Servizio civile 2024: bando per 52.236 volontari, domanda entro la scadenza del 22 febbraio

Francesco Rodorigo - Leggi e prassi

Prorogati i termini per l'accesso al servizio civile universale. La domanda di partecipazione va inviata esclusivamente online tramite la piattaforma DOL entro la scadenza del 22 febbraio 2024. Il nuovo bando è rivolto a 52.236 giovani di età compresa tra i 18 e i 28 anni. Tutte le istruzioni su come fare, requisiti e scadenza da rispettare

Servizio civile 2024: bando per 52.236 volontari, domanda entro la scadenza del 22 febbraio

La procedura di domanda per la partecipazione ai progetti di servizio civile 2024/2025 resterà disponibile per qualche giorno in più.

Il Dipartimento per le Politiche Giovanili ha disposto la proroga del termine di scadenza per la presentazione della domanda, che passa al 22 febbraio.

Il bando prevede la selezione di 52.236 operatori volontari tra i 18 e i 28 anni d’età da impiegare in progetti in Italia e all’estero.

Questi avranno una durata compresa tra gli 8 e i 12 mesi, con una retribuzione di 507,30 euro mensili.

La procedura per fare domanda è online e per candidarsi ai progetti di servizio civile digitale è necessario essere in possesso di credenziali SPID.

Servizio civile 2024: bando per 52.236 volontari, domanda entro la scadenza del 22 febbraio

Il Dipartimento per le Politiche Giovanili e il Servizio Civile Universale ha pubblicato il nuovo bando per la selezione di operatori volontari da impiegare in progetti di servizio civile.

Sono in totale 52.236 i giovani operatori che saranno impiegati in programmi di intervento che si realizzeranno tra il 2024 e il 2025 su tutto il territorio nazionale e all’estero.

Nello specifico, saranno selezionati:

  • 51.132 operatori volontari da avviare in servizio in 2.023 progetti, relativi a 328 programmi di intervento, da svolgere in Italia (Allegato 1);
  • 1.104 operatori volontari da avviare in servizio in 160 progetti, relativi a 30 programmi di intervento, da svolgere all’estero (Allegato 2).

La lista dei progetti disponibili è contenuta negli allegati 1 e 2 al bando. Per poter partecipare alla selezione occorre individuare il progetto su cui essere impegnati. Ciascun giovane può presentare una sola domanda di partecipazione al bando e per un solo progetto tra quelli indicati nei due allegati.

I progetti avranno una durata compresa tra gli 8 e i 12 mesi, con un orario di servizio pari a 25 ore settimanali oppure con un monte ore annuo che varia tra le 765 ore le 1.145 ore, articolato su cinque o sei giorni a settimana.

Nel bando, poi, sono specificati nel dettaglio i requisiti necessari poter presentare la domanda di ammissione. Tra questi, un’età compresa tra i 18 e i 28 anni, il possesso della cittadinanza italiana, di uno stato UE, o del permesso di soggiorno e non aver riportato condanne.

Alla fine del percorso, i volontari riceveranno un attestato del Dipartimento, stilato sulla base dei dati forniti dall’ente di riferimento, insieme ad una certificazione delle competenze sviluppate.

Domanda servizio civile universale sulla piattaforma DOL, scadenza il 22 febbraio 2024

I giovani interessati, dopo aver scelto il progetto di interesse, dovranno presentare l’apposita domanda di partecipazione.

Come specificato nel bando, la richiesta va trasmessa esclusivamente online, utilizzando la piattaforma DOL raggiungibile tramite PC, tablet e smartphone.

L’accesso alla piattaforma di domanda è consentito previa autenticazione tramite le credenziali SPID di 2 livello. I cittadini stranieri, sia UE che extraUE, impossibilitati ad acquisire lo SPID possono richiedere al Dipartimento il rilascio di apposite credenziali per l’accesso al sistema.

Con il decreto del Capo del Dipartimento per le Politiche giovanili e il Servizio civile universale n. 169 del 13 febbraio 2024 è stata disposta una proroga del termine di presentazione delle domande, che dal 15 febbraio slitta di una settimana, per favorire una più ampia partecipazione alla selezione.

La domanda va dunque presentata online entro la scadenza fissata per le ore 14:00 del 22 febbraio 2024.

I candidati selezionati e avviati ai progetti di servizio civile universale saranno retribuiti con un assegno mensile del valore di 507,30 euro.

In caso di residenza in un Comune diverso da quello in cui viene realizzato il progetto, sarà concesso anche un rimborso delle spese di viaggio, sia per l’iniziale raggiungimento della sede che per il rientro nel luogo di residenza al termine dello stesso. Questo sarà riconosciuto sul mezzo di trasporto più economico, tra aereo, treno, pullman e traghetto.

L’avvio in servizio per il primo programma di intervento è previsto per il 28 maggio 2024.

Per tutti i dettagli si rimanda al testo integrale del bando e alla pagina dedicata sul sito del Dipartimento per le Politiche Giovanili e il Servizio Civile Universale.

Dipartimento per le Politiche Giovanili e il Servizio Civile Universale - Bando SCU
Bando per la selezione di 52.236 operatori volontari da impiegare in progetti afferenti a programmi di intervento di Servizio civile universale da realizzarsi in Italia e all’estero.

Questo sito contribuisce all'audience di Logo Evolution adv Network