Tari, dal 2021 si paga con PagoPA: il decreto MEF cambia le regole sulla tassa rifiuti

Tari, dal 2021 si paga con PagoPA: le novità relative alla tassa rifiuti e al TEFA sono disciplinate dal decreto MEF del 21 ottobre 2020, in corso di pubblicazione in Gazzetta Ufficiale.

Tari, dal 2021 si paga con PagoPA: il decreto MEF cambia le regole sulla tassa rifiuti

Tari, dal 2021 si paga con PagoPA. Sia per la tassa rifiuti che per il TEFA (tributo per la tutela, protezione e igiene dell’ambiente), entra in gioco la nuova modalità di pagamento, che si affianca a quelle esistenti.

La novità arriva dal decreto direttoriale pubblicato dal Dipartimento delle Finanze del MEF il 22 ottobre 2020, in corso di pubblicazione in Gazzetta Ufficiale.

PagoPA punta a diventare lo strumento primario per i pagamenti verso le pubbliche amministrazioni, che entro il 28 febbraio 2021 dovranno implementare i sistemi di incasso in uso.

Le banche ed, in genere, i prestatori dei servizi di pagamento, dovranno utilizzare obbligatoriamente il canale di PagoPA per i versamenti nei confronti delle pubbliche amministrazioni.

Si tratta di un primo passo per l’implementazione del servizio predisposto proprio per i pagamenti verso gli enti pubblici. Dal 2021, i Comuni o i soggetti affidatari del servizio di gestione dei rifiuti urbani, emetteranno avvisi di pagamento PagoPA, che dovranno contenere le informazioni necessarie per l’incasso unificato di Tari e TEFA e per il corretto riversamento delle somme incassate.

Tari, dal 2021 si paga con PagoPA: il decreto MEF cambia le regole sulla tassa rifiuti

Tutti i Comuni sono obbligati ad aderire al sistema PagoPA, per rende semplici, sicuri e trasparenti i pagamenti verso la Pubblica Amministrazione.

Tramite la piattaforma, il contribuente potrà scegliere il Prestatore di Servizi di Pagamento (PSP) con cui effettuare il pagamento della somma dovuta, emettendo la Richiesta di Pagamento Telematico (RPT) - ossia il documento informatico che riporta gli estremi della posizione debitoria identificata tramite un codice univoco (IUV).

La RTP consentirà al Comune di incassare il pagamento dai PSP aderenti al sistema PagoPA, ricevendo un’apposita Ricevuta Telematica, che indicherà l’avvenuto versamento e che rappresenta la garanzia di avvenuto versamento per il cittadino.

Sarà un iter concatenato di passaggi quello che consentirà di gestire anche i pagamenti della Tari e del TEFA, che a partire dal 2021 passeranno dal canale PagoPA.

Il Comune, o il soggetto affidatario, emetterà gli “avvisi di pagamento PagoPA” per il cittadino. All’interno, dovranno essere riportate tutte le indicazioni su come pagare la Tari. Ulteriori avvisi di pagamento potranno essere generati e pagati tramite l’App IO, strumento che punta a semplificare il rapporto tra cittadini e Pubblica Amministrazione.

È l’articolo 3 del decreto direttoriale a disporre quelle che vengono definite “misure di semplificazione degli adempimenti dei soggetti passivi”. I comuni o, nel caso di TARI-corrispettiva, i soggetti affidatari del servizio di gestione dei rifiuti urbani, inviano o rendono disponibile a ciascun contribuente il documento per il pagamento della TARI-tributo o della TARI-corrispettiva e del TEFA predeterminando gli importi della tassa o della tariffa e del TEFA.

Decreto Direttoriale 21 ottobre 2020 - pagamento Tari-Tefa con PagoPA dal 2021
Versamenti della TARI-tributo, della Tariffa- corrispettiva e del TEFA attraverso la piattaforma PAGOPA

Tari 2021, versamento ai Comuni in un giorno tramite PagoPA

Il decreto direttoriale del 21 ottobre 2020 definisce quindi le modalità di riversamento della tassa rifiuti da parte dei Prestatori di Servizi di Pagamento (Banche, Poste, Istituti di Moneta Elettronica e Istituti di Pagamento) che incassano a TARI ed il TEFA.

Entro il giorno successivo dall’incasso, dovranno provvedere al trasferimento delle somme spettanti alle Province, alle Città metropolitane, ai Comuni ovvero al soggetto affidatario del servizio di gestione dei rifiuti urbani e trasmettono ai soggetti creditori, entro i due giorni successivi all’incasso, appositi flussi informativi contenenti i dati analitici dei versamenti eseguiti dai soggetti passivi secondo gli standard rendicontativi pagoPA.

Decreto Direttoriale 21 ottobre 2020 - pagamento Tari-Tefa con PagoPA dal 2021
Versamenti della TARI-tributo, della Tariffa- corrispettiva e del TEFA attraverso la piattaforma PAGOPA

Informazione Fiscale S.r.l. - P.I. / C.F.: 13886391005
Testata giornalistica iscritta presso il Tribunale di Velletri al n° 14/2018
Iscrizione ROC n. 31534/2018

Redazione e contatti | Informativa sulla Privacy

Preferenze privacy
Logo registrato

Questo sito contribuisce all'audience di Logo Evolution adv Network