoltre:

  • un generale taglio degli oneri impropri delle bollette;
  • il blocco ai distacchi del gas fino al 31 dicembre 2023;
  • l’applicazione dell’aliquota IVA al 5 per cento sui consumi del 1° trimestre 2023 dei servizi di teleriscaldamento;
  • l’applicazione dell’IVA al 10 per cento sul pellet per tutto l’anno 2023.

L’ufficialità è arrivata oggi, 29 dicembre 2022, con il via libera definitivo al termine della votazione al Senato.

Informazione Fiscale S.r.l. - P.I. / C.F.: 13886391005
Testata giornalistica iscritta presso il Tribunale di Velletri al n° 14/2018
Iscrizione ROC n. 31534/2018

Redazione e contatti | Informativa sulla Privacy

Preferenze privacy
Logo registrato

Questo sito contribuisce all'audience di Logo Evolution adv Network