Pensioni, rinuncia detrazioni e IRPEF più alta: richiesta INPS dal 15 ottobre 2021

Anna Maria D’Andrea - Leggi e prassi

Pensioni, comunicazione dal 15 ottobre 2021 per la rinuncia alle detrazioni e per la richiesta di applicazione dell'aliquota IRPEF maggiore. A fornire le istruzioni per il 2022 è l'INPS, con il messaggio n. 3404 dell'8 ottobre.

Pensioni, rinuncia detrazioni e IRPEF più alta: richiesta INPS dal 15 ottobre 2021

Pensioni, rinuncia alle detrazioni e applicazione di un’aliquota IRPEF maggiore: dal 15 ottobre 2021 è possibile effettuare la comunicazione INPS valida per il 2022.

È annuale la comunicazione prevista per i beneficiari di pensioni che intendono rinunciare in tutto o in parte alle detrazioni fiscali spettanti sulla base del reddito percepito e vedersi applicare un’imposta di valore superiore.

Una circostanza che potrebbe interessare, ad esempio, i titolari di redditi da pensione e in parallelo di altre entrate, come quelle relative agli affitti, e che consente di evitare che in sede di presentazione della dichiarazione dei redditi emerga un debito IRPEF di importo cospicuo.

A fornire le istruzioni per la comunicazione relativa all’anno d’imposta 2022 è il messaggio INPS n. 3404 dell’8 ottobre 2021.

Pensioni, rinuncia detrazioni e IRPEF più alta: richiesta INPS dal 15 ottobre 2021

Le richieste per l’applicazione dell’aliquota IRPEF più elevata degli scaglioni annui di reddito e per la rinuncia totale o parziale alle detrazioni fiscali spettanti sulla pensione si presenta annualmente all’INPS.

Si tratta di uno degli adempimenti fiscali che coinvolge i pensionati che, se percettori anche di altri redditi oltre a quelli erogati dall’Istituto, possono così evitare di dover versare somme elevate in sede di presentazione della dichiarazione dei redditi.

Così come avviene a titolo di esempio anche per i lavoratori titolari di due o più certificazioni uniche, anche per i pensionati che percepiscono altri redditi, oltre al trattamento erogato dall’INPS, il rischio è di trovarsi a dover pagare più imposte in sede di conguaglio, ossia una volta calcolati tutti i redditi percepiti e determinata l’effettiva aliquota IRPEF applicata allo scaglione di riferimento.

La rinuncia alle detrazioni e la comunicazione per l’applicazione di un’aliquota IRPEF superiore consente di superare tale rischio.

Per quel che riguarda il periodo d’imposta 2022, il messaggio INPS n. 3404 dell’8 ottobre 2021 informa che l’invio sarà consentito dal 15 ottobre 2021, nelle consuete modalità.

Pensioni, comunicazione INPS online per la rinuncia alle detrazioni e per l’aliquota IRPEF maggiore

Le richieste potranno essere presentate dal pensionato all’INPS, compilando l’apposita dichiarazione online disponibile accedendo al servizio dedicato disponibile sul portale dell’Istituto, denominato “Detrazioni fiscali - domanda e gestione”.

Si ricorda che dal 1° ottobre 2021 l’accesso al sito INPS è possibile solo con SPID, CIE o CNS.

In assenza di comunicazione, l’INPS nella veste di sostituto d’imposta riconoscerà le detrazioni spettanti previste dall’articolo 13 del TUIR e, parimenti, applicherà l’IRPEF mensile mediante trattenuta sulla pensione sulla base del reddito erogato.

INPS - messaggio numero 3404 dell’8 ottobre 2021
Richiesta per l’applicazione della maggiore aliquota e/o per la rinuncia alle detrazioni d’imposta. Indicazioni operative

Informazione Fiscale S.r.l. - P.I. / C.F.: 13886391005
Testata giornalistica iscritta presso il Tribunale di Velletri al n° 14/2018
Iscrizione ROC n. 31534/2018

Redazione e contatti | Informativa sulla Privacy

Preferenze privacy
Logo registrato

Questo sito contribuisce all'audience di Logo Evolution adv Network