Modello ISEE 2021, dal MUR i limiti per le borse di studio a studenti universitari

Anna Maria D’Andrea - Modello Isee

Modello ISEE 2021, fissati i limiti per l'accesso alle borse di studio e alle altre prestazioni per il diritto allo studio per gli universitari. Ad annunciare le novità è l'avviso pubblicato in Gazzetta Ufficiale del 6 aprile relativo al decreto MUR.

Modello ISEE 2021, dal MUR i limiti per le borse di studio a studenti universitari

Modello ISEE 2021, fissati limiti per l’accesso alle borse di studio e alle altre prestazioni di diritto allo studio per gli universitari.

L’avviso pubblicato in Gazzetta Ufficiale del 6 aprile 2021 comunica l’avvenuta emanazione del decreto del MUR con i limiti massimi dell’Indicatore della situazione economica equivalente e dell’Indicatore della situazione patrimoniale equivalente per l’anno accademico 2021/2022.

Il decreto conferma i valori fissati sia per il modello ISEE che per l’ISPE rispetto all’anno precedente. La soglia limite per beneficiare delle borse di studio per gli studenti universitari è pari a 23.626,32 euro per l’ISEE e a 51.361,58 euro per l’ISPE.

Modello ISEE 2021, dal MUR i limiti per le borse di studio a studenti universitari

È il DPCM del 9 aprile 2001 ad individuare i criteri per il riconoscimento delle borse di studio per gli studenti universitari. Per quel che riguarda i requisiti economici, è il modello ISEE o l’ISPE il parametro da considerare.

I limiti ISEE per beneficiare delle prestazioni di diritto allo studio universitario sono aggiornati annualmente dal Ministero dell’Università, per espressa previsione di legge. Un aspetto che, evidentemente, si collega alla variazione del costo della vita.

Ed è in conformità a quanto previsto dall’articolo 5, comma 11 del DPCM del 9 aprile 2001 che il decreto MUR del 18 marzo 2021 individua i limiti relativi al modello ISEE e ISPE 2021 ai fini dell’accesso alle borse di studio per gli studenti universitari.

Non aumenta il valore massimo da considerare al fine di verificare se si rientra nei requisiti economici per l’accesso alle prestazioni di diritto allo studio. I limiti fissati per l’anno accademico 2021/2022 sono gli stessi previsti dal decreto MUR del 9 maggio 2020.

Possono beneficiare delle borse di studio gli studenti universitari che, nel rispetto degli altri requisiti, rientrano nei seguenti parametri:

  • valore ISEE 2021 pari a 23.626,32 euro;
  • valore ISPE 2021 pari a 51.361,58 euro.

Dopo l’emanazione del decreto MUR del 18 marzo 2021, gli enti di diritto allo studio universitario dovranno predisporre i bandi di accesso alle agevolazioni per gli studenti universitari.

MUR - decreto n. 256 del 18 marzo 2021
Limiti massimi dell’Indicatore della situazione economica equivalente e dell’Indicatore della situazione patrimoniale equivalente per l’anno accademico 2021/2022

Modello ISEE 2021, le novità per gli universitari

Per quel che riguarda le prestazioni di diritto allo studio universitario, si ricorda che ai requisiti economici si affiancano quelli di merito, valutati in relazione ai crediti acquisiti dallo studente.

Soltanto per i neo iscritti, l’accesso a borse di studio e altre agevolazioni è legato esclusivamente al parametro economico indicato nell’ISEE universitario 2021.

A tal proposito, è necessario dare evidenza delle novità introdotte dalla Legge di Bilancio 2021 proprio per gli studenti universitari.

Modificando quanto disposto dal DPCM n. 159/2013, il comma 338 della Legge di Bilancio 2021, rivede le regole da considerare per classificare lo studente indipendente.

Nel dettaglio, ai fini del calcolo del modello ISEE per l’università, lo studente si considera parte del nucleo familiare dei genitori qualora viva in una residenza non di proprietà da meno di due anni dalla presentazione della DSU.

Quindi, per l’accesso alle prestazioni di diritto allo studio universitario, lo studente si considera indipendente ed autonomo rispetto al nucleo familiare nel rispetto dei seguenti requisiti:

  • è residente fuori dall’unità abitativa della famiglia di origine da almeno due anni rispetto alla data di presentazione della DSU, in alloggio non di proprietà di un membro del nucleo originario. Dal 2021, bisognerà verificare se alla data in cui viene presentata la dichiarazione sostitutiva unica ai fini ISEE, lo studente risiede in un immobile diverso e non di proprietà da almeno un biennio;
  • presenta una adeguata capacità di reddito, secondo le disposizioni dell’università che disciplinano la richiesta della prestazione agevolata (attualmente è pari a 6.500 euro). Il calcolo del reddito dovrà riguardare il singolo studente universitario, ad eccezione dei casi di matrimonio o convivenza di fatto. In tali ultimi casi, la soglia per l’adeguatezza del reddito si determina considerando anche i redditi del coniuge o convivente di fatto.

Nel caso in cui si rispettino ambedue i requisiti, lo studente è considerato autonomo e costituisce nucleo familiare a sé stante.

Si ricorda inoltre che sempre con la Legge di Bilancio 2021 è stato stanziato un Fondo da 15 milioni di euro, al fine della corresponsione di un contributo per le spese d’affitto sostenute dagli studenti fuori sede appartenenti a nuclei familiari con ISEE fino a 20.000 euro.

Per l’attuazione del bonus affitto è necessario un decreto MEF-MUR che, secondo la tabella di marcia dettata dalla Manovra, era atteso entro i primi giorni del mese di marzo. Si resta in attesa di ulteriori novità.

Informazione Fiscale S.r.l. - P.I. / C.F.: 13886391005
Testata giornalistica iscritta presso il Tribunale di Velletri al n° 14/2018
Iscrizione ROC n. 31534/2018

Redazione e contatti | Informativa sulla Privacy

Preferenze privacy
Logo registrato

Questo sito contribuisce all'audience di Logo Evolution adv Network