FNC e CNDCEC, informativa periodica: secondo update attività internazionale

Alessio Mauro - Commercialisti ed esperti contabili

FNC e CNDCEC, con il comunicato stampa del 1° aprile 2020 viene reso noto che è disponibile il secondo update dell'informativa periodica sull'attività internazionale. Al centro della pubblicazione ci sono le misure europee per il contrasto alle conseguenze economiche del coronavirus e le attività degli organismi internazionali di settore.

FNC e CNDCEC, informativa periodica: secondo update attività internazionale

FNC e CNDCEC, è disponibile il secondo aggiornamento dell’informativa periodica sull’attività internazionale.

La nuova pubblicazione, che fa il punto sulle misure prese a livello internazionale per far fronte all’emergenza coronavirus, è stata diffusa dal comunicato stampa del 1° aprile 2020.

Tra i temi analizzati dal documento ci sono le pesanti conseguenze per le economie europee che si aggiungono all’emergenza sanitaria.

In risposta, sono anche esaminati i finanziamenti dell’Unione europea e le modifiche alla bozza di bilancio comunitario 2021-2027.

Un focus del documento è riservato anche all’Italia, con l’approvazione della Commissione della garanzia concessa dallo Stato italiano a sostegno delle PMI.

FNC e CNDCEC, informativa periodica: il secondo update attività internazionale fa il punto sulla risposta al Covid-19

Dopo il primo arriva anche il secondo update dell’informativa periodica “Attività internazionale” del Consiglio e della Fondazione Nazionale dei Commercialisti che ha come tema principale la risposta degli Stati al coronavirus.

PDF - 297.4 Kb
FNC e CNDCEC, informativa periodica "Attività Internazionale"
Secondo update del 1° aprile 2020.

Il numero diffuso con il comunicato stampa del 1° aprile 2020 fa il punto della situazione sulla risposta a livello internazionale all’emergenza epidemiologica.

Tra i temi ad essere analizzati ci sono le conseguenze del virus sulle economie europee.

Un focus particolare viene riservato ai finanziamenti stanziati dall’UE, che si attestano a circa 93 miliardi di euro.

Alla discussione della Commissione europea c’è la modifica della bozza di bilancio comunitario per il 2021-2027 per sostenere un rilancio generale dell’economia.

Tra i temi all’ordine del giorno c’è anche il finanziamento e il funzionamento di un fondo di riassicurazione degli schemi nazionali a sostegno della disoccupazione.

C’è poi un focus sul caso italiano, nello specifico sull’approvazione della garanzia a sostegno delle piccole e medie imprese per permettere una moratoria dei debiti delle stesse con gli istituti di credito.

FNC e CNDCEC, informativa periodica “Attività internazionale”: il lavoro degli organismi europei e mondiali

Parte del nuovo numero dell’informativa periodica “Attività internazionale” si concentra sui messaggi diffusi dal Comitato degli organismi europei di controllo delle attività di revisione contabile, CEAOB.

Le note ufficiali dell’ultimo periodo invitano alla cautela sui bilanci e sulle comunicazioni al mercato riguardo agli effetti della pandemia nei bilanci.

Tra i temi trattati c’è la dichiarazione dello scorso 27 marzo dell’Autorità europea degli strumenti finanziari e dei mercati (ESMA).

L’intento è quello di promuovere un’azione coordinata tra le autorità nazionali sugli obblighi degli emittenti di pubblicare informazioni periodiche, relative all’emergenza Covid-19, per gli esercizi finanziari chiusi al 31 dicembre 2019.

Nel documento è inoltre presente una rassegna sulle iniziative degli organismi di categoria di tutto il mondo, con spunti e suggerimenti condivisi per superare la difficile congiuntura economica.

C’è poi la valutazione dell’impatto iniziale delle misure di contenimento del coronavirus dell’OCSE.

Le stime diffuse nello scorso G20 del 26 marzo 2020 mostrano l’impatto diretto del lockdown su settori che rappresentano circa un terzo del PIL delle principali economie.

Dalle valutazioni si evince inoltre che le misure di contenimento dell’emergenza sanitaria, ogni mese, provocano una perdita del 2% del PIL annuale.

Questo sito contribuisce all'audience di Logo money.it