Bonus 200 euro senza dichiarazione, per i dipendenti pubblici è automatico

Rosy D’Elia - Pubblica Amministrazione

Bonus 200 euro, per i dipendenti pubblici è senza dichiarazione. Diversamente dal settore privato, il pagamento è davvero automatico e la platea di beneficiari e beneficiarie viene individuata grazie a uno scambio di dati tra Ministero dell'Economia e delle Finanze e INPS. La novità è contenuta nel testo ufficiale del DL Semplificazioni, n. 73/20222

Bonus 200 euro senza dichiarazione, per i dipendenti pubblici è automatico

Bonus 200 euro senza dichiarazione preventiva, per i dipendenti pubblici il pagamento è veramente automatico: non è necessario alcun passaggio a differenza di chi opera nel settore privato e deve presentare l’autocertificazione sui requisiti.

La novità è contenuta nel Decreto Semplificazioni approvato il 15 giugno in Consiglio dei Ministri e pubblicato il 22 giugno in Gazzetta Ufficiale.

Nel testo, che ha rivisto una serie di scadenza fiscali, trova spazio anche una revisione delle procedure di erogazione dell’indennità una tantum contro il caro prezzi prevista dal Decreto Aiuti e attesissima da una platea di 31,5 milioni di cittadini e cittadine.

Bonus 200 euro senza dichiarazione: pagamento automatico per i dipendenti pubblici

La dichiarazione preventiva sul possesso di determinati requisiti che le lavoratrici e i lavoratori dipendenti devono presentare al datore di lavoro per sbloccare il pagamento del bonus 200 euro non deve essere inviata dai dipendenti pubblici, in particolare da coloro che ricevono retribuzioni gestite dal Ministero dell’Economia e delle Finanze.

Come previsto dal testo dell’articolo 31 del DL n. 50 del 2022, il documento deve essere acquisito per escludere che si riceva l’indennità una tantum in altre forme, in particolare:

  • quella prevista per le persone titolari di trattamenti pensionistici, di pensione o assegno sociale, di pensione o assegno per invalidi civili, ciechi e sordomuti, trattamenti di accompagnamento alla pensione;
  • quella destinata ai nuclei beneficiari del reddito di cittadinanza.

Neanche dall’INPS sono arrivate precise istruzioni sull’impostazione della certificazione e sulle modalità da seguire: sull’adempimento ci sono molti dubbi e pochi punti fermi.

Per i dipendenti pubblici, però, è arrivata una certezza: il testo del Decreto Semplificazioni snellisce la procedura di accesso al beneficio in caso di erogazione dello stipendio gestita dal Ministero dell’Economia e delle Finanze.

A parte questa eccezione, il bonus 200 euro segue le stesse regole previste per tutti coloro che hanno un rapporto di lavoro dipendente:

  • spetta a chi ha beneficiato dell’esonero contributivo pari allo 0,8 per cento previsto dalla Legge di Bilancio 2022 nel primo quadrimestre dell’anno e quindi che hanno una retribuzione mensile, imponibile ai fini previdenziali, fino a 2.692 euro;
  • si riceve nella busta paga di luglio ed è una indennità una tantum, vale a dire che non è legata a una specifica mensilità ma viene riconosciuta una sola volta;
  • si ha diritto a un solo contributo di 200 euro.

Bonus 200 euro senza dichiarazione, automatico per i dipendenti pubblici: le novità del DL Semplificazioni

Con questa novità in arrivo, il pagamento del bonus 200 euro, che per coloro che hanno un rapporto di lavoro dipendente è semi automatico in quanto legato alla presentazione dell’autocertificazione, per le lavoratrici e i lavoratori dipendenti pubblici diventa totalmente automatico.

Si esplicita che non c’è bisogno di presentare la dichiarazione preventiva per ottenere la cifra a cui si ha diritto.

Nel testo si legge che la procedura più snella rispetto ad altre categorie di beneficiari e beneficiari è riservata “limitatamente ai dipendenti delle pubbliche
amministrazioni i cui servizi di pagamento delle retribuzioni del personale siano gestiti dal sistema informatico del Ministero dell’Economia e delle Finanze di cui all’articolo 11, comma 9, del decreto-legge 6 luglio 2011, n. 98, convertito, con modificazioni, dalla legge 15 luglio 2011, n.111”
.

La platea di lavoratori e lavoratrici che riceverà automaticamente il pagamento del bonus 200 euro sarà individuata grazie a una comunicazione di dati tra INPS e Ministero dell’Economia e delle Finanze.

Informazione Fiscale S.r.l. - P.I. / C.F.: 13886391005
Testata giornalistica iscritta presso il Tribunale di Velletri al n° 14/2018
Iscrizione ROC n. 31534/2018

Redazione e contatti | Informativa sulla Privacy

Preferenze privacy
Logo registrato

Questo sito contribuisce all'audience di Logo Evolution adv Network