Bonus 200 euro nella busta paga di agosto anche per i neo assunti: la conferma dall’INPS

Rosy D’Elia - Leggi e prassi

Bonus 200 euro nella busta paga di agosto anche per i neo assunti: arriva la conferma dall'INPS alle richieste di chiarimento avanzate dai Consulenti del Lavoro. Il dubbio nasceva dal contrasto tra il testo della norma e le indicazioni fornite nella circolare numero 73/2022 con cui l''Istituto ha fatto il punto sulla misura.

Bonus 200 euro nella busta paga di agosto anche per i neo assunti: la conferma dall'INPS

Anche per le lavoratrici e i lavoratori neo assunti fino al 23 giugno nella busta paga di agosto ci sarà il bonus 200 euro: la notizia arriva dal Consiglio Nazionale dell’Ordine dei Consulenti del Lavoro che ha ricevuto la conferma dall’INPS.

I dubbi sulla possibilità di accedere all’indennità una tantum nascevano dal contrasto tra il testo della norma e le indicazioni fornite nella circolare numero 73/2022 sui tempi di applicazione dell’esonero dello 0,8 per cento, uno dei requisiti principali richiesti a coloro che hanno un rapporto di lavoro dipendente.

Bonus 200 euro nella busta paga di agosto spetta anche ai neo assunti: come nasce l’interrogativo

Il testo dell’articolo 31 del Decreto Aiuti che ha introdotto il bonus 200 euro, atteso nella busta paga di agosto, ha fatto sorgere non pochi interrogativi su cui anche l’INPS ha dimostrato di non avere sempre le idee chiarissime.

Uno su tutti, infatti, ha riguardato anche i tempi di erogazione: dopo le prime incertezze, l’Istituto ha chiarito che una parte di platea di beneficiari avrebbe potuto ricevere l’indennità una tantum a luglio mentre un’altra parte ad agosto.

I datori di lavoro sono stati chiamati a corrispondere le somme che poi recuperano in compensazione con la retribuzione di competenza del mese di luglio 2022, anche se erogata ad agosto, o nel mese di luglio 2022 anche se di competenza del mese di giugno 2022 o a causa dell’articolazione dei singoli rapporti di lavoro (ad esempio, part-time ciclici) o ancora della previsione dei CCNL.

L’altro quesito fondamentale ha riguardato i requisiti per l’accesso al bonus 200 euro dipendenti:

  • avere un rapporto di lavoro in essere a luglio 2022;
  • non ricevere da altri datori di lavoro e in altra forma lo stesso sostegno economico;
  • avere diritto a beneficiare, nel primo quadrimestre, dell’esonero contributivo dello 0,8 per cento previsto dalla Legge di Bilancio 2022 per coloro che hanno una retribuzione mensile imponibile ai fini previdenziali fino a 2.692 euro, importo maggiorato, per la competenza del mese di dicembre, del rateo di tredicesima.

Seguendo l’indicazione della norma, quindi, i lavoratori e le lavoratrici con contratto di lavoro dipendente in essere a luglio ma assunti da maggio, quindi alla fine del primo quadrimestre del 2022, non avrebbero diritto a ricevere l’indennità una tantum.

Le indicazioni che sono arrivate con la circolare numero 73 del 24 giugno 2022, però, sono andate in tutt’altra direzione:

“Il decreto-legge n. 50/2022, emanato in data 17 maggio 2022, ha indicato nel primo quadrimestre dell’anno 2022 il periodo di riferimento nel quale verificare il diritto all’esonero di cui alla legge n. 234/2021, al fine di beneficiare dell’indennità una tantum di 200 euro. Al riguardo, si precisa che, a seguito di conforme parere del Ministero del Lavoro e delle politiche sociali, tale periodo di riferimento è esteso fino al giorno precedente la pubblicazione della presente circolare.

Bonus 200 euro nella busta paga di agosto spetta anche ai neo assunti: la conferma dall’INPS

Con queste istruzioni, quindi, l’INPS ha ampliato la platea di potenziali beneficiari includendo tutti coloro che sono stati assunti dopo il 30 aprile 2022 e che entro il 23 giugno hanno beneficiato dell’esonero previsto dalla Legge di Bilancio.

L’articolo 31, però, anche dopo la conversione in legge del Decreto Aiuti ha continuato a far riferimento al primo quadrimestre dell’anno e non alla data del 23 giugno 2022.

Alla luce di questa diversa indicazione emersa con la circolare numero 73 del 2022, il Consiglio Nazionale dell’Ordine dei Consulenti del Lavoro si è rivolto all’Istituto per verificare le regole da applicare.

“L’Istituto conferma la propria interpretazione, avallata dal ribadito parere conforme del Ministero del Lavoro vigilante, che ha esteso il periodo individuato dalla norma (primo quadrimestre 2022) al giorno precedente l’emanazione del documento di prassi (23 giugno 2022)”.

Come si legge nella notizia pubblicata sul portale dei Consulenti del Lavoro il 25 luglio 2022, quindi, arriva dall’INPS il via libera sul pagamento del bonus 200 euro nella busta paga di agosto anche per i neo assunti.

Emerge, però, ancora una volta la difficoltà per gli addetti ai lavori e per i potenziali beneficiari delle misure di orientarsi tra regole certe da seguire, anche per una misura apparentemente di semplice applicazione come quella del bonus 200 euro.

Informazione Fiscale S.r.l. - P.I. / C.F.: 13886391005
Testata giornalistica iscritta presso il Tribunale di Velletri al n° 14/2018
Iscrizione ROC n. 31534/2018

Redazione e contatti | Informativa sulla Privacy

Preferenze privacy
Logo registrato

Questo sito contribuisce all'audience di Logo Evolution adv Network