Bonus bollette 2022, limite ISEE a 12.000 euro dal 1° aprile: per l’accesso non serve fare domanda

Anna Maria D’Andrea - Dichiarazioni e adempimenti

Bonus bollette, sale il limite ISEE dal 1° aprile 2022, che passa a 12.000 euro. Non cambiano importo dello sconto riconosciuto in bolletta e modalità di accesso: non sarà necessario fare domanda, ma la riduzione sarà applicata in automatico sulla base dei dati a disposizione di ARERA e INPS.

Bonus bollette 2022, limite ISEE a 12.000 euro dal 1° aprile: per l'accesso non serve fare domanda

Bonus bollette, si amplia la platea dal 1° aprile 2022, per effetto dell’aumento del limite ISEE previsto per l’accesso allo sconto in bolletta relativo ai consumi di luce e gas.

Da aprile e fino al 31 dicembre 2022 passa a 12.000 euro il limite ISEE per l’accesso al bonus bollette, rispetto agli 8.265 euro previsti in via ordinaria.

La novità è parte delle misure introdotte dal decreto Energia, approvato in Consiglio dei Ministri il 18 marzo 2022 e pubblicato in Gazzetta Ufficiale del 21 marzo 2022.

L’aumento del limite ISEE non dovrebbe cambiare le regole generali per l’accesso al bonus bollette.

Dallo scorso anno non è necessario presentare domanda, ma lo sconto è riconosciuto in automatico dall’ARERA sulla base dei dati delle DSU presenti nella banca dati INPS.

Bonus bollette 2022, limite ISEE a 12.000 euro dal 1° aprile: per l’accesso non serve fare domanda

Presentare il modello ISEE è fondamentale per l’accesso al bonus bollette 2022, non solo per individuare se si rientra nella platea dei beneficiari, ma anche per l’applicazione dello sconto spettante.

Il bonus bollette è infatti riconosciuto in automatico dall’ARERA, sulla base dei dati condivisi dall’INPS in merito al valore ISEE e alla composizione del nucleo familiare, e non è necessario presentare un’apposita domanda al proprio Comune.

Una semplificazione introdotta dal 1° gennaio dello scorso anno, e che salvo novità si applicherà anche ai nuovi beneficiari del bonus bollette previsti dal decreto Energia approvato il 18 marzo 2022.

Si tratta di un totale di 1,2 milioni di famiglie in possesso di ISEE non superiore a 12.000 euro, che si aggiungono alla platea degli attuali 4 milioni di nuclei beneficiari del bonus sociale sulle bollette di luce e gas.

Sarà quindi l’ARERA, sulla base dei dati trasmessi dall’INPS, a riconoscere in automatico il bonus sulle fatture relative ai consumi del periodo dal 1° aprile al 31 dicembre 2022.

Non bisognerà compilare il modulo di domanda e trasmetterlo al proprio Comune, procedura prevista solo ai fini dell’accesso al bonus sulle bollette in caso di disagio fisico.

Bonus bollette 2022: sconto fino a 235 euro per la luce e 816 euro per il gas

L’aumento del limite ISEE da 8.000 euro a 12.000 euro fa salire il numero di contribuenti che potranno accedere al bonus bollette che, si ricorda, spetta anche ai nuclei con quattro o più membri titolari di ISEE fino a 20.000 euro e ai beneficiari del reddito e della pensione di cittadinanza.

Come evidenziato dall’ARERA nella scheda tecnica del 30 marzo 2022 relativa all’aggiornamento delle condizioni di tutela del II trimestre 2022, l’importo del bonus spettante sarà lo stesso già riconosciuto nei primi mesi dell’anno.

Dal 1° aprile 2022 e fino al mese di giugno quindi viene confermato il doppio binario dello sconto in bolletta, composto da un bonus straordinario, riconosciuto sulla base delle risorse aggiuntive stanziate dal Governo, e da un bonus ordinario, di importo pari a quanto erogato lo scorso anno.

Per quel che riguarda il bonus elettrico, lo sconto massimo spettante è pari ai seguenti valori:

Nucleo familiareBonus luce ordinario + compensazione straordinariaEsempio fatturazione mensile (30 gg)
1-2 componenti 165,60 55,20
3-4 componenti 200,70 66,90
oltre 4 componenti 235,80 78,60

Per quel che riguarda il bonus gas, la determinazione dell’importo spettante è invece effettuata sulla base di più parametri: alla composizione del nucleo familiare si affianca la zona climatica d’appartenenza e l’utilizzo effettuato.

Famiglie fino a 4 componentiZona climatica A/BCDEF
Acqua calda sanitaria e/o Uso cottura 62,10 62,10 62,10 62,10 62,10
Riscaldamento 143,10 210,60 315,90 431,10 508,50
Acqua calda sanitaria e/o Uso cottura + Riscaldamento 205,20 272,70 378,00 493,20 571,50
Famiglie oltre a 4 componentiZona climatica A/BCDEF
Acqua calda sanitaria e/o Uso cottura 112,50 112,50 112,50 112,50 112,50
Riscaldamento 192,60 290,70 440,10 602,10 704,70
Acqua calda sanitaria e/o Uso cottura + Riscaldamento 304,20 402,30 552,60 714,60 816,30

Sono questi gli importi che verranno riconosciuti in automatico in bolletta, nel rispetto dei requisiti relativi al nuovo limite ISEE previsto dal 1° aprile 2022.

Informazione Fiscale S.r.l. - P.I. / C.F.: 13886391005
Testata giornalistica iscritta presso il Tribunale di Velletri al n° 14/2018
Iscrizione ROC n. 31534/2018

Redazione e contatti | Informativa sulla Privacy

Preferenze privacy
Logo registrato

Questo sito contribuisce all'audience di Logo Evolution adv Network