Sito dell’Agenzia delle Entrate in tilt: proroga delle scadenze? Provvedimento in arrivo

Anna Maria D’Andrea - Pubblica Amministrazione

Sito dell'Agenzia delle Entrate in tilt il 30 marzo 2022, ma i malfunzionamenti continuano anche oggi. Lo stop dovuto a problemi tecnici che hanno interessato i siti Sogei porta ora all'ipotesi di un rinvio dei termini di fine mese, necessaria a fronte dell'impossibilità di effettuare invii e pagamenti. Il comunicato delle Entrate anticipa un provvedimento di irregolare funzionamento degli uffici e la proroga delle scadenze.

Sito dell'Agenzia delle Entrate in tilt: proroga delle scadenze? Provvedimento in arrivo

Sito dell’Agenzia delle Entrate in tilt: continuano i malfunzionamenti del portale, iniziati dalla giornata del 30 marzo e nella mattinata del 31 marzo 2022.

Attualmente è di nuovo possibile accedere all’area riservata del sito dell’Agenzia delle Entrate, e sono terminati i rallentamenti presenti sul sito dell’AdER. La problematica, però, ha impattato sulle scadenze fiscali di fine mese.

Alla luce del protrarsi dei problemi tecnici per l’accesso al sito dell’Agenzia delle Entrate, la stessa Amministrazione finanziaria ha pubblicato un comunicato stampa con cui si rende noto che in caso di malfunzionamento degli uffici:

“i termini di prescrizione e di decadenza nonché quelli di adempimento di obbligazioni e di formalità previsti dalle norme riguardanti le imposte e le tasse a favore dell’erario, scadenti durante il periodo di mancato o irregolare funzionamento, sono prorogati con l’apposito provvedimento pubblicato sul sito dell’Agenzia (pubblicità legale in luogo della pubblicazione in Gazzetta Ufficiale).”

Si avvicina quindi la proroga dei termini in scadenza tra il 30 e il 31 marzo 2022.

Sito dell’Agenzia delle Entrate in tilt: proroga delle scadenze in arrivo? In arrivo il provvedimento

È stato pubblicato nella serata del 30 marzo 2022 l’avviso con il quale l’Agenzia delle Entrate ha informato sullo stop temporaneo al proprio sito, a causa di problemi tecnici.

Il sito delle Entrate è stato irraggiungibile per tutto il pomeriggio del 30 marzo, ma problemi nell’utilizzo dei servizi online del Fisco sono stati riscontrati anche nella mattinata del 31 marzo 2022.

Sebbene non sia ancora chiaro il motivo dell’interruzione dei servizi, che ha interessato tra gli altri anche il sito dell’Agenzia delle Entrate Riscossione e delle Dogane, il partner tecnologico Sogei ha escluso l’ipotesi di cyber attacchi.

L’attenzione di contribuenti e professionisti è focalizzata ora sugli effetti del malfunzionamenti.

Dai pagamenti degli F24, fino alla trasmissione di moduli e dichiarativi, lo stop del portale dell’Agenzia delle Entrate rende impossibile rispettare le scadenze fiscali di fine mese.

Per questo il comunicato stampa dell’Agenzia delle Entrate del 31 marzo 2022 anticipa un provvedimento con la proroga dei termini di fine marzo:

“Alla luce di tale situazione, l’Agenzia comunica che provvederà a emanare un provvedimento di irregolare funzionamento degli uffici ai sensi dell’art. 1 del decreto legge 21 giugno 1961, n. 498 non appena Sogei avrà provveduto alla riattivazione dei servizi e dei collegamenti.”

Agenzia delle Entrate - Comunicato stampa del 31 marzo 2022
Sogei S.p.A. comunica blocco del sistema informativo della fiscalità Previsto un provvedimento di irregolare funzionamento degli uffici e proroga dei termini.

Tale provvedimento, come spiegato nello stesso comunicato, nei casi in cui l’irregolare funzionamento non siano riconducibili a disfunzioni dell’Amministrazione finanziaria stessa:

“i termini di prescrizione e di decadenza nonché quelli di adempimento di obbligazioni e di formalità previsti dalle norme riguardanti le imposte e le tasse a favore dell’erario, scadenti durante il periodo di mancato o irregolare funzionamento, sono prorogati con l’apposito provvedimento pubblicato sul sito dell’Agenzia (pubblicità legale in luogo della pubblicazione in Gazzetta Ufficiale).”

Tra gli adempimenti che sono rimasti “congelati” a causa dei malfunzionamenti c’è la trasmissione della comunicazione relativa all’opzione per la cessione del credito relativa al superbonus e ai bonus casa: l’invio deve essere effettuato entro la fine del mese per poter utilizzare i crediti maturati in compensazione dal 10 aprile 2022.

Non solo: si pensi ai termini di emissione delle fatture elettroniche o, ancora, ai contribuenti che si avvalgono del servizio disponibile su “Fatture e Corrispettivi” per la messa a punto del documento commerciale online.

Da segnalare poi gli ulteriori adempimenti previsti nello scadenzario del mese, dall’invio del modello EAS entro il 31 marzo al versamento delle imposte per i contratti di affitto stipulati o rinnovati dal 1° marzo.

La scadenza è fissata al 31 marzo anche per la prenotazione del bonus pubblicità, pena l’impossibilità di fruire del credito d’imposta.

Proroga scadenze fiscali del 30 e 31 marzo 2022, novità in arrivo

A fronte dello stop ai servizi dell’Agenzia delle Entrate e dei malfunzionamenti è in arrivo una proroga delle scadenze fiscali di fine mese.

A renderlo noto è stata la stessa Agenzia delle Entrate, che nel comunicato stampa del 31 marzo 2022, ha fornito anche le motivazioni del malfunzionamento:

“Sogei S.p.A... ... ha comunicato che, a causa di alcuni anomali cali di tensione elettrica, si sono verificati danneggiamenti ai propri sistemi impiantistici che a partire dalle ore 14,07 di ieri, 30 marzo 2022, hanno comportato dei malfunzionamenti ai collegamenti telematici e telefonici dell’Agenzia delle Entrate.”

A richiedere la proroga, tra gli altri, è stata l’ADC, Associazione dei Dottori Commercialisti. Come riportato dal quotidiano Italia Oggi, l’Associazione fa presente che il sito dell’Agenzia delle Entrate non funziona da ormai due giorni, rendendo impossibile l’utilizzo dei servizi telematici.

La richiesta di concedere ai contribuenti una proroga pari ai giorni di malfunzionamento del sistema dovrebbe essere ascoltata e a renderla concreta sarà un provvedimento dell’Agenzia delle Entrate in fase di pubblicazione.

Non si tratta di un unicum: basti pensare alla mini proroga concessa per l’invio delle dichiarazioni IVA 2017 proprio a causa di disservizi nella trasmissione telematica.

Informazione Fiscale S.r.l. - P.I. / C.F.: 13886391005
Testata giornalistica iscritta presso il Tribunale di Velletri al n° 14/2018
Iscrizione ROC n. 31534/2018

Redazione e contatti | Informativa sulla Privacy

Preferenze privacy
Logo registrato

Questo sito contribuisce all'audience di Logo Evolution adv Network