Verifica stato di invalidità, nasce il QR Code per visualizzare i verbali INPS

Giuseppe Guarasci - Leggi e prassi

Verifica stato di invalidità, dall'INPS le istruzioni su come ottenere il QR Code, codice a matrice, che permette di accedere velocemente ai verbali aggiornati utili per la richiesta dell'agevolazioni. I dettagli sulla novità introdotta nel messaggio numero 4019 del 30 ottobre 2020.

Verifica stato di invalidità, nasce il QR Code per visualizzare i verbali INPS

Per una verifica più veloce dello stato di invalidità e un accesso più semplice ad agevolazioni, sconti, esenzioni, l’INPS mette a disposizioni il nuovo servizio “QR Code dell’Invalidità Civile”: nel messaggio numero 4019 del 30 ottobre 2020, le istruzioni su come ottenere il codice a matrice che permette di visualizzare i verbali aggiornati di invalidità civile, cecità civile, sordità, handicap e disabilità.

I dettagli sui passi da seguire per utilizzare il nuovo servizio e le occasioni in cui può essere utilizzato illustrati dall’INPS.

INPS - Messaggio numero 4019 del 30 ottobre 2020
Rilascio sistema QR Code per i verbali di invalidità civile.

Verifica stato di invalidità, nasce il QR Code per visualizzare i verbali INPS

Il nuovo sistema per una verifica veloce e immediata dello stato di invalidità e disabilità, tramite l’accesso ai verbali sempre aggiornati, si basa sull’utilizzo dei Quick Response QR Code, codici a matrice che memorizzano informazioni leggibili e interpretabili da smartphone e tablet.

Di seguito un esempio di QR Code che può essere letto tramite alcune applicazioni, compresa l’app INPS Mobile.

Codice esemplificativo che riporta a un articolo di Informazione Fiscale.

Come si legge nel messaggio numero 4019 del 30 ottobre 2020, il QR Code può essere utilizzato per attestare in tempo reale lo stato di invalidità e accedere così alle agevolazioni previste dalla normativa vigente in materia di invalidità civile, nonché agli eventuali benefici erogati da soggetti esercenti (sconti, esenzioni, accessi preferenziali, servizi di assistenza, sgravi fiscali, etc.).

Il codice non è associato al singolo verbale ma all’interessato e quindi permette di verificare lo stato di invalidità in tempo reale accedendo ai seguenti documenti:

  • verbali definitivi di prima istanza;
  • verbali di aggravamento;
  • verbali di revisione;
  • verbali di verifica straordinaria;
  • verbali di autotutela.

Restano inaccessibili, al momento, le condizioni di invalidità riconosciute a seguito
di sentenza giudiziaria e i verbali emessi prima del 1° gennaio 2010.

Verifica stato di invalidità, come ottenere il QR Code per visualizzare i verbali INPS

Il servizio per la generazione del QR Code utile per la verifica dello stato di invalidità e di disabilità è disponibile sul portale INPS accedendo con una delle seguenti credenziali:

  • PIN INPS,
  • SPID, identità digitale;
  • CNS, Carta Nazionale dei Servizi;
  • CIE, Carta di Identità Elettronica.

Il codice viene generato in tempo reale dopo l’accesso e risulta disponibile sotto forma di formato PDF per essere stampato, inviato o salvato.

Una volta prodotto, resta disponibile nella sezione “Consultazione”, pronto per essere scaricato in formato PDF o anche inviato al proprio indirizzo e mail.

Verifica stato di invalidità, come funziona il QR Code per visualizzare i verbali INPS

Questo sistema permette ai soggetti che erogano i benefici a coloro che hanno una invalidità civile, cecità civile, sordità, handicap e disabilità riconosciuta di verificare in tempo reale la situazione dell’interessato leggendo il QR Code tramite qualsiasi dispositivo.

Una volta inquadrata l’immagine per la lettura, il servizio richiede all’operatore l’inserimento del codice fiscale dell’interessato per verifica.

Dopo aver confermato la corrispondenza anagrafica, il servizio controlla lo stato di invalidità del cittadino e fornisce all’operatore un esito di 1° livello:

  • Esito lettura del QR-Code: Alla data odierna, l’interessato NON rientra in nessuna delle casistiche sotto elencate;
  • Esito lettura del QR-Code: Alla data odierna, l’interessato rientra in almeno una
  • delle casistiche sotto elencate:
    • invalido con giudizio superiore o uguale al 34%;
    • minore invalido;
    • titolare di indennità di accompagno;
    • cecità parziale o assoluta;
    • sordità;
    • titolare di legge n. 104/1992 (Art. 3, comma 1 / Art. 3, comma 3).

Per alcune agevolazioni, potrebbe essere necessarie ulteriori informazioni, il servizio infatti permette anche di accedere a un esito di 2° livello.

Di seguito i passaggi da seguire:

  • dopo aver ottenuto l’esito di 1° livello, l’operatore chiede di poter visualizzare il giudizio sanitario e il grado di invalidità collegati allo stato di invalidità del cittadino;
  • il servizio online richiede a sua volta l’autenticazione dell’operatore tramite inserimento delle proprie credenziali (utilizzando il profilo da cittadino) e la conferma all’invio di un codice OTP via SMS al numero di cellulare che l’interessato ha indicato nei propri contatti;
  • il servizio, quindi, invia il codice OTP al cellulare dell’interessato che deve fornirlo all’operatore perché lo inserisca nel servizio online di verifica per ottenere l’esito di 2° livello;
  • l’operatore può, quindi, visualizzare il messaggio composto sulla base del giudizio e dell’eventuale scadenza dello stesso.

Nel testo della comunicazione INPS, infine, si legge:

“Viene effettuata una verifica in tempo reale negli archivi dell’Istituto e vengono mostrati all’operatore tutti i giudizi vigenti in possesso dell’interessato con eventuale percentuale di invalidità e benefici fiscali associati (art. 4 del D.L. 9 febbraio 2012, n. 5, convertito, con modificazioni, dalla legge 4 aprile 2012, n. 35)”.

Informazione Fiscale S.r.l. - P.I. / C.F.: 13886391005
Testata giornalistica iscritta presso il Tribunale di Velletri al n° 14/2018
Iscrizione ROC n. 31534/2018

Redazione e contatti | Informativa sulla Privacy

Preferenze privacy
Logo registrato

Questo sito contribuisce all'audience di Logo Evolution adv Network