ISEE precompilato, novità in arrivo: dati del nucleo familiare con SPID, CIE o CNS

Anna Maria D’Andrea - Modello Isee

Modello ISEE precompilato: semplificazioni per la compilazione dei dati del nucleo familiare. Le novità sono contenute nel decreto del Ministero del Lavoro pubblicato in Gazzetta Ufficiale del 28 giugno 2022: le informazioni relative a redditi e patrimoni potranno invece essere acquisiti accedendo al servizio tramite SPID, CIE o CNS.

ISEE precompilato, novità in arrivo: dati del nucleo familiare con SPID, CIE o CNS

Modello ISEE precompilato, semplificazioni per la compilazione dei dati del nucleo familiare.

Le informazioni relative a redditi e patrimoni potranno essere acquisite direttamente dalle banche dati dell’Agenzia delle Entrate, senza necessità per il dichiarante di indicare nella DSU precompilata gli elementi di riscontro.

Per i componenti maggiorenni del nucleo familiare le informazioni potranno essere acquisite in automatico mediante l’accesso con SPID, CIE o CNS: questa la novità contenuta nel decreto del Ministero del Lavoro pubblicato in Gazzetta Ufficiale il 28 giugno 2022.

In sostanza, i singoli componenti del nucleo familiare potranno autorizzare l’utilizzo del modello ISEE precompilato da parte del dichiarante mediante l’Identità Digitale.

ISEE precompilato, novità in arrivo: dati del nucleo familiare con SPID, CIE o CNS

Con la pubblicazione in Gazzetta Ufficiale n. 149 del 28 giugno 2022 del decreto del Ministero del Lavoro del 12 maggio diventano operative le modifiche al modello ISEE precompilato approvate dal Garante della Privacy con il provvedimento 24 maggio 2022, con il quale erano state anticipate novità in arrivo.

Il nuovo sistema semplificato di compilazione dei dati del nucleo familiare relativi al modello ISEE online renderà più snella la predisposizione della DSU da parte del contribuente.

In particolare, il decreto del Ministero del Lavoro dispone l’avvio di un meccanismo più semplice per l’accesso alla DSU precompilata da parte del dichiarante.

Questi, in alternativa all’inserimento dei dati del componente maggiorenne relativi a redditi e patrimonio potranno ottenere l’autorizzazione alla richiesta dei dati precompilati mediante l’accesso al servizio INPS dedicato mediante credenziali SPID, CIE o CNS.

Cosa cambia rispetto ad oggi?

Ad essere modificate sono le regole operative delineate dall’articolo 2, comma 2 lettera b) del Decreto Ministeriale del 9 agosto 2019, che prevede per l’appunto che l’utilizzo del modello ISEE precompilato è ammesso a patto che il contribuente fornisca gli elementi di riscontro relativi a ciascun componente maggiorenne del nucleo familiare, ossia:

  • l’importo esposto al rigo differenza nella dichiarazione dei redditi relativa al secondo anno solare precedente quello della richiesta, risultante dal prospetto di liquidazione del modello 730 (modello 730-3) o dal quadro RN del modello redditi persone fisiche, oppure l’assenza di dichiarazione;
  • nel caso di patrimonio mobiliare inferiore a 10.000 euro, l’esistenza rapporti inferiori a tale soglia;
  • in caso di patrimoni di valore superiore a 10.000 euro, i dati relativi al saldo, in maniera puntuale.

Informazioni che, se non corrispondenti ai dati a disposizione dell’INPS e dell’Agenzia delle Entrate, comportano il blocco della possibilità di compilare il modello ISEE precompilato.

Con le novità in arrivo, il dichiarante non sarà più tenuto ad indicare tali dati manualmente, ma basterà l’autorizzazione concessa dal componente del nucleo familiare per sbloccare la compilazione.

Ministero del Lavoro - decreto 12 maggio 2022 (Gazzetta Ufficiale n. 146 del 28 giugno 2022)
Introduzione di meccanismi di semplificazione in materia di ISEE precompilato
Garante Privacy - parere su novità ISEE precompilato del 26 maggio 2022
Parere sul provvedimento congiunto del Direttore generale dell’INPS e del Direttore dell’Agenzia delle entrate, recante "Accesso diretto al Sistema Informativo dell’ISEE precompilato da parte del componente maggiorenne del nucleo familiare mediante il sistema pubblico di identità digitale" - 26 maggio 2022

Modello ISEE precompilato, già pronte le regole operative di INPS e Agenzia delle Entrate

L’avvio delle novità operative relative alla compilazione del modello ISEE precompilato semplificherà in maniera evidente la compilazione “fai-da-te” della DSU, evitando tra l’altro errori che impediscono di finalizzare l’operazione.

Si attende quindi la pubblicazione del decreto del Ministero del Lavoro e, successivamente, l’avvio delle procedure operative.

Su questo aspetto, dal parere pubblicato dal Garante per la Privacy emerge che è già stato trasmesso lo schema di provvedimento congiunto di INPS e Agenzia delle Entrate recante le regole per l’accesso diretto all’ISEE precompilato mediante l’Identità Digitale.

Un passaggio che, verosimilmente, velocizzerà l’avvio delle semplificazioni.

L’autorizzazione da parte del componente del nucleo familiare mediante SPID, CIE o CNS sarà in ogni caso alternativa all’indicazione manuale degli elementi di riscontro per il modello ISEE precompilato.

In tal caso, dopo l’autorizzazione da parte di tutti i componenti maggiorenni, l’Agenzia delle Entrate fornirà all’INPS i dati utili alla predisposizione della DSU precompilata.

Resterà quindi in piedi il doppio canale, anche al fine di tener conto di chi è sprovvisto delle tre credenziali.

Informazione Fiscale S.r.l. - P.I. / C.F.: 13886391005
Testata giornalistica iscritta presso il Tribunale di Velletri al n° 14/2018
Iscrizione ROC n. 31534/2018

Redazione e contatti | Informativa sulla Privacy

Preferenze privacy
Logo registrato

Questo sito contribuisce all'audience di Logo Evolution adv Network