Superbonus 110 e altre agevolazioni: si può usare la CILA semplificata?

Tommaso Gavi - Dichiarazioni e adempimenti

Superbonus 110 per cento e atre agevolazioni, la CILA semplificata può essere utilizzata esclusivamente per gli interventi relativi alla maxi detrazione introdotta dal decreto Rilancio. Negli altri casi sono necessari modelli diversi.

Superbonus 110 e altre agevolazioni: si può usare la CILA semplificata?

Superbonus 110 per cento e altre agevolazioni, in quali casi si può usare la CILA semplificata?

Il nuovo modello per la CILA, comunicazione asseverata di inizio attività, serve a ridurre gli adempimenti necessari per accedere alla maxi detrazione introdotta dal decreto Rilancio.

Lo scopo è quello di rendere operativo quanto previsto dalla legge di conversione del decreto Semplificazioni.

Nel caso in cui vengano previsti interventi misti, che rientrano solo in parte nel superbonus 110 per cento, dovranno essere utilizzati modelli diversi per le altre agevolazioni.

Superbonus 110 e altre agevolazioni: si può usare la CILA semplificata?

Nel caso in cui si vogliano realizzare interventi in parte agevolabili attraverso il superbonus 110 per cento ed in parte rientranti in altre misure, si può utilizzare la CILA semplificata?

Il nuovo modello per la CILA, Comunicazione asseverata di inizio attività, può essere utilizzato a partire dallo scorso 5 agosto.

L’obiettivo è quello di ridurre gli adempimenti necessari all’accesso alla detrazione inizialmente introdotta dal decreto Rilancio.

In altre parole, il nuovo modello è stato realizzato per l’attuazione di quanto previsto nella legge di conversione del decreto Semplificazioni, al termine dell’iter parlamentare.

Il provvedimento ha sostituito il comma 13-ter dell’art. 119 del dl 34/2020, con la lett. c), del comma 1 dell’art. 33 del dl 77/2021, il decreto Semplificazioni appunto.

Con il nuovo modello di comunicazione inizio lavori asseverata è possibile attestare gli estremi del titolo abitativo relativi alla costruzione dell’immobile o il provvedimento di legittimazione.

Non è necessario provare lo stato legittimo dell’immobile, sebbene per eventuali abusi è prevista l’indennità dalla responsabilità per il professionista.

La CILA semplificata si potrà quindi usare per gli interventi che rientrano nel superbonus 110 per cento.

Superbonus 110 e altre agevolazioni, la documentazione necessaria

Da un lato, quindi, la CILA semplificata può essere utilizzata per snellire gli adempimenti relativi agli interventi previsti per il superbonus 110 per cento.

Dall’altro, invece, il nuovo documento non è sufficiente e non può essere utilizzato per i lavori che rientrano in altre agevolazioni.

Gli unici interventi per i quali si può utilizzare la comunicazione asseverata di inizio attività sono quelli che rientrano nell’ambito di applicazione dell’art. 119 del decreto 34 del 2020.

Non rientrano tra tali interventi, ad esempio:

  • i lavori agevolati grazie all’ecobonus, ovvero quelli indicati nell’articolo 14 del decreto 63 del 2013;
  • i lavori agevolati dal sismabonus, ossia quelli compresi nell’articolo 16 del decreto 63 del 2013;
  • gli interventi del bonus facciate, previsti dai da 219 a 224 della legge 160 del 2019 ovvero dalla Legge di Bilancio 2020;
  • gli interventi di ristrutturazione edilizia stabiliti nell’articolo 16-bis del dpr 917 del 1986.

Nel caso in cui siano in previsione sia lavori rientranti nel 110 per cento sia in altre agevolazioni è necessario predisporre modelli diversi, tenendo conto delle novità previste dalla legge di conversione del decreto Semplificazioni per gli interventi di efficientamento energetico che rientrano nel superbonus.

Informazione Fiscale S.r.l. - P.I. / C.F.: 13886391005
Testata giornalistica iscritta presso il Tribunale di Velletri al n° 14/2018
Iscrizione ROC n. 31534/2018

Redazione e contatti | Informativa sulla Privacy

Preferenze privacy
Logo registrato

Questo sito contribuisce all'audience di Logo Evolution adv Network