Bonus attività fisica adattata, domanda dal 15 febbraio per le spese 2022: modello e istruzioni

Rosy D’Elia - Imposte

Bonus attività fisica adattata, domanda dal 15 febbraio per le spese sostenute nell'arco del 2022: il valore del credito d'imposta sarà stabilito in base al numero delle richieste e delle risorse a disposizione. Con il provvedimento numero 382131 del 2022, dall'Agenzia delle Entrate arrivano modello e istruzioni da seguire.

Bonus attività fisica adattata, domanda dal 15 febbraio per le spese 2022: modello e istruzioni

Bonus attività fisica adattata, arrivano le istruzioni dell’Agenzia delle Entrate per poter beneficiare dell’agevolazione prevista dalla Legge di Bilancio 2022.

Domande a partire dal 15 febbraio del prossimo anno per le spese sostenute nell’arco del 2022 per svolgere esercizi fisici con un professionista finalizzati a migliorare la qualità della vita in caso di patologie croniche o disabilità fisiche.

È possibile procedere con l’invio direttamente o tramite un intermediario entro la scadenza del 15 marzo 2023.

1,5 milioni di euro le risorse a disposizione: il valore del credito d’imposta sarà stabilito entro il 25 marzo sulla base delle richieste inoltrate all’Agenzia delle Entrate.

Bonus attività fisica adattata, modello e istruzioni per presentare domanda dal 15 febbraio

La Legge di Bilancio 2022, all’art. 1, comma 737, ha previsto un bonus per le spese di attività fisica adattata.

Con il provvedimento dell’Agenzia delle Entrate numero 382131 dell’11 ottobre 2022, si passa all’operatività: dall’Amministrazione finanziaria arrivano le istruzioni da seguire e il modello da utilizzare per poter richiedere il credito d’imposta.

Agenzia delle Entrate - Provvedimento numero 382131 dell’11 ottobre 2022
Definizione delle modalità, dei termini di presentazione e del contenuto dell’istanza per il riconoscimento del credito d’imposta di cui all’articolo 1, comma 737, della legge 30 dicembre 2021, n. 234, per le spese sostenute per fruire di attività fisica adattata di cui all’art. 2, comma 1, lettera e), del decreto legislativo 28 febbraio 2021, n. 36

Si ha diritto all’agevolazione per lo svolgimento di attività fisica adattata, così come definita dal Decreto legislativo n. 36/2021:

“Programmi di esercizi fisici, la cui tipologia e la cui intensità sono definite mediante l’integrazione professionale e organizzativa tra medici di medicina generale (MMG), pediatri di libera scelta (PLS) e medici specialisti e calibrate in ragione delle condizioni funzionali delle persone cui sono destinati, che hanno patologie croniche clinicamente controllate e stabilizzate o disabilità fisiche e che li eseguono in gruppo sotto la supervisione di un professionista dotato di specifiche competenze, in luoghi e in strutture di natura non sanitaria, come le «palestre della salute», al fine di migliorare il livello di attività fisica, il benessere e la qualità della vita e favorire la socializzazione”.

C’è un mese di tempo per presentare domanda: i contribuenti interessati, direttamente o tramite intermediari, potranno richiedere in modalità telematica il bonus per le spese di attività fisica adattata sostenute dal 1° gennaio al 31 dicembre 2022 a partire dal 15 febbraio 2022.

Bonus attività fisica adattata, domanda entro la scadenza del 15 marzo per le spese del 2022

La data ultima per procedere con l’invio online dell’istanza è fissata al 15 marzo 2023: entro la stessa data è possibile inviare una nuova istanza che eventualmente sostituisce la precedente e presentare la rinuncia integrale.

Oltre al codice fiscale del beneficiario o della beneficiaria, nella domanda è necessario specificare l’importo delle spese sostenute in tutto il 2022.

Agenzia delle Entrate - Modello di domanda per il credito d’imposta attività fisica adattata
Modello per la richiesta del credito d’imposta per spese sostenute per attività fisica adattata

Entro 5 giorni dalla trasmissione del modello, il sistema invia una ricevuta che attesta la presa in carico della richiesta o lo scarto specificandone le motivazioni.

Solo dopo la scadenza per l’invio delle richieste, entro il 25 marzo 2023, sulla base delle risorse a disposizione l’Agenzia delle Entrate determinerà il valore del credito d’imposta che spetta a beneficiari e beneficiarie.

Nel testo si legge:

“Nel caso in cui l’ammontare complessivo delle predette spese agevolabili risulti inferiore al limite complessivo di spesa, la percentuale è pari al 100 per cento”.

Di seguito le istruzioni dell’Agenzia delle Entrate per la compilazione del modello di domanda per il bonus attività fisica adattata.

Agenzia delle Entrate - Istruzioni per la richiesta del credito d’imposta per l’attività fisica adattata
Istruzioni per la compilazione della richiesta del credito d’imposta per l’attività fisica adattata

Informazione Fiscale S.r.l. - P.I. / C.F.: 13886391005
Testata giornalistica iscritta presso il Tribunale di Velletri al n° 14/2018
Iscrizione ROC n. 31534/2018

Redazione e contatti | Informativa sulla Privacy

Preferenze privacy
Logo registrato

Questo sito contribuisce all'audience di Logo Evolution adv Network