Superbonus turismo: pagamento dei contributi a fondo perduto richiesto da oltre 6.500 imprese

Rosy D’Elia - Dichiarazioni e adempimenti

Superbonus turismo 2022: pagamento dei contributi a fondo perduto richiesti da oltre 6.500 imprese. Ma quante potranno beneficiarne? Attesa per la graduatoria. A fare il punto sulle domande inviate, dopo la scadenza del 30 marzo, è il Ministero del Lavoro.

Superbonus turismo: pagamento dei contributi a fondo perduto richiesto da oltre 6.500 imprese

Superbonus turismo 2022: sono circa 6.300 le imprese che hanno richiesto il pagamento dei contributi a fondo perduto e il riconoscimento del credito d’imposta, gli incentivi previsti dal Piano Nazionale di Ripresa e Resilienza per migliorare l’offerta ricettiva nazionale.

Il numero supera i 7.000 se si considerano anche coloro che hanno richiesto solo una due misure. Ma quanto potranno effettivamente beneficiarne? Attesa la graduatoria.

A fornire i dati sulle richieste inoltrate a Invitalia per migliorare le strutture ricettive, dall’efficienza energetica alla digitalizzazione, è il Ministero del Turismo con il report pubblicato il 4 aprile.

Superbonus turismo 2022: pagamento dei contributi a fondo perduto richiesti da circa 6.500 imprese

Il decreto numero 152/2021 di attuazione del PNRR, all’articolo 1, ha previsto la possibilità di richiedere l’accesso a un mix di incentivi per i progetti finalizzati al miglioramento dell’offerta turistica in Italia:

  • un credito di imposta fino all’80 per cento delle spese ammissibili per gli interventi realizzati dal 7 novembre 2021 e fino al 31 dicembre 2024, e per quelli iniziati dopo il 1° febbraio 2020 e non ancora conclusi, a condizione che i relativi costi siano stati sostenuti dal 7 novembre 2021;
  • contributo a fondo perduto fino al 50 per cento dei costi sostenuti per gli stessi interventi effettuati dal 7 novembre 2021 e fino al 31 dicembre 2024, per un importo massimo pari a 40.000 euro;
  • in aggiunta per le spese di progetto ammissibili, ma non coperte dalle agevolazioni precedenti, finanziamenti a tasso agevolato previsti dal Fondo nazionale per l’efficienza energetica, misura accessibile solo se almeno il 50 per cento dei costi è dedicato agli interventi di riqualificazione energetica.

In alcuni casi l’importo massimo del contributo a fondo perduto può essere integrato come segue.

Integrazione contributo a fondo perdutoRequisiti
fino a ulteriori 30.000 euro Quota di spese per la
digitalizzazione e l’innovazione delle strutture in chiave tecnologica ed energetica di almeno il 15 per cento dell’importo totale dell’intervento
fino a ulteriori 20.000 euro impresa o società con i requisiti previsti dall’articolo
53 del decreto legislativo 11 aprile 2006, n. 198, per l’imprenditoria femminile, per le società cooperative e le società di persone, costituite in misura non inferiore al 60 per cento da giovani fino a 35 anni, le società di capitali le cui quote di partecipazione sono possedute in misura non inferiore ai due terzi da giovani e i cui organi di amministrazione sono costituiti per almeno i due terzi da giovani, e imprese individuali gestite da giovani, che operano nel settore del turismo
fino a ulteriori 10.000 euro Imprese con sede operativa in Abruzzo, Basilicata, Calabria, Campania, Molise, Puglia, Sardegna e Sicilia

Quasi 3 miliardi di euro, tra contributi a fondo perduto e crediti d’imposta, è il valore degli incentivi richiesti entro la scadenza del 30 marzo dalle imprese del settore turistico.

La misura può contare su una dotazione complessiva, fino al 2025, pari a 600 milioni di euro. La metà è destinata specificamente agli interventi di riqualificazione energetica e una via preferenziale d’accesso, con una quota riservata del 40 per cento, spetta alle regioni del Mezzogiorno: Abruzzo, Basilicata, Campania, Calabria, Molise, Puglia, Sardegna, Sicilia.

Ad eccezione della Campania, però, sono le regioni del Nord ad aver chiesto più incentivi per il Superbonus turismo: in testa il Veneto con 518 imprese che attendono 20,862,042 di euro di contributi a fondo perduto e 282,474,968 di euro di crediti d’imposta.

Superbonus turismo 2022: come funziona il pagamento dei contributi a fondo perduto

Come si legge nell’avviso pubblico del Ministero del Turismo, gli incentivi del Superbonus turismo vengono attribuiti secondo l’ordine cronologico delle domande e sulla base della verifica dei requisiti che le imprese turistiche devono rispettare.

La maggior parte delle domande è arrivata da alberghi e agriturismi.

Entro il 29 maggio, 60 giorni dalla scadenza per le domande di accesso al mix di incentivi, Invitalia pubblicherà l’elenco dei beneficiari, tenendo conto delle domande presentate e dei fondi a disposizione.

Il pagamento dei contributi a fondo perduto e il riconoscimento dei crediti di imposta sono poi effettuati in base all’ordine cronologico di comunicazione di conclusione degli interventi, nel rispetto degli stanziamenti annuali.

La maggior parte degli interventi avrà una durata di più di dodici mesi. Molto meno sono le richieste per interventi lampo che si concludono in tre mesi.

Il credito d’imposta una volta riconosciuto è utilizzabile in compensazione a partire dall’anno successivo a quello in cui gli interventi sono stati realizzati entro e non oltre il 31 dicembre 2025.

Il pagamento dei contributi a fondo perduto legati al Superbonus turismo, invece, viene effettuato in un’unica soluzione al termine dell’intervento, ma le imprese turistiche ammesse a beneficiarne possono richiedere un’anticipazione del 30 per cento, in presenza di specifiche garanzie.

Il via libera sull’erogazione arriva dal Ministero del Turismo arriva entro 90 giorni dalla presentazione della documentazione necessaria per far partire il pagamento.

In conclusione, quindi, la strada verso il pagamento dei contributi a fondo perduto e il riconoscimento dei crediti d’imposta è ancora lunga e tutto dipenderà dalla graduatoria delle richieste ricevute che arriverà a fine maggio.

Informazione Fiscale S.r.l. - P.I. / C.F.: 13886391005
Testata giornalistica iscritta presso il Tribunale di Velletri al n° 14/2018
Iscrizione ROC n. 31534/2018

Redazione e contatti | Informativa sulla Privacy

Preferenze privacy
Logo registrato

Questo sito contribuisce all'audience di Logo Evolution adv Network